• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Indro, un anno dopo
    16
    nov.
    2002

    Indro, un anno dopo

    Condividi su:   Stampa

    E' passato un anno da Genova G8 e dalla morte di Montanelli: valgono ancora le poche righe (lui amava la sintesi...) scritte allora a caldo?

    CATTIVE NOTIZIE, PENSIERI TROPPO DEBOLI

    Succede di tutto, a Genova, per il G8, eppure quel “tutto” sembra alla moviola, come fosse largamente prevedibile. Succede di tutto, anche che in questo dolorante ed equivoco week-end muoiano in rapida successione sabato Carlo Bo e domenica Indro Montanelli. E’ vero, obietterete, quel gran critico letterario novantenne e senatore a vita, pensavate fosse gi? morto da tempo e quindi ne provate meno dispiacere, ci eravamo gi? un po’ abituati all’idea?Ma Indro no, Indro non ce lo dovevate togliere. A 92 anni era molto pi? vivo di quattro generazioni successive, quanto il pur emerito Bo era un’esclamazione in teca tanto il leggendario Cil-indro era una testa pensante, una faccia presentabile, una penna sicura tra i dubbi che dovrebbero comunque far da valletti alla certezza della mano che scrive. E’ stato forse il miglior giornalista, o testimone del tempo, di un secolo crudo e mutante, se ne va rimpianto e irraggiungibile soprattutto perché non ha mai dato neppur lontanamente l’impressione di scendere al di sotto di se stesso, o dell’idea che aveva di se stesso. Che altro ? la libert? intesa come libert? interiore, libert? di pensiero? E se le cose stanno cos?, che ce ne frega che stagionalmente sia stato considerato un po’ pi? o un po’ meno conservatore? Era un “pensiero forte” comunque, ci mancher?.

    C’entra qualcosa questa scomparsa, con le scomparse di Genova? Magari s?. C’entrano le cattive notizie che ci sono arrivate per tre giorni, ma preparate da tempo, con una escalation di tensione davvero esibita come una merce sotto gli occhi di tutti nelle ultime settimane, c’entra il pensiero debole dietro il vertice e l’antivertice, dietro il ragazzo ucciso, ma mentre brandiva un estintore, dietro il carabiniere tremante che maneggiava una pistola come in una pessima fiction televisiva, dietro il poliziotto che senza la documentazione atroce ma tempestiva della morte violenta avrebbe cercato di accreditare la versione che “si erano ammazzati tra di loro”?suprema impostura che rimanda a secoli di servizi segreti deviati?

    S?, notizie tremende per un summit defunto ancora prima di cominciare, reso desueto e pericoloso nella forma e nella sostanza, notizie opprimenti dai manipoli di facinorosi a Genova “per divertirsi e sentirsi vivi” con morto a carico, notizie insensate o comunque immature, inadeguate dal Genova social forum, che scopre senza padroneggiare la situazione “in diretta” che ci sono potenziali assassini che si infiltrano tingendo di rosso sangue e di devastazione manifestazioni pacifico-democratiche (contro i vertici atlantico-oligarchici? Ma v?!!!), e che ci sono anche forze dell’ordine non all’altezza e magari con il vizietto dell’impostura (vedi sopra?)?, davvero cattivissime notizie e pensieri tanto deboli da sbriciolarsi anche in politica, tra maggioranza e opposizione e Bertinotti “custode dei diritti civili”.

    Tutto questo avrebbe addolorato il cristianissimo esegeta delle Lettere, Bo, e fin qui una prece, ma soprattutto indignato i due emisferi, destro e sinistro, cuore e cervello, con i quali Montanelli ha attraversato le tante stagioni italiane di cui ? stato protagonista. Adesso ci resta Genova, i suoi attori, i suoi recensori. Poveri noi.

     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    efqzum .
    14/01/2012 alle 16:49
    jyH9Ky , [url=http://rjiwinbnoanf.com/]rjiwinbnoanf[/url], [link=http://kpkobhqyyixu.com/]kpkobhqyyixu[/link], http://gknxvyqhyfnx.com/
    wttrhymjk .
    12/01/2012 alle 13:22
    zxsAzR diittexuytjf
    ffylsrboghz .
    10/01/2012 alle 15:53
    nILpQJ , [url=http://bifzambjeqhq.com/]bifzambjeqhq[/url], [link=http://danszdnjnzos.com/]danszdnjnzos[/link], http://jligqkrwgkcn.com/
    bbylhl .
    09/01/2012 alle 12:29
    A3gPcv tfkmgtmaakoe
    Kris .
    09/01/2012 alle 05:51
    Call me wind bceasue I am absolutely blown away.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook