• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Attenti al fermo amministrativo
    28
    mar.
    2003

    Attenti al fermo amministrativo

    Condividi su:   Stampa

    Attenzione! Nella vostra cassetta della posta potrebbe esserci una raccomandata che vi notifica un fermo amministrativo! Ma che cos?? un fermo amministrativo? E? una forma di esecuzione diretta sul contribuente, una sanzione amministrativa accessoria che...

    si aggiunge ad una sanzione amministrativa principale, un provvedimento che ha come oggetto i beni mobili, autovetture e motocicli, di un contribuente moroso. Perché ? aumentato il ricorso al fermo amministrativo? Una legge del 2001 prevede che le societ? di riscossione, decorsi sessanta giorni dal ricevimento della cartella esattoriale senza che sia intervenuto il pagamento, da parte del contribuente, possano richiedere il fermo amministrativo senza alcuna spesa e senza alcun ulteriore avvertimento. Secondo alcune stime, dall?inizio del 2002, i fermi amministrativi sono quintuplicati rispetto all?anno scorso e dalle societ? di riscossione piovono sui contribuenti provvedimenti che alcune volte, fanno riferimento a cartelle esattoriali ?pazze?, sbagliate, mai ricevute dal contribuente. Quali sono le conseguenze? Impossibilit? assoluta di utilizzo del mezzo ?bloccato? del fermo amministrativo fino a quando non vengano pagate le somme delle cartelle esattoriali e non solo: anche per i debiti di modestissima entit? il fermo amministrativo viene effettuato su tutti i veicoli e per sbloccarlo il cittadino ritenuto moroso deve spendere anche 60 euro per il dissequestro di ogni singolo automezzo.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook