• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Un telefono per due
    09
    mar.
    2004

    Un telefono per due

    Condividi su:   Stampa

    Da venerd? scorso, condivido felicemente il mio telefono con la nuova vicina di casa. Mia moglie venerd? sera ha risposto al telefono e volevano la mia vicina. Mia moglie ha risposto dicendo che avevano sbagliato numero. Sabato mattina la vicina ha chiamato mia moglie ed ha detto di avere il sospetto che qualcosa non andasse nel nuovo allacciamento telefonico che Telecom aveva realizzato.

    Insieme abbiamo fatto delle prove
    ed abbiamo constatato che i nostri apparecchi sono collegati alla stessa
    linea. Abbiamo chiamato entrambi il 187 spiegando il problema, ma a
    tutt’oggi non ? cambiato niente.
    Questa sera, al rientro in casa, ho chiamato nuovamente il 187 chiedendo
    perché non avessero ovviato all’inconveniente ma il ragazzo che mi ha risposto mi ha detto che forse sarebbero intervenuti domani (quello che mi rispose sabato mi aveva detto invece che sarebbero venuti sabato stesso o al massimo luned?). Per dare sollievo al mio disappunto, mi piacerebbe che Telecom desse risposta a queste domande:
    - Quanto devo aspettare perché l’inconveniente venga rimosso?
    - Chi ha realizzato il nuovo impianto aveva sufficienti conoscenze tecniche?
    - E se s? perch? non ha provato quanto realizzato verificando che corrispondesse al nuovo numero attribuito?
    Stante quanto sopra descritto quali garanzie ha la mia PRIVACY?
    Quale mezzo posso usare a tutela della stessa?
    BehaBlog ringrazia Varno Carli

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook