• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il sogno della grande fogna
    09
    mar.
    2004

    Il sogno della grande fogna

    Condividi su:   Stampa

    Grottarossa, Saxa Rubra, Labaro, Prima Porta, Borgo Sant?Isodoro, la Valle Muricana, Santa Cornelia: sono quartieri della periferia nord di Roma in cui risiedono pi? di 53 mila cittadini e in cui da anni gli abitanti convivono con problemi di emergenza igenico-sanitaria, dovuti ad reti fognarie e idriche gravemente insufficienti. Strade e cortili allegati dopo un temporale a Prima Porta, uno dei quartieri di Roma che da anni attende la realizzazione della nuova condotta fognaria Per questo ? stata progettata una grande opera pubblica, il completamento della cosiddetta ?adduttrice nord-ovest?: un vasto sistema di fognature, collettori e impianti idrici di grandi dimensioni con i quali sar? possibile trasportare le ?acque nere? di questi quartieri fino all?impianto di depurazione di Roma Nord, a Grottarossa.

    Il 16 ottobre del 1998 il Comune di Roma approva l?intervento e affida l?appalto all?Acea. Il costo ? di 8.973.955 euro, pi? di 17 miliardi di lire. I cantieri si aprono il 9 gennaio 2002 con una previsione di chiusura al 9 luglio 2004. Fin dall?inizio, per?, le imprese che gestiscono i cantieri si trovano in difficolt?: in molte aree dove dovrebbero intervenire mancano ancora permessi, autorizzazioni, acquisizioni. Cominciano cos? ad aumentare costi e tempi dell?intervento. Nel settembre del 2002, con l?approvazione della perizia di variante, il costo raggiunge i 10.018.475 euro e la data di fine lavori viene spostata al 9 gennaio 2005. Ma i problemi non sono finiti. A partire dal maggio del 2003 i cantieri si fermano, a causa di ritrovamenti archeologici, prima lungo la via Tiberina e poi lungo via Flaminia. Nell?agosto del 2003 nuovo stop a viale

    Silvio Gigli, nei pressi del centro di Produzione della Rai di Saxa Rubra. E al momento i cantieri ? anche per la continua mancanza di permessi e autorizzazioni – sono praticamente fermi ovunque. Fino ad oggi le ditte che hanno in gestione l?appalto hanno potuto realizzare lavori pari al solo 45% dell?importo complessivo. E nel frattempo i 53 mila abitanti dei quartieri a Nord di Roma continuano ad aspettare fogne ed allacci dell?acqua funzionanti. Il cantiere bloccato lungo viale Silvio Gigli a Roma.Sullo sfondo gli edifici e le antenne del centro Rai di Saxa Rubra Ancora una immagine del cantiere di viale Sivio Gigli Tubi accatastati sotto le finestre della redazione de La Radio a Colori Riferimenti: Autorit? per la vigilanza sui lavori pubblici via Ripetta, 246 00186 – Roma www.autoritalavoripubblici.it comunica@autoritalavoripubblici.it

    Postato da Editor1
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook