• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Telecom: contributo per la distanza
    07
    mag.
    2004

    Telecom: contributo per la distanza

    Condividi su:   Stampa

    Gentile Dott. Beha, nel 1995 decisi di vivere in campagna qualche km fuori da un centro abitato. Nonostante nell'abitazione fosse gi? presente un impianto telefonico, la Telecom mi addebit?, oltre alle normali ? 250.000 altre ? 256.000 come contributo per la distanza dalla centrale. Nel 2003, lasciata quell'abitazione per fare ritorno in citt?, chiesi la restituzione della somma. Ricevetti, chiaramente, risposta negativa.

    Tutto questo, secondo lei, ? legittimo?
    Io credo che il telefono (linea fissa) sia un diritto per tutti e che il problema delle distanze dovrebbe essere a carico della Telecom e non dell’utente.
    Crede sia possibile avere la restituzione della somma?
    BehaBlog ringrazia Elisabetta Marenghi

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook