• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Ambulanze fantasma
    10
    mag.
    2004

    Ambulanze fantasma

    Condividi su:   Stampa

    Caro Oliviero Beha, l'idea di scriverle mi ? venuta l'altro giorno ascoltando il suo programma che trattava del mal funzionamento del 118 riferito alle moto medicalizzate. Le assicuro che la situazione da lei evidenziata rispetto alla situazione che vige nella provincia di Agrigento rappresenta il massimo dell'efficienza.

    Nella Regione Sicilia il servizio
    SUES 118 ? suddiviso in quattro centrali operative: Palermo con competenze sulla provincia di Trapani, Caltanissetta con competenze sulla provincia di Agrigento, Messina e Catania con competenza sulle provincie di Siracusa e Ragusa. Il decreto che regolamenta il servizio del 118 ? il D.P.R. DEL 27 Marzo 1992 e successive linee guida diramate con decreto assessoriale dalla Regione Sicilia N° 34276 del 27 Marzo 2001; queste ultime stabiliscono che sul territorio della provincia di Agrigento, gestita dalla centrale operativa di Catanissetta, vi siano N° 2 centri mobili di rianimazione (CMR), una presso l’Azienda ospedaliera di Sciacca e l’altra presso l’azienda ospedaliera di Agrigento “San G. di Dio” e N° 8 ambulanze di tipo A. Su questi mezzi le linee guida stabiliscono la presenza del Medico rianimatore
    e dell’infermiere professionale nei CMR, mentre sulle ultime ? prevista la
    presenza del medico o dell’infermiere. Attualmente su questi mezzi di
    Emergenza vi ? solo la presenza dei soccorritori, personale laico volontario che non ? abilitato ad attivare le manovre avanzate di rianimazione cardiopolmonare. Tutto questo a discapito del paziente che convinto di essere assistito durante l’emergenza dal personale sanitario specializzato si trova invece con dei soccorritori che esplicano solo la funzione di barelliere. La cosa che ci fa ulteriormente arrabiare ? che la provincia di Agrigento ? l’unica in tutta la Regione ad avere questa inefficienza sanitaria, a Palermo, infatti, tutte le ambulanze distribuite sul territorio sono medicalizzate. Il Collegio di Infermieri Professionali (IPASVI) di Agrigento ha intrapreso una lotta contro le istituzioni regionali colpevoli di disinteresse totale nei confronti del diritto alla salute del cittadino della provincia di Agrigento. Abbiamo denunciato il problema al prefetto, all’assessore alla sanit?, alle aziende sanitarie e al responsabile della centrale operativa di Caltanissetta, senza addivenire a una soluzione. A questo punto vi chiedo di poterci dare una mano per poter risolvere questo grave problema e sicuro di una vostra risposta vi auguro un buon lavoro.
    BehaBlog ringrazia Vincenzo M.

     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    dqlmtnfc .
    19/03/2012 alle 02:31
    FpXTEC , [url=http://jjzffgvcbnji.com/]jjzffgvcbnji[/url], [link=http://kvyggzmgifso.com/]kvyggzmgifso[/link], http://spovkzkrahqu.com/
    fricbbgszc .
    18/03/2012 alle 07:21
    zztNtb nzgpnjrwthmw
    xtaonar .
    17/03/2012 alle 08:23
    Fb4pR2 , [url=http://awxbdefkdcfc.com/]awxbdefkdcfc[/url], [link=http://jwdglfmrjvcq.com/]jwdglfmrjvcq[/link], http://btgfkqcuptaf.com/
    girapyx .
    16/03/2012 alle 11:46
    lzvbPb deembvrbtvbv
    Romulo .
    16/03/2012 alle 02:29
    paolo scrive:Mi sono roitlvo a questo gruppo di dj per animare con la musica il mio matrimonio. Devo confermare che la scelta del dj e8 stata superiore alle mie aspettative, anche mia moglie e8 rimasta sorpresa. Musica elegante durante l'aperitivo e la cena per poi alzare un po il ritmo grazie anche ad amici allegri e coinvolgenti. Si e8 conclusa la serata con balli e infine la videoproiezione di alcune foto mie e di mia moglie. Il responsabile del gruppo mi ha noleggiato un potente videoproiettore. Ottimo.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook