• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Casalinghe e? assicurate?
    17
    mag.
    2004

    Casalinghe e? assicurate?

    Condividi su:   Stampa

    Albina di Udine e Annalisa di Catania sono due delle protagoniste del calendario delle casalinghe 2003, ideato e realizzato dal fotografo Gianfranco Angelico Benvenuto. Ogni giorno, assicurano, sono impegnate nei lavori domestici e nella cura dei figli. Ma avranno pagato l?assicurazione obbligatoria contro gli infortuni in ambito domestico? Avranno versato all?Inail i 12,91 euro previsti dalla legge? E voi? Le vostre mogli, i vostri genitori pensionati con meno di 65 anni, i vostri figli studenti che aiutano in casa hanno pagato l?assicurazione?

    Dal calendario delle casalinghe 2003
    Tutti coloro che prestano in via non occasionale, gratuitamente e senza vincolo di subordinazione, lavoro finalizzato alle cure della propria famiglia sono tenuti a pagare l?assicurazione. E? obbligatoria per legge, ma per ora non sono previste sanzioni. Per pagare basta andare ad un ufficio postale.

    Dal calendario delle casalinghe 2003
    Pi? difficile sar? ottenere un risarcimento. L?assicurazione Inail prevede un vitalizio solo nel caso di una inabilit? permanente tale da ridurre l’attitudine al lavoro in misura pari o superiore al 33 per cento. Percentuale che secondo le tabelle ufficiali di valutazione dell?invalidit?, equivale alla perdita di una mano, all?amputazione di una gamba o alla perdita di un occhio.
    Ma quanti sono gli incidenti di questa gravit? che si verificano tra le mura domestiche? E quanto ? utile una assicurazione che esclude di fatto la maggior parte degli infortuni dei quali rimangono vittime le casalinghe?

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook