• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Ancora la telecom
    24
    mag.
    2004

    Ancora la telecom

    Condividi su:   Stampa

    Avendo trasferito i miei uffici in una nuova sede di Modena ho, naturalmente, chiesto le linee telefoniche necessarie: 1 linea ISDN 1 linea ADSL a) Mi era stato detto che sarebbero stati necessari dieci giorni per l'installazione. Non avendo ricevuto notizie, dopo quindici giorni ho chiamato nuovamente il 191 ed ho appreso che, dato che nella mia nuova sede non vi erano disponibili né l'ISDN, tantomeno l'ADSL, le mie richieste non potevano essere evase, per cui erano state archiviate.

    Ho dovuto annullare quelle richieste e farne una nuova per due semplici linee analogiche. Dopo 10 giorni me ne ? stata installata una, la seconda era andata dispersa.
    b) ho ripetuto la richiesta della seconda linea.
    c) ho fatto una nuova richiesta affinché una delle due linee venisse commutata in ADSL, ma mi ? stato risposto che sarebbero occorsi mesi “perché i cavi sono vecchi, non sopportano l’ADSL e Telecom non ha nessun interesse ad investire perché, dopo aver creato le linee, gli utenti lasciano Telecom a favore di altri gestori”.
    d) ho fatto l’Italiano, mi sono dato da fare fino a rintracciare un tecnico coscienzioso che, cambiato il “doppino” o “coppino” in cabina, mi ha fatto pervenire la l’ADSL.
    e) il giorno 18 maggio, al ritorno da un mio viaggio in Arabia Saudita, scopro che il mio telefono ? stato isolato per motivi amministrativi.
    f) ho chiamato il 191, dove ho appreso di essere moroso per la prima fattura non pagata. Ne ho chiesta una copia, che mi ? stata inviata, dopodich? ho verificato che l’indirizzo era sbagliato. Ho immediatamente versato ON LINE l’importo di 315 euro, ho segnalato il loro errore di indirizzo, ho chiesto di correggerlo, come ho chiesto di riallacciarmi subito la linea, ma mi ? stato risposto che sarebbero occorse 24-48 ore.
    g) ho fatto presente in ripetute telefonate ed e-mail che non era logico isolarmi il telefono senza alcun preavviso e che perdipi?, verificato che il disguido era avvenuto per loro colpa avrebbero dovuto provvedere con sollecitudine a ripristinarmi la linea.
    Mi occupo di export verso molti paesi e non posso passare le giornate al cellulare! Mi ? stato risposto che anche le 48 ore potevano slittare in quanto tutto dipendeva dagli uffici amministrativi di Bologna, notoriamente inefficienti.
    h) allo scadere delle 48 ore, alla ventesima telefonata al 191 mi ? stato detto che la comunicazione telefonica relativa ai dati del bonifico (cod. C.R.O.) non bastava pi? e volevano anche un fax che confermasse il tutto. Ho inviato il fax e da l? ho saputo che avrei dovuto aspettare altre 48 ore!
    i) ho fatto l’Italiano, tendando in mille direzioni sono riuscito ad entrare in contatto con gli uffici amministrativi di Bologna dove, dopo essere entrato in contatto con molti interni che non rispondevano e dove la casella vocale rispondeva di essere piena di messaggi, ho trovato finalmente risposta da parte di un impiegato che, dapprima mi ha risposto seccato perch? ero riuscito a raggiungere quell’ufficio, poi ha capito la situazione ed in 30 secondi mi ha riattivato la linea. In caso contrario avrei dovuto aspettare luned? prossimo, cio? 7 giorni dall’avvenuto pagamento.
    MI CHIEDO:
    1) E’ NORMALE CHE VENGA SOSPESO UN SERVIZIO TELEFONICO AD UNA AZIENDA SENZA ALCUN PREAVVISO? Gli impiegati Telecom dicono di si.
    2) E’ NORMALE CHE TUTTI GLI IMPIEGATI DEL 191 DICANO DI ESSERE IRRESPONSABILI, CIOE’ NON RESPONSABILI DI CIO’ CHE FA TELECOM MA CHE HANNO ORDINE DI NON METTERE IN CONTATTO NESSUNO CON I LORO SUPERIORI?
    3) E’ NORMALE CHE ANCHE LE E-MAIL DI SOLLECITO SIANO RIMASTE SENZA RISPOSTA?
    Se tutto questo poi succede nelle efficienti e velocissime Modena e Bologna (Ferrari, Maserati, Lamborghini ecc.), cosa accade altrove? Quanti utenti si trovano tutti i giorni nelle mie stesse condizioni?
    Sarei quasi contento di scoprire di essere semplicemente sfigato e che tutto funziona; parlandone al bar vicino all’ufficio, ho scoperto che quasi tutti i negozi e gli uffici di questa zona hanno avuto ed hanno tutt’ora disservizi di ogni tipo.
    BehaBlog ringrazia Roberto Sabatini

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook