• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Insieme per la radio a colori
    08
    giu.
    2004

    Insieme per la radio a colori

    Condividi su:   Stampa

    Grazie, grazie a tutti voi per le sempre pi? numerose testimonianze di stima e di partecipazione che ci state inviando in questi giorni, contestando la decisione di RadioUno Rai di sospendere La Radio a Colori. Potete rendere pubblica la vostra protesta scrivendo ai quotidiani che leggete, alla direzione della Rai (Viale Mazzini, 14 ? 00195 Roma), alla direzione di RadioUno Rai (Largo Villy de Luca, 4 ? 00188 Roma) e, per conoscenza, alla redazione de La Radio a Colori (laradioacolori@rai.it). La speranza ? che la voce degli ascoltatori, protagonisti principali de La Radio a Colori, non rimanga inascoltata. Grazie ancora per il vostro sostegno.------------ Ma Oliviero... cosa mi conbini? Sospendono la trasmissione? Una delle poche trasmissioni intelligenti! Mi auguro ci ripensino. Ad ogni modo non ti perder?, ti seguir? sul tuo sito. Vedi di non sparire... Cordialmente Luciana Villa------------ Ascoltiamo sempre la Radioacolori. Apprezziamo gli argomenti trattati e la chiarezza espositiva del conduttore e di tutti i suoi collaboratori. Non ? pensabile sospendere una trasmissione con queste caratteristiche! E' assurdo. E' una voce che non si pu? e non si deve spegnere... Con l'augurio che sia scelta la via della ragione e della naturale continuit?. Un saluto cordiale a tutti. Con grande stima. Enrico Borsari e Graziella Artioli------------ Vogliono chiudere la sua eccellente trasmissione, ebbene... se e come fosse possibile esser d'aiuto tenga il mio indirizzo e me lo faccia sapere. Io la seguir? sul suo sito. Grazie infinite per tutto il suo lavoro e, se me lo perdona, per il metodo ed i toni civilissimi ed efficaci. Sandro Sonino------------ Ascoltiamo tutti i giorni la sua trasmissione e siamo veramente dispiaciuti che venga soppressa. Ci auguriamo che, a seguito di proteste anche da parte di noi ascoltatori, la trasmissione possa continuare. Cordiali saluti, Gigliola Rossi------------ Ho sentito da Beha che La Radio a Colori rischia di essere sospesa a tempo indeterminato. Vi chiedo: cosa possiamo fare per impedirlo? Grazie e tenete duro! Alberto Galimberti------------ Esprimiamo profonda preoccupazione e protesta per la prospettata soppressione della Radio a Colori. Jolanda Calamandrei e Sara Nesi da Firenze------------ Ho sentito ora dalla trasmissione "La Radio a Colori" sulla rete 1 della RAI che c'? l'intenzione aziendale di interrompere tale importante contributo alla societ? civile e alle giuste proteste sui disservizi vari...

    E poi? Oscuriamo Marrazzo e poi la Falcetti e tutti coloro che fanno qualcosa di veramente utile?
    Grazie RAI e a Oliviero Beha un augurio perch? tutto ci? non sia che uno scherzo.
    Tiziana Franchi, Torino————
    Gentile redazione di Radioacolori,
    sono un vostro affezionato ascoltatore di 26 anni, sento oggi con rammarico che la vostra trasmissione verr? sospesa a tempo indeterminato, non posso che rattristarmi del fatto e tentare di inviare alcuni messaggi di protesta ai vari responsabili RAI. Spero che molti altri ascoltatori, come me, richiedano alla dirigenza RAI di mantenere in vita una trasmissione tanto utile come la vostra.
    Con stima e affetto,
    Fabio Marzella————
    Egr. dott. BEHA
    Ho seguito con notevole interasse le Sue quotidiane trasmissioni di “LARADIOACOLORI. In queste ultime settimane ho notato che il tempo messo a Sua disposizione dalla Rai, diventava sempre pi? ristretto, avvisaglia di quanto poi ? accaduto. Ho sempre pensato che Lei, gi? conduttore di trasmissioni, diciamo, piuttosto “scomode” si sia sentito piuttosto a disagio, unitamente ai Suoi collaboratori, per dover “chiudere” affrettatamente il Suo programma per dare spazio alla pubblicit?, al segnale radio, al giornale radio.
    Mi associo alla protesta di chi, nella Sua ultima trasmissione, ha espresso grande contrariet? alla “chiusura” d’imperio di una trasmissione, come la Sua, estremamente battagliera nei confronti degli abusi dei prepotenti di turno e della Amministrazione Statale spesse volte, giustamente, chiamata in causa. Mi auguro e Le auguro che la Sua trasmissione riprenda quanto prima, per continuare nella Sua civile battaglia contro i soprusi e le inadempienze dei Poteri e dei furbastri, magari avendo a disposizione pi? tempo di quanto, fino ad ora, Le hanno concesso la RAI.
    Con grande stima Le porgo distinti saluti,
    G.Carlo Baldon————
    Potete rendere pubblica la vostra protesta scrivendo ai quotidiani che leggete, alla direzione della Rai (Viale Mazzini, 14 ? 00195 Roma), alla direzione di RadioUno Rai (Largo Villy de Luca, 4 ? 00188 Roma) e, per conoscenza, alla redazione de La Radio a Colori (laradioacolori@rai.it).

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook