• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Libero e sogno
    26
    lug.
    2004

    Libero e sogno

    Condividi su:   Stampa

    Caro Beha, credo di essere uno dei molti delusi (perseguitati) da Wind-Infostrada. Si tratta di una storia di 3 anni fa, che ricompare come ricupero crediti per ben 550 euro. Questo perché dovevo a Infostrada circa 300.000 vecchie lire, di bolletta telefonica e navigazoine internet con un contratto "Libero e Sogno".

    Questo contratto prevedeva l’utilizzo di un numero speciale, e un canone mensile forfettario irrisorio, che Infostrada rinneg? presto, facendo sparire dal proorpio sito ogni informazione al riguardo, compreso il famoso numero.
    Dopo circa sei mesi di questo contratto, persi la configurazione, e feci riferimento al sito per trovare il numero di collegamento.
    Usai l’unico numero presente col sito, e continuai a guardare internet usufruendo di quello. Stessa velocit? di connessione, stessa banda, stesso prodotto.
    Infostrada mi appiopp? tariffa piena. Contestai la bolletta, e il loro primo ufficio legale (furono svelti a spedirmi una lettera di un legale) mi diede ragione: il servizio clienti di Infostrada mi contatto (anzi fu wind, appena fusasi con Infostrada, a farlo, si scusarono per le cafonerie di Infostrada, i cui rappresentanti mi avevano sostanzialmente minacciato, altra aria dissero) e promisero di mandarmi una bolletta calcolata secondo equit?.
    Ora questa bolletta non ? mai giunta, e io, avendo avuto notevoli difficolt? con questa compagnia, smisi di usare il loro abbonamento, sia per la voce che per la rete.
    Ora si fanno vivi con una cifra quasi tre volte superiore, e attraverso un leguleio. Avrei forse dovuto ricalcolare io stesso la bolletta? Infostrada e wind mi avevano contattato attraverso diverse persone, nessuna di esse mi aveva dato riferimenti. Il loro call center non mi permetteva di contattare gli uffici amministrativi, e in modo perentorio.
    Era loro interesse contattarmi, oltretutto. Lei che ne pensa?
    BehaBlog ringrazia Bruno Giordan

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook