• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Universit? di formello: lo stato delle cose
    15
    set.
    2004

    Universit? di formello: lo stato delle cose

    Condividi su:   Stampa

    So che il vostro programma, nonostante gli ottimi ascolti e soprattutto l'ottima qualit?, ha difficolt? a riprendere. Colgo comunque l'occcasione per richiamare alla vostra memoria un argomento trattato in una vostra trasmissione lo scorso anno. Mi riferisco agli scandali riguardanti il Teatro Stabile di Formello, la Libera Universit? degli Studi di Formello e tutto ci? riguardava le malefatte di chi gestiva questi enti.

    Vi do soltanto alcune sintetiche e informali notizie sullo stato delle cose:
    - chi, avvalendosi di finanziamenti pubblici, gestiva quel teatro fino a pochi mesi fa (e che con ogni probalit? ? implicato nel processo in corso per capire che fine abbiano fatto tutti i soldi e chi abbia falsificato i documenti necessari per ottenere finanziamenti dalla Comunit? Europea), oggi ha in gestione un altro teatro, sempre pubblico (il Teatro Eduardo De Filippo dell’ADISU a Roma, fronte Ministero degli Esteri), e ancora una volta si avvale di finanziamenti pubblici;
    - i rappresentanti della giunta del Comune di Formello continuano tranquilli (??) a svolgere la loro attivit? (e non sembrano poi cos? interessati a venire a capo degli imbrogli dei quali sono stati vittime o artefici);
    - chi dirigeva la fantomatica Libera Universit? degli Studi di Formello oggi ripropone la medesima struttura didattico-formativa presso il Link Campus dell’Universit? di Malta (istituto privato) sita in Via Nomentana a Roma;
    - chi ha lavorato per il Teatro Stabile di Formello e la Libera Universit? degli Studi di Formello e non ha percepito paga (o l’ha percepita solo in parte), chi ha perso il posto lavorativo, chi dopo anni di lavoro non si ritrova nessun contributo versato e chi ha pagato una salata retta per un corso universitario che di fatto non esisteva e non esiste, ? in attesa che succeda qualcosa. Di questa vicenda, per ora, gli rimangono solo tanta amarezza, la speranza che un giorno venga fatta luce su tutto quello che ? successo… e magari, se non ? chiedere troppo, anche un po’ di giustizia.
    Grazie dell’attenzione, nella speranza che nella trasmissione, che sono certo prima o poi ripreder?, ci sia spazio ancora pe questa piccola storia di truffe e illeciti che poi tanto piccola non ?.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook