• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Consob-myway/4you: non ci resta che aspettare
    06
    ott.
    2004

    Consob-myway/4you: non ci resta che aspettare

    Condividi su:   Stampa

    Vi riporto un articolo apparso sul sito dell'ADUC, di Alessandro Pedone, una delle poche persone che tutelano i cittadini contro lo scandalo MPS/Banca 121. Consob-MyWay/4You: non ci resta che aspettare Come abbiamo riportato in questo articolo, la Consob ha risposto alla nostre domande comunicandoci che? non puo? rispondere perche? c?e? una indagine in corso.

    Evidentemente, l?interpretazione che la Consob ha del suo ruolo e? quella di
    un soggetto, un po? burocrate ed un po? notaio, che si limita ad applicare
    pedissequamente la normativa.
    In realta? i poteri della Consob, qualora la stessa li volesse esercitare in maniera non burocratica, sarebbero assai piu? forti.
    Questa Commissione detiene un fortissimo potere d?indirizzo che non ha mai voluto effettivamente esercitare dialogando con tutte le componenti del
    mercato. Non violerebbe nessuna normativa se dicesse forte e chiaro quello che tutti sanno sui prodotti MyWay e 4You.
    Lo abbiamo detto molte volte: se solo la Consob avesse voluto dire ?due
    paroline? sul caso MyWay-4You quando il caso era scoppiato, lo stesso si
    sarebbe certamente risolto a favore dei risparmiatori traditi dal Monte dei
    Paschi di Siena.
    Questo atteggiamento da burocrate, quindi, ha profondamente danneggiato i
    risparmiatori. Perche? la Consob allora ha taciuto e continua a tacere sostenendo che deve tenere un ?doveroso riserbo? a causa delle indagini in corso? Noi speriamo che si tratti solo, da parte sua, di una cattiva interpretazione del suo
    ruolo e di nient?altro. Lo potremo vedere fra pochi mesi. Entro dicembre
    2004, infatti, scadono i termini per la conclusione delle indagini. Li?
    vedremo se si limitera? ad emanare delle sanzioni ?leggere? o se andra? al
    cuore del problema, ed evidenziera? come il prodotto in se?, per come e?
    progettato, violi i principi di diligenza, correttezza e trasparenza
    previsti dal Testo Unico della Finanza.
    Nel frattempo continuano in tutta Italia le cause civili contro le banche
    del Gruppo Monte dei Paschi di Siena per i prodotti MyWay ? 4You. E?
    possibile che, ancora una volta, le sentenze dei tribunali arrivino prima
    della pubblicazione delle sanzioni della Consob, e sarebbe l?ennesima
    dimostrazione dell?inefficienza della Commissione.
    Non ci resta che aspettare?
    di Alessandro Pedone
    Chi ci difende dai soprusi delle banche?O chi ci deve difendere difende le banche? Visto i tempi, ai posteri l’ardua sentenza…
    Saluti
    Imperi Antonio

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook