• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Gli abeti secolari e la fontana di san pancrazio
    12
    nov.
    2004

    Gli abeti secolari e la fontana di san pancrazio

    Condividi su:   Stampa

    Salve dott. Beha, visitando il Suo sito ho finalmente ho capito perch? non sento pi? "Radio a Colori"... l'ascoltavo molto volentieri ed interessato in auto mentre rincasavo dal lavoro. Purtroppo debbo constatare che di trasmissioni decenti ne sono rimaste poche, oltre a Ballar?... il deserto (e mi chiedo: quanto tempo resister? ancora Ballar??).

    Le scrivo dott. Beha per fare una segnalazione e per informarla di come siamo governati a livello locale (anche al nord), riguardo ad una rotonda contestata. Abito in un piccolo paese di montagna che cerca disperatamente di
    incentivare il turismo: Castelnovo ne’ Monti, comune con poco pi? di
    10.000 abitanti.
    La storia ? questa: sulla strada statale n° 63 che collega Reggio
    Emilia con il passo del Cerreto e pi? oltre La Speza, esiste l’incrocio
    per entrare nel centro del paese di Castelnovo ne’ Monti e dove si
    vuole costruire una megarotonda. Al centro di questo incrocio esiste una fontana monumentale dedicata al Santo Patrono del paese: San Pancrazio. La fontana si trova proprio al centro dell’incrocio e tutte le logiche farebbero pensare che la posizione della fontana potrebbe essere anche il centro della rotonda che si vuole costruire, allargando un p? a destra e un p? a sinistra… invece no.
    In questo caso la logica delle ragioni non funziona! Sulla destra della fontana esiste un bellissimo parco con abeti secolari, e l’ingresso di un grosso ed attrezzato ospedale, sulla
    sinistra esiste il parco della famiglia dell’attuale Sindaco… (Ulivo/Margherita-, nella precedente amministrazione era vicesindaco).
    Dott. Beha, indovini un p? dove verr? spostata la fontana, che sar? il nuovo centro della rotonda? Ha indovinato, ? un indovinello di una facilit? estrema, completamente dentro al parco dell’ospedale! E senza toccare minimamente il parco della famiglia del
    Sindaco!
    La conseguenza di questa soluzione, sar? che ci troveremo tutto il
    traffico della Statale 63 diretto verso il Passo del Cerreto (trasporto
    pesante e leggero) costretto a passare ad una distanza di pochissimi
    metri dall’ingresso del pronto soccorso e dal resto dell’ospedale, senza pi? la protezione dei grossi abeti, con rumori, inquinamento, gas
    di scarico, ecc.
    Nonostante che la stragrande maggioranza dei cittadini sia
    contraria a questo progetto (superando ogni convinzione politica), e
    nonostante si siano fatti incontri e scritto da parte dell’opposizione
    a molti politici, enti Statali e Regionali, ecc., nessuno si ? mosso ed
    i lavori sono gi? iniziati con il taglio di molti abeti secolari!
    Indagando bene da parte dell’opposizione, sono venute alla luce
    molte irregolarit?, eccone alcune di mia conoscenza:
    - 1° Un amministratore ausl pu? vendere il terreno (pubblico) necessario per fare la rotonda come se fosse un lettino vecchio o un macchinario dell’ospedale? Su questo argomento, questa sera ci sar? un’interpellanza in Consiglio Comunale da parte dell’opposizione (Prof.
    Umberto Casoli, lista civica di opposizione).
    - 2° Sul Piano Regolatore del Comune, la zona interna, dentro al
    recinto dell’Ospedale ? riservata come uso ospedaliero e al momento,
    non esiste alcuna variante in proposito! Perci? si sono avuti
    finanziamenti da parte della Regione e della Provincia per la
    costruzione di un opera illegale! (se fossi io, privato cittadino… a costruire un semplice garage…)
    - 3° Sempre sul Piano Regolatore di diversi anni f?, una fetta
    consistente del parco della famiglia del Sindaco (circa 1500 m2) era
    tratteggiata e riservata per uso di allargamento e miglioramento della
    circolazione stradale!
    Poi altre irregolarit? che non ricordo pi? con precisione come la
    effettiva utilit? di questa rotonda e la fretta che anno avuto per
    iniziare i lavori!
    Ringrazio di avermi letto,
    Elio Bellocchi

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook