• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Quanto costa il ‘fai da te’?
    24
    nov.
    2004

    Quanto costa il ‘fai da te’?

    Condividi su:   Stampa

    Caro Oliviero, a Roma in un distributore di benzina accade una cosa piuttosto spiacevole. Nelle pompe cosiddette "Fai da te", dove il carburante dovrebbe costare di meno, il malcapitato utente trova, anzich? la normale benzina verde, una miscela speciale con additivi che, secondo quanto sostiene il gestore, farebbe particolarmente bene al motore del fortunato automobilista.

    Il problema ? che questo carburante costa di pi? della benzina verde, cosicch? l’utente che dovrebbe servirsi della pompa “fai da te” per risparmiare, si trova a pagare, “obtorto collo”, una cifra per litro superiore a quella che avrebbe pagato se si fosse fatto servire rimanendo tranquillamente seduto.
    Se si fa notare il fatto al gestore, lo stesso indica, con villana insofferenza, una pompa quasi nascosta e isolata, dove effettivamente al “fai da te” corrisponde l’erogazione di un carburante verde normale e a prezzo ridotto. Ci? comporta che qualora ci fossero molti clienti, e dunque molto da attendere, gli utenti sarebbero chiamati a scegliere tra il fare la fila presso l’unica pompa dove si pu? risparmiare, oppure farsi spennare dal furbesco gestore acquistando benzina con addittivi. Oppure ancora, e questa sembra la soluzione favorita dal nobile comportamento del gestore, optando per la rinuncia al “fai da te”.
    D’altra parte che il “fai da te” non sia mai stato digerito dalla corporazione dei benzinai lo si sapeva da tempo. Basta infatti fare un salto nel distributore di fronte a questo di cui ho appena descritto le limpide strategie di marketing, per accorgersi che chi si serve da solo la benzina non pu? pagare con il bancomat!
    Alberico Giostra

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook