• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > I nuovi 12? ”costosi e poco efficienti”
    05
    gen.
    2005

    I nuovi 12? ”costosi e poco efficienti”

    Condividi su:   Stampa

    da www.corriere.it Nella migliore delle ipotesi, l'unico rammarico ? il prezzo. Nella peggiore, pu? succedere una di queste cose: ti danno un numero di fax anziché un numero fisso, ti danno un numero sbagliato, non hanno il numero che stai cercando, non arriva l'sms del numero che hai chiesto o arriva dopo due giorni, ti tengono in linea inutilmente a lungo, fino al paradosso di quando ti suggeriscono di rivolgerti a qualcun altro. E alla fine uno si chiede: ma chi l'ha detto che il monopolio ? antidemocratico? Non era meglio quando l'unico, inimitabile, infallibile 12 da solo garantiva efficienza e cortesia per reperire i recapiti telefonici di aziende, famiglie, ristoranti e uffici?

    IL CAMBIO ? Il passaggio di consegne ? avvenuto il 1? ottobre scorso, quando il 12 della vecchia Sip ? andato in pensione e il mercato del servizio informazioni abbonati, stimato in 300 milioni di euro l’anno, ? stato preso d’assalto da compagnie italiane e straniere. “La concorrenza fa bene, permette al cliente di confrontare la qualit? e di scegliere” commenta Antonio Macrill? per Seat Pagine Gialle, la compagnia che gestisce l’892424 e il 1240 con oltre mille dipendenti (a termine) che lavorano nei call center di Torino e Livorno. Sar? anche l’anima del commercio, ma per adesso la concorrenza sta generando solo confusione. Le lamentele finora arrivate alle principali associazioni dei consumatori denunciano prezzi troppo alti per un servizio non sempre adeguato.

    LA PROVA ? Abbiamo fatto una prova con sette operatori, chiamando da un numero fisso e da un cellulare per la stessa domanda: ?Qual ? il centralino del Comune di Milano??. I risultati si possono controllare in questa tabella.

    Alcuni dati suscitano curiosit?. Il 1240 (Seat) risulta l’operatore pi? veloce da rete fissa: ha dato l’informazione in 32 secondi. Quando per? ? stata formulata la medesima richiesta dal telefonino, la risposta del 1240 ? arrivata dopo 59,6 secondi. Altra anomalia. L’892412 (Telecom) ? il pi? rapido sul cellulare: 25 secondi. Chiamando dal fisso la stessa compagnia, un fiasco: un’attesa (pagante) di un minuto e 26 secondi e il messaggio vocale con il numero dell’abbonato non ? mai arrivato. ? stata necessaria una seconda telefonata, pi? fortunata, durata questa volta 50 secondi. Sempre il doppio rispetto al telefonino.

    I RECLAMI ? Se il servizio non ? stato efficiente, Carlo Rienzi, presidente del Codacons, ? categorico: ?Non bisogna essere pigri soltanto perché l’importo non ? considerevole. Bisogna segnalare i casi ai vari Corecom, i comitati regionali per le comunicazioni?. Senza arrivare a tanto, ? utile cominciare a rivolgersi ai numeri verdi dei diversi gestori. Impresa non facile, visto che gli operatori sembrano ?addestrati? a ricercare di nuovo il numero piuttosto che a indirizzare al customer service. Superato questo ostacolo (che comunque ha un costo), ? utile sapere che solo l’892892 e il 1299 prevedono la formula soddisfatti o rimborsati. ?Chiunque non sia contento pu? essere rimborsato con un assegno, oppure scegliere di devolvere in beneficenza l’importo dovuto? spiega l’amministratore delegato de Il Numero Italia Giacomo D’Amato. Prima di fare questo, ? necessario compilare una richiesta scritta e inviarla via fax alla societ?, indicando data e orario della telefonata mal esaudita. ?L’altro elemento con il quale ci vogliamo distinguere ? va avanti D’Amato ? ? la tariffa unica di 1 euro e 80 centesimi, per adesso valida da rete fissa Telecom. Chi ci chiama non deve avere l’ansia del tempo?. ?I nostri clienti sono molto soddisfatti ? rivendica Antonio Macrill? di Seat Pagine gialle ? e infatti i reclami si aggirano intorno alle decine su 20 milioni di telefonate esaudite nel 2005?. Casomai servisse, gli operatori effettivamente sono disposti ad assegnare subito delle chiamate gratuite di rimborso, dopo aver preso i dati di chi sta chiamando. Se si sta usando un cellulare, ? legittimo chiedere una carta telefonica prepagata, naturalmente solo nel caso in cui si riesca a dimostrare di aver sub?to un disservizio.

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook