• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Soprusi telecom per un provider internet
    14
    gen.
    2005

    Soprusi telecom per un provider internet

    Condividi su:   Stampa

    Buongiorno, sono un ISP (Internet service provider) che dipende per le connessioni internet da Telecom Italia. I soprusi che ho patito da Telecom sono stati e sono innumerevoli. Io possiedo una linea HDSL Hyperway che utilizzo per la gestione dei siti dei miei clienti ad un costo di 25.000 euro/anno.

    Nonostante l’enorme esborso, i disservizi (linea down con conseguente interruzione del servizio) sono stati molto frequenti, e i tempi di ripristino sempre molto lunghi oltre i termini del contratto.
    Oltre a questo, si tenga presente che Telecom si e’ autoinviata le bollette al suo domicilio, e nonostante
    mille telefonate al 191 soltanto dopo 1 anno e 2 mesi siamo riusciti a far cambiare intestazione alle bollette.
    Dopo questo, Telecom pretendeva addirittura gli interessi per mancato pagamento.
    Resta da menzionare che il commerciale nostro di riferimento, dopo la firma del contratto, a distanza di 15gg.
    circa, ci ha comunicato che non poteva essere piu’ il nostro commerciale, poiche’ Telecom gli aveva cambiato il
    portafoglio clienti e non sapeva dirci a chi potevamo essere assegnati.
    Infine a distanza di due anni, stiamo procedendo al trasloco della sede e quindi della linea in questione.
    Ma guarda caso, non appena si e’ sentito odore di business per il rinnovo del contratto e del trasferimento, magicamente siamo stati assegnati ad una nuovo promoter di Telecom.
    Facendo presente al nuovo promoter, le dissaventure patite, abbiamo firmato il contratto in data 25.10.2004
    per lo spostamento della linea, affidandoci alle sue promesse di assistenza.
    Ma, immaginate un po’, anche in questo caso, a tutt’oggi nonostante telefonate e minacce del trasferimento nemmeno l’ombra. L’unica risposta ricevuta: stiamo facendo il massimo…
    Ora, non so piu’ cosa fare, e vorrei chiedere aiuto a voi su come posso fare. Al 31.01.2005 ho lo sfratto dai vecchi locali e rischio essendo questo il mio unico lavoro, di trovarmi in mezzo ad una strada io e la mia famiglia, senza servizi da proporre e… senza lavoro.
    Sperando in un vostro aiuto, vi porgo i miei piu’ distinti saluti
    Alessandro Loviselli————
    Le suggeriamo di scrivere una lettera di diffida (raccomandata con ricevuta di ritorno), indirizzata sia all’ufficio legale Telecom che all’ufficio stampa, ove intima la stessa ad erogare il servizio nei tempi pattuiti. Ci tenga informati.————

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook