• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Se il materasso ”pende”…
    01
    feb.
    2005

    Se il materasso ”pende”…

    Condividi su:   Stampa

    Spett.le redazione, all'incirca 10 gg. fa mi viene recapitato al mio domicilio un materasso matrimoniale da me ordinato tramite televendita su netwoork nazionale alla ditta EMINFLEX di Budrio (BO). Il corriere consegna e se ne va, dispiego la rete, adagio il materasso e preparo il letto. Morale, da 10 gg. dormo sul divano: il materasso ? scomodissimo e strutturalmente difettoso (alla testa e alla estremit? dei piedi il materasso ? pi? basso, cos? come pure ai due lati di discesa) per cui riposare con la testa in basso mi crea dei problemi di respirazione.

    Faccio presente tramite mail il problema alla Eminflex; glissando mi rispondono che il manufatto pu? essere stato confezionato in modo non perfetto e che comunque loro non invieranno nessun collaboratore al mio domicilio per la verifica. Aggiungono, come consiglio, che per un periodo di circa 2 mesi dovr? adattarlo con il calco della mia persona affinché prenda una forma pi? omogenea…
    A questo punto decido tramite e-mail di far valere il diritto di recesso, che tra l’altro prevede la restituzione dell’imballo al loro recapito a mie spese.
    Ma ? “fisiologica” na’ roba del genere oppure ? arroganza bella e buona?
    Distinti saluti
    Lucia Ceroni————
    Per Sua comodit? riportiamo di seguito il testo di Attuazione della direttiva 97/7/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza
    Ci tenga informati!————

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook