• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Videosorveglianza, violata la privacy
    21
    feb.
    2005

    Videosorveglianza, violata la privacy

    Condividi su:   Stampa

    da www.corriere.it L'allarme del Garante: ?Scarso rispetto delle regole?. Sott'accusa le telecamere nelle metr? di Roma e Milano ROMA - Non ci siamo. Il Grande Fratello che tutto spia lo fa spesso male e a torto. La denuncia arriva dal Garante per la Privacy ed ? netta: ?Scarso rispetto delle regole? in mezza Italia nei sistemi di videosorveglianza. E' il risultato di un ciclo di ispezioni compiute su metr?, centri commerciali, aeroporti di diverse regioni. Riscontrati diversi casi di omessa informazione ai cittadini dell'esistenza di sistemi di telecamere, come nella metropolitana di Roma e di Milano. Presi anche i primi provvedimenti: il data base di un ente pubblico e di una societ? privata ? stato bloccato per impedire un ulteriore trattamento illecito di dati personali; avviati procedimenti nei confronti di sette soggetti, sia pubblici, sia privati, per mancata informativa agli utenti.

    LE ISPEZIONI – Le ispezioni, che hanno riguardato in particolare 12 aree amministrate da soggetti pubblici (tre) e privati (nove), intendevano accertare, tra l’altro, la liceit? dei sistemi installati, le modalit? di raccolta dei dati, tempi di conservazione delle immagini, l’idoneit? della necessaria informativa all’utenza. Nel mirino del Garante, a meno di un anno dall’adozione del provvedimento generale del il 29 aprile 2004, sono finite stazioni della metropolitana di grandi citt?, aeroporti, centri commerciali, zone di imbarco dei traghetti e numerose aree dove ogni giorno transitano migliaia di persone.
    LE INFRAZIONI – In alcuni casi le tecnologie impiegate sono risultate molto avanzate, anche con la realizzazione di sale operative dalle quali gli addetti possono tenere costantemente sotto controllo le aree videosorvegliate ed azionare telecamere dotate di zoom; in altri invece, gli impianti sono risultati poco efficienti. Emblematico il caso del comune di Firenze nel quale il sistema di videosorveglianza affidato al Comandante della Polizia municipale e impiegato per monitorare il traffico e le aree pedonali ? risultato conforme alle indicazioni del Garante, al contrario di quello utilizzato per il controllo di altre aree, affidato ad un altro responsabile. Altro caso quello dell’aeroporto di Olbia, dove, pur essendo stato installato di recente un sistema di telecamere a fini di sicurezza, per problemi tecnici le immagini non sono registrate e la stessa funzionalit? delle telecamere installate nel piazzale di sosta degli aerei risulta fortemente pregiudicata dopo il tramonto e in caso di scarsa luminosit?. Sono stati riscontrati anche casi di omessa informazione ai cittadini dell’esistenza di sistemi di videosorveglianza, come nella metropolitana di Roma e di Milano.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook