• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Addio a franco bracardi
    28
    feb.
    2005

    Addio a franco bracardi

    Condividi su:   Stampa

    da www.dagospia.com ADDIO A FRANCO BRACARDI - IL PIANISTA DEL COSTANZO SHOW, IL MATTACHIONE DI ?ALTO GRADIMENTO?, L?ATTORE DI ?W LA FOCA?, IL MUSICISTA DI BONCOMPAGNI SE N?E? ANDATO A SUONARE IN PARADISO? Ci ha lasciati la scorsa notte un carissimo amico. Un uomo buono, un artista di talento. Che ha cercato sempre l?angolo buio della ribalta finché Costanzo non lo mise al centro del palco del Parioli a far da contrappunto alle nostre notti televisive col suo faccione da Yoghi?

    da www.repubblica.it
    E’ morto la scorsa notte, a Roma, intorno alle 2, il musicista Franco Bracardi, compagno di sempre di Maurizio Costanzo, che fu accanto al conduttore, al pianoforte, in varie edizioni del “Maurizio Costanzo Show”.
    Bracardi era nato a Roma il 16 marzo 1935. E’ stato anche attore comico in numerosi film, tra cui ‘Il lumacone’ di Paolo Cavara nel 1974, e nel 1982 ‘W la foca’ di Nando Cicero e ‘Vieni avanti cretino’ di Luciano Salce. Nei primi anni Settanta ? entrato nello staff del famoso programma radiofonico ‘Alto gradimento’, in qualit? di musicista.
    Costanzo lo ha ricordato oggi con parole affettuose, definendolo un “compagno d’avventura” che ha segnato tutta la storia dell’ultraventennale Maurizio Costanzo Show: Cos? Maurizio Costanzo ricorda Franco Bracardi morto la scorsa notte.
    “Per me – dice Costanzo – Bracardi significa pi? di 20 anni di vita e di spettacolo insieme: ? stato un grande compagno d’avventura con i suoi indimenticabili frac, con il quale ho condiviso momenti unici e trasferte storiche del Costanzo Show come quelle a New York o a Mosca e anche le paure”. Costanzo ricorda che Bracardi rimase nel gruppo del Costanzo Show anche dopo l’arrivo dell’orchestra di Demo Morselli perch?, spiega, “Lui per me era il Costanzo Show. Non a caso per un lungo periodo avevo scelto di aprire il programma insieme a lui incontrandomi con Bracardi al centro del palcoscenico in quella che era una vera e propria liturgia che suggellava l’inizio ufficiale della trasmissione”.
    Anche Gianni Boncompagni ? molto dispiaciuto per la morte di Bracardi, e lo ricorda come “amico buono, compagno di scherzi e canzoni”. “Era una persona per bene, un amico buono e gentile sempre allegro – dice Boncompagni – e anche la vittima designata di tanti nostri scherzi prima ad ‘Alto Gradimento’ e poi anche a ‘Discoring’ il programma musicale che feci per Raiuno e al quale Bracardi collaborava”.

     commenti
    Commenti
    1

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook