• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Comunicato stampa lav
    11
    mar.
    2005

    Comunicato stampa lav

    Condividi su:   Stampa

    SOSTANZE CHIMICHE, LAV: ?A RISCHIO DI MORTE FINO A 50 MILIONI DI ANIMALI PER TEST INATTENDIBILI SU 30.000 SOSTANZE GIA? IN COMMERCIO, CON RISCHI PER LA SALUTE UMANA E L?AMBIENTE. 12 E 13 MARZO: LA LAV IN 300 PIAZZE D?ITALIA AFFINCHE? LA NUOVA NORMATIVA UE (REACH) PREVEDA ESCLUSIVAMENTE TEST ALTERNATIVI ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE. Potrebbero essere fino a 50 milioni gli animali ? tra cani, scimmie, conigli, cavie, topi ? uccisi in inattendibili e cruenti esperimenti per testare gli effetti di circa 30.000 sostanze chimiche da anni sul mercato europeo, molte delle quali gi? sperimentate su animali con esiti negativi circa la loro pericolosit? sull?uomo, ma oggi ritenute pericolose grazie a evidenze derivate dall?uomo stesso: lo prevede la nuova Proposta di Regolamentazione delle sostanze chimiche (REACH: Registration, Evaluation and Authorisation of Chemicals) attualmente all?esame dell?Unione Europea.

    Sabato 12 e domenica 13 marzo la LAV sar? presente in 300 piazze d?Italia con le Giornate nazionali contro i test chimici sugli animali, che ogni anno in Italia uccidono circa 70.000 animali (dati medi triennio 2001/2003) e 1 milione nel 2002 in Europa: la LAV intende promuovere il finanziamento e il ricorso a test che non facciano uso di animali, in grado di ottenere risultati scientificamente attendibili e garantire cos? la salute della collettivit?.
    Oltre a ricevere materiale informativo sul tema, i cittadini potranno sostenere la LAV in questa campagna firmando due petizioni, una indirizzata ai Ministri italiani della Salute, dell?Ambiente e delle Attivit? Produttive, per sollecitare il nostro Governo a esprimere una posizione contraria ai test chimici su animali, l?altra indirizzata alle autorit? europee che dovranno emanare la normativa. Inoltre, con una donazione minima di 10 euro si potr? ricevere l?uovo di Pasqua LAV (di cioccolato extrafondente, realizzato con materie prime provenienti da produttori del commercio equo e solidale).
    ?Attraverso queste due petizioni chiediamo al nostro Governo e all?Unione Europea, impegnata nell?esame della Proposta di normativa sulle sostanze chimiche, di fare una scelta responsabile a tutto beneficio della salute dei cittadini e dell?ambiente: verificare la presunta tossicit? di migliaia di sostanze chimiche attraverso esperimenti davvero attendibili, cio? senza utilizzare animali ma ricorrendo ai metodi alternativi e finanziandone lo sviluppo ? dichiara il Presidente della LAV Sonny Richichi – In gioco vi ? non solo la vita di milioni di animali che rischiano di essere uccisi in esperimenti inutili e che potrebbero protrarsi per lunghi anni, ma anche la salute di tutti i cittadini europei, a decine di milioni gi? danneggiati dagli effetti pi? o meno gravi delle sostanze chimiche, e delle generazioni future. La normativa Reach ? importante e necessaria ma deve evitare sacrifici di animali e garantire la sicurezza della collettivit? e del Pianeta?.
    Per conoscere le piazze d?Italia dove il 12 e 13 marzo sar? presente la LAV e per firmare le petizioni contro i test chimici sugli animali, si pu? consultare il web www.infolav.org o telefonare alla LAV (064461325).
    Il modulo delle petizioni ? allegato anche al settimanale ?Il Salvagente? (n.10) in edicola da ieri.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook