• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Istigazione alla violenza?
    27
    apr.
    2005

    Istigazione alla violenza?

    Condividi su:   Stampa

    Gentile Oliviero, le scrivo perch? ho di lei grande stima dai tempi in cui conduceva Radio Zorro, uno dei rarissimi esempi di servizio pubblico al servizio dei cittadini. Sono rimasto per? basito quando, qualche tempo fa, ho visto la sua firma a pi? di un editoriale del giornale "Il Romanista".

    Non perch? ritengo che lei abbia scritto cose inesatte e sbagliate (tutt’altro) ma perch? lei, che spesso ha condannato il mondo del pallone ed i suoi risvolti violenti, scriveva su un quotidiano che di fatto, con la scusa della passionalit?, soffia forte su istinti bassi dei tifosi che, per me, ? una vera e propria istigazione a delinquere.
    La invito, all’uopo (ma ? solo uno di mille esempi), a leggere quello che pubblica oggi questo giornale in prima pagina.
    Si riportano le cose dette in conferenza stampa da Francesco Totti il
    quale, appena dopo una fugace dichiarazione di dispiacere per il gesto violento che gli ? costata l’espulsione il Roma-Siena, pensa bene di enfatizzare come egli fosse stato offeso come padre e come marito e quasi
    autoassolvendosi dal suo stupido gesto. Il giornale in questione pensa bene, non solo di riportare queste dichiarazioni con molto rilievo ed in linea con l’autoassoluzione di Totti, ma anche di pubblicare un attacco ad
    personam di tale Francesco Colonnese dipingendolo come personaggio che odia Totti ed ha Moggi come idolo: insomma un essere diabolico. Ci pare quasi che il povero Colonnese, colpevole di “lesa maest?”, dovrebbe chiedere perdono in ginocchio a Totti per averlo provocato.
    Per me tutto ci? ? disgustoso e soprattuo dimostrazione dell’insipienza etica della categoria dei giornalisti sempre pi? attenti alle tirature ed all’audience che al proprio ruolo di cronisti o commentatori responsabili degli eventi. E mi pare, inoltre, che il messaggio che passa da quella impostazione ? quello che in presenza di una provocazione ? bene
    reagire contro l’avversario specie se si hanno le stimmate del campione (ma
    di cosa? dello sputo in lungo?). Non vorrei venisse in mente a qualche testa
    calda di vendicarsi contro il “viscido” Colonnese.
    Detto ci?, caro Oliviero, le chiedo: non si vergogna un p? di scrivere su una simile testata?
    La saluto con sincero affetto.
    Antonio D’Ambrosio————
    Caro Antonio,
    come spesso, forse come sempre il punto ?: scrivendo su “Il romanista” io avallo tutto quello che c’? dentro, oppure contribuisco a migliorarlo?
    Capisce bene che ? tutto relativo, ma che non scrivendo da nessuna parte perché non mi lasciavano scrivere da nessuna parte negli ultimi dieci, dodici anni, ho assistito impotente al degrado generale.
    Lei preferirebbe dunque che io non scrivessi proprio? E’ una tesi
    rispettabile. Vedremo. La saluto cordialmente.
    Oliviero Beha————
    Che ne dice il Direttore de “Il
    romanista”, Riccardo Luna
    “Caro Oliviero, mi spiace che ti abbia messo in mezzo il signor Antonio. Non
    credo di aver mai istigato nessuno a torcere un capello ad un altro, ma se
    cos? l’ha percepito qualche lettore me ne scuso. Un abbraccio.”
    Riccardo————

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook