• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Telecom & company – le ”bestie practi...
    03
    mag.
    2005

    Telecom & company – le ”bestie practice”

    Condividi su:   Stampa

    Egr. dr. Beha, Grazie per l'ottimo sito, fonte prezioso di informazioni per chi deve diffendersi dallle Telecoms, Cablattori e Sattelastri. Sembrerebbe che la saga delle "BESTIE PRACTICES" non finisca mai in termini di servizi di telecomunicazioni, tv ed assimilati. Non riesco pi? a stare dietro agli amici che mi chiedono una mano per consigliarli e pore rimedio a forniture abusive e disguidi gravi. Uno scorcio recente, 3 mesi:

    ? Un privato: Telecom gli fatturava senza pudore alcuno sei servizi non esistenti e non documentati (?), cio? dicitura non chiara anche per l’operatore (deve essere…..). Al primo sollecito telefonico (semper et ad eternam sopratutto 187) non ? successo niente (bolletta invariata). Al secondo sollecito hanno rimediato annullando i servizi per le nuove bollette senza, per?, accreditare le somme impropriamente fatturate nel passato. Questo mio amico non se la sente di fare causa a Telecom.
    ? Un altro privato: Sky ha attivato altri servizi (canali), inviando poi fattura. L’abbonato non ha mai chiesto questi servizi in nessuna forma, né ricevuto variazioni contrattuali. Sky dice che le ha sottoscritti tramite operatore telefonico. Abbiamo inviato un fax intimando a Sky di interrompere immediatamente ogni variazione non espressamente richiesta e firmata dal suo abbonato. Aspettiamo tuttora la risposta (sono passati 7 giorni).
    ? Una piccola azienda. Contratto ADSL SMART con Telecom Italia. In data 12 Febbraio 2005, la fornitura presenta ulteriori problemi (collegamenti interrotti), vengono cambiati nell’arco di 2 settimane, a pi? riprese le apparecchiature di collegamento di propriet? Telecom (Modem, Router WIFI di provenienza Pirelli, notoriamente ?a problemi? dixit gli stesi operatori e tecnici della Telecom). Niente non funziona. L’abbonato bloccato nella sua attivit? (inserimento di pratiche di richieste di finanziamenti) rischiando di ritardare le pratiche dei suoi clienti (purtroppo, il volume dei dati non pu? essere digitato e trasferito con una semplice connessione modem) decide di chiedere a Telecom la cessazione della fornitura “coercitiva e richiede un passaggio immediato ad un contratto ADSL FLAT (solo il collegamento). Rimane senza collegamento per 2 SETTIMANE. Abbiamo inviato a Telecom un fax dettagliato con cronologia e inadempienze reclamando il ripristino immediato. Dopo 10 GIORNI (oramai il ritardo nelle pratiche era drammatico, un tecnico della Telecom Italia ha ripristinato la linea dopo un intervento inferiore ai 2 MINUTI !!! Risposta molto economica di Telecom Italia : vi rimborseremmo un mese !!! appena possible (stando alle fatture)…
    Di tutto ci? e di altro sullo stesso tema, desumo : molte societ? in particolare nelle telecomunicazioni e media, sono pessimamente organizzate; non hanno, nonostante gli anni che passano, le privatizzazioni, le leggi, le normative nazionali o europee, adottato alcun vero standard di qualit?; anzi, l’impressione ? forte (NON HO DUBBI, e sono sicuro neache Lei) che abbiano messo a bilancio le eventuali spesi legali frutto di pratiche commerciali e di fornitura servizi, illecite e comunque totalmente irrispettose dei diritti e doveri al quale ogni societ? ? sottoposta. Vi é per? una sostanziale differenza, se una banalissima SNC, SRL, SPA praticasse questi metodi, avrebbe non solo le denunce dei suoi clienti ma tutti i Corpi di Polizia nelle sue sedi nell’arco di pochi giorni, e la buca delle lettere intasata da avvisi di garanzia! I signori responsabili dei metodi sopraccitati non sanno neanche di che colore sia la divisa di un Finanziere !!!
    Cosa c’entra con la politica ?
    Tutta colpa dell?Euro? solo i fessi ci possono credere!
    ? Telecom Italia propone in Francia un servizio ADSL ?STRATOSFERICO? rispetto a quello fornito in Italia (8 Mb/s al posto di ?fino a 4 Mb/s?), ad un costo di esattamente 24? inferiore (15.95 in Francia, 39.95 in Italia). Si tratta di presa di mercato? A me sa di presa di presa in giro!
    Contrariamente a quanto molti vorrebbero far pensare o peggio, credere, tale situazione non ? riconducibile al Governo attuale. Sono metodi insediati da anni (direi ca. 32/35 anni per essere un p? pi? preciso), condotti in perfetta sintonia dall’insieme delle persone che operano in queste societ?, dal Presidente all’ultimo arrivato dei commessi, nella consapevolezza della loro tentacolare e consolidata forza e dell’impossibilit? materiale che un politico possa (e talvolta desideri) mettere fine a questi comportamenti “overnight”, 3 o 4 anni per la storia e comunque per un mammifero bipede sono poche cose; soprattutto se chi dovrebbe pedalare sullo stesso tandem mette gi? in piedi spesso nelle salite. Il fenomeno non é solo Italiano, basta uno sguardo ai recenti problemi di TELE2 in Francia, la differenza ? che per? pi? spesso che in Italia, in Francia vi sono giudici che anche se non “autonomi” nei confronti del potere politico (come nella maggioranza dei paesi europei) riescono in poco tempo a mettere fine a tali pratiche e magari a mandare “AL FRESCO” per qualche giorno di sana riflessione e multare pesantemente, la dirigenza delle societ? implicate. In Italia, ci mandiamo Rai 3 per servire poi da trampolino politico ad un giornalista! A me ? venuto in mente che uno schieramento politico rappresentasse un consumatore offeso e l?altro l rappresentante degli offensori! Il manicheismo in versione ?naif?. Mica siamo cretini, o per lo meno non tutti; magari chi ci crede ? un tantino ingenuo o gli fa comodo esserlo. Se per altro i miei amici mi chiedono “Chi era quella bella donna a Bagdad, molto sexy e con un look appena pi? dietetico di quello di Valeria Marini “, non ho difficolt? a riconoscere l’altra faccia dell’ Giornalismo Intrepido con Foulard, Vuitton e Versace, in passerella pre-elettorale.
    Chi verifica se il chiasso delle trasmissioni abbia un peso CONCRETO e DEFINITIVO nel debellare le “BESTIE PRACTICE”? Una commissione composta da Sponsor/Pubblicit?/Cablatori/Spadellatori ?
    Cosa c’entrano questi “particolari” con Telecompany? Tutto ! E di pi?. Per chi ragiona e non soffre di amnesie, ? basso medioevo civico.
    La ringrazio per la sua cortese attensione e per ospitare eventualmente questa mia “riflessione”.
    Molto cordialmente
    Jean-Louis Monteverde
    Europeo (in attesa), di nazionalit? francese (3 generazioni- init. 1884), di indubbia e nota origine italiana (ca. 940 anni)
    Ultima residenza : Stoccolma.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook