• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Calcio, rai non trasmetter? tutti i mondiali
    12
    mag.
    2005

    Calcio, rai non trasmetter? tutti i mondiali

    Condividi su:   Stampa

    da www.corriere.it Attesa una conferenza stampa a Milano La tv a pagamento Sky ha acquistato i diritti televisivi. Sulla Rai tutte le partite dell'Italia e dai quarti fino alla finale Passerrano alla storia come i primi mondiali criptati e a pagamento. Secondo indiscrezioni, Sky ha acquistato i diritti televisivi per trasmettere i Mondiali di calcio che si svolgeranno in Germania il prossimo anno. L' annuncio ufficiale avverr? nel pomeriggio a Milano.

    A quanto pare la piattaforma di Rupert Murdoch ha acquistato l’intero pacchetto, ma in esclusiva 39 partite (quelle probabilmente dei gironi eliminatori). Sulla Rai andranno in onda, quindi in chiaro, le partite del girone dell’Italia, i quarti di finale, le semifinali e la finale.
    La trattativa per i mondiali 2006 venne fatta all’epoca della gestione Zaccaria e la Rai acquist? i diritti delle partite dell’Italia con una opzione sulle altre. Opzione che, spiegano a viale Mazzini, ? stata fatta cadere per ragioni di costi. L’opzione era da 82 milioni di euro per gli altri 36 incontri, come aveva spiegato gi? a novembre scorso Antonio Marano, responsabile Diritti sportivi.
    Va ricordato comunque che, pur avendo Sky acquistato l’intero pacchetto, ? inevitabile che la Nazionale sia trasmessa dalla Rai perché dal ’99 l’Authority ha stabilito che ci siano alcuni eventi non criptabili, tra cui la Nazionale di calcio.

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook