• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Ippodromo clandestino a napoli: sequestrati 80 cavalli...
    16
    mag.
    2005

    Ippodromo clandestino a napoli: sequestrati 80 cavalli e sostanze anabolizzanti

    Condividi su:   Stampa

    Comunicato Stampa LAV LA LAV: UTILE LA NUOVA LEGGE 189/04; ALLARME NAZIONALE: TRUFFE DA 1 MLD DI EURO L?ANNO, IN 6 MESI ALCUNE CENTINAIA DI CAVALLI SEQUESTRATI E DI DENUNCIATI. ?L?ippodromo clandestino scoperto all?alba di oggi a Napoli e il sequestro di 80 cavalli e di sostanze anabolizzanti, confermano che gli interessi della criminalit? organizzata legati alle scommesse clandestine sulle corse dei cavalli e le truffe nel mondo dell?ippica, con un giro d?affari stimato dalla LAV in 1 miliardo di Euro l?anno, si estendono ormai dal Nord al Sud Italia: negli ultimi sei mesi le indagini degli inquirenti si sono concentrate nelle zone di Milano, Roma, Napoli, Bari e Palermo, con alcune centinaia di cavalli sequestrati e di persone denunciate?, dichiara Ciro Troiano, responsabile dell?Osservatorio nazionale Zoomafia della LAV.

    Questa nuova brillante operazione condotta dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli e dal Nas di Napoli si aggiunge alle recenti perquisizioni operate dalla Polizia nel settore dell?ippica a Roma, Milano e Napoli, per il sospetto di scommesse clandestine e doping; alla denuncia di 10 persone, con il sequestro di un cavallo e di 400 flaconi di anabolizzanti steroidei a Fiumicino (Roma); alla scoperta di piste per cose clandestine di cavalli nelle zone di Monopoli e di Modugno (Bari) e sulla tangenziale di Palermo.
    Rispetto al passato, la LAV ricorda che la legge 189/04 contro i maltrattamenti pu? rivelarsi molto utile nel punire tali reati ai danni degli animali: i responsabili, infatti, rischiano la reclusione da uno a tre anni o multa da 50mila a 160mila euro per chi promuove, organizza o dirige competizioni non autorizzate, e la reclusione da tre mesi a due anni o multa da 5mila a 30mila euro per chi effettua scommesse. Se sar? confermato l?uso di sostanze dopanti, le pene previste vanno da tre mesi ad un anno di reclusione o multa da 3000 a 15000 euro.
    ?I reati ?connessi? con le gare ippiche sono sempre pi? numerosi: nel 2004, infatti, sono stati accertati i reati di detenzione e spaccio di droga, uso di sostanze dopanti, ricettazione, associazione a delinquere, maltrattamento di animali, gioco d?azzardo, abusivismo edilizio, estorsione, truffa, alterazione di corse ippiche ? ricorda Ciro Troiano ? Motivi in pi? per intensificare le indagini sugli illeciti che hanno per oggetto gli animali. A tale proposito, la LAV invita i cittadini a denunciare i reati contro gli animali, servendosi anche del numero dedicato LAV SOS Maltrattamenti 848.588.544 (al costo di una telefonata urbana da tutta Italia) dove verranno fornite risposte e sostegno alle segnalazioni di maltrattamenti?.
    www.infolav.org

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook