• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Marini la scuola? i genitori ricevono un sms
    28
    set.
    2005

    Marini la scuola? i genitori ricevono un sms

    Condividi su:   Stampa

    da www.corriere.it Parte la sperimentazione in 26 scuole romane Il servizio di sorveglianza degli studenti fornir? anche notizie su eventi culturali e una bacheca di annunci utili Dal primo ottobre chi mariner? la scuola a Roma non la far? franca. Un sms avvertir? i genitori dell'assenza del figlio. ? questa una delle iniziative del progetto ?Portalnet scuola?, per la costituzione di una rete informatica tra le scuole del 21mo distretto, finanziato dalla regione Lazio e da altri enti locali. Il servizio di sms informativi, in via sperimentale dal primo ottobre al 31 dicembre per i ragazzi della terza media e della prima superiore, permetter? alle segreterie delle scuole di comunicare in modo automatizzato le assenze dei ragazzi.

    NON SOLO SORVEGLIANZA – Sul sito Internet di Portalnet si potranno trovare sezioni informative contenenti normative, schede anagrafiche e siti Internet dei 26 istituti che aderiscono all’iniziativa. Inoltre, sar? possibile consultare la bacheca degli annunci, un forum di discussione, la sezione dedicata agli eventi culturali, sportivi e sociali delle scuole e accedere ai link di musei, teatri, luoghi da visitare. Il portale sar? un elemento di sostegno per le scuole che hanno la necessit? di acquisire e comunicare avvisi, e per i genitori che avranno la possibilit? di conoscere le assenze dei loro figli.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook