• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Riflessioni su ”crescete & prostituitevi...
    14
    nov.
    2005

    Riflessioni su ”crescete & prostituitevi”

    Condividi su:   Stampa

    Ho letto il saggio "Crescete e prostituitevi". Ne sono rimasta molto colpita, Beha ha saputo descrivere in modo limpido, chiaro e senza tanti giri di parole ci? che ognuno di noi forse sente ma non vuole ammettere a se stesso, lo sfacelo verso cui sta andando il nostro Paese. Mi ? piaciuto molto perch?, nonostante tutto, alla fine di ogni capitolo Beha ci lascia una domanda, dei puntini di sospensione, il dubbio che possa essersi sbagliato, dando a noi lettori la possibilit?, l'invito a riflettere, un input per pensare, per cercare soluzioni, per non adagiarci nella palude stagnante nella quale ormai sguazziamo senza apparente via d'uscita.

    C’? sempre una via d’uscita e il messagggio che
    io ne ho tratto ? che nessuno ce la pu? dare impacchettata con un bel
    fiocco, la dobbiamo trovare prima di tutto in noi e nei valori in cui
    crediamo, nel coraggio di dire no, di non cedere a compromessi, di non
    prostrarci ai piedi del primo venditore di nullit? che ci capita, e poi
    ? nostro dovere etico diffondere questa speranza, alimentarla,
    suscitarla, far si che si allarghi a macchia d’olio verso chi ci sta
    intorno, affinch? nulla e nessuno possa permettersi di soffocarla o di
    convincerci che sia banale utopia.

    E’ un libro da leggere, regalare, di
    cui parlare e soprattutto da non riporre su uno scaffale. Confermo la
    personale ammirazione e stima ad Oliviero Beha.
    Giulia

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook