• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Aumento di virus per cellulari
    23
    nov.
    2005

    Aumento di virus per cellulari

    Condividi su:   Stampa

    Sono trascorsi solo 18 mesi da quel lontano giugno 2004, quando venne registrata la prima infezione di un malware su uno smartphone. A distanza di un anno e poco piu', la classifica dei virus per cellulari ? arrivata a quota 102. A sostenerlo ? F-Secure, una societ? impegnata nella progettazione e sviluppo di software antivirus per computer e telefoni cellulari. Cos? come i nostri cellulari si stanno trasformando sempre di pi? in piccoli PC, cos? anche i virus, worm e trojan seguono l'evoluzione.

    L’escalation si ? avuta nelle ultime settimane di novembre 2005 (ben otto registrati in pochi giorni). Si tratta solitamente di applicazioni scaricabili su smartphone (i cellulari evoluti), e per essere pi? precisi, dotati di un sistema operativo Symbian, ovvero quasti tutti i Nokia ed alcuni Samsung, Siemens e Panasonic.

    Tra i virus pi? diffusi c’? “Onehop”: questo virus si attiva non appena viene utilizzato il menu e immediatamente riavvia il telefono, fino ad impedire qualsiasi operazione. Ma non solo: riesce a sfruttare le funzionalit? bluetooth (per quei telefoni che ne dispongono l’uso) per propagarsi a tutti gli altri cellulari bluetooth che rileva nelle vicinanze. Poi c’? “Skull.S”, un cavallo di troia che permette di ricevere e fare chiamate senza problemi, ma nel momento in cui viene attivata qualche applicazione di sistema (anche con un normale sms) queste si bloccano tutte, dalla fotocamera alla navigazione, mentre le icone vengono sostituite da teschi. Ed infine c’? “Cardtrap”, il primo trojan in grado, tramite il cellulare, di infettare anche i computer. Questo virus non entra in azione nel cellulare, ma si copia sulla memory card e qualora le informazioni contenute su di essa venissero lette da un computer questo verrebbe subito infettato.
    BehaBlog ringrazia MARCELLO LUPO

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook