• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Un’altra avventura telecom
    18
    gen.
    2006

    Un’altra avventura telecom

    Condividi su:   Stampa

    Gentile Beha, Le scrivo da parte di un amico che da ormai due anni si trova a combattere una guerra contro un mulino a vento chiamato Telecom. Nel febbraio 2004, non potendo utilizzare il telefono poich? vive nell'entroterra ligure e la linea era da anni isolata, ha deciso di chiedere la cessazione di linea. Mi sono occupata io stessa di chiedere al customer clienti la procedura. Bastava mandare un semplice fax di disdetta al numero da loro segnalatomi. Cos? feci.

    Non si sa come continu? a ricevere (e a tutt’oggi le riceve) fatture da pagare, che lui erroneamente ha pagato per altri 4 bimestri; fino al momento in cui gli ho detto di non pagare pi? nulla e ho richiamato il call center. L? mi dissero che la disdetta era presente, ma non era ancora stata effettuata e che lui non avrebbe dovuto pagare perch? l’errore era di Telecom. Cos? fece. Ancora oggi a distanza di quasi 2 anni, non hanno cessato il contratto, dopo l’invio di numerosi fax e le tante volte che ho chiamato il servizio clienti dove mi davano sempre ragione senza per? risolvere il problema. Qualche settimana fa, ho richiamato per l’ennesima volta il servizio clienti e finalmente ho parlato con una signorina gentile e che aveva voglia di fare il suo lavoro. Siamo state molto al telefono perch? voleva capire come mai nonostante tutti i reclami non avessero fatto ancora nulla. Ha scoperto che avevano laciato tutto in sospeso, come se mancasse l’indirizzo dell’ubicazione dell’apparecchio. Nei fax inviati, l’indirizzo era scritto!!! Non l’ho detto a voce!! Anche se il posto ? sperduto, non vedo dove sia il problema visto che le fatture e le raccomandate riescono a mandarle!!! La signorina ha avviato un nuovo reclamo e non solo ha detto che ho fatto bene a dire al mio amico di non pagare, ma che le 4 fatture pagate dopo la disdetta gli devono essere rimborsate. Gli dovranno mandare delle note di accredito ed in ultimo un assegno a rimborso degli importi corrisposti. Mi ha detto che avrebbe dovutopazientare un bel po’ visti i tempi di Telecom, ma per lui l’importante era non avere pi? scocciature da parte loro. Pochi giorni fa invece, riceve una raccomandata dalla sede Telecom di Bari dove gli dicono che se non paga le fatture ricevute fino ad oggi, [...] perdurando la morosit?, saremo costretti, nostro malgrado, a promuovere idonee azioni legali di recupero con eventuale aggravio di spese e/o a ricorrere ad istituti specializzati in tale attivit?. [...].
    Ora mi domando, ma perch? ? cos? difficile liberarsi di una spina nel fianco cos? scomoda? Cosa altro posso fare?? Magari portare tutto ad una associazione consumatori pu? essere utile?? Spero che Lei possa darmi un consiglio per poter aiutare il mio amico.
    Ringraziando anticipatamente, porgo i miei pi? cordiali saluti.
    Patrizia

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook