• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il caso dell contro dell
    15
    mar.
    2006

    Il caso dell contro dell

    Condividi su:   Stampa

    Egr. dottore,le scrivo per portare alla Sua attenzione un caso legale che viene dibattuto da alcuni mesi in Francia e che ha destato l'interesse dei media di alcune nazioni europee. Si tratta della causa intentata da Dell Computers Inc. (Usa) contro il giovane Paul Dell, accusato di aver usato in modo improprio e lesivo il nome (e marchio commerciale) "Dell". In particolare, il giovane Paull Dell, inglese, residente prima in Francia e poi a Minorca, gestisce un piccolo ristorante e decide di costruirsi da solo un sito internet; si appassiona così all'arte del webdesign basato su standard e decide di creare un sito internet dove pubblicizza la sua attività - a dire il vero mai decollata a livello professionale. L'indirizzo di tale sito internet è http://www.dellwebsites.com. Oltre a cimentarsi come webdesigner, Paul Dell è anche fotografo dilettante, e mostra alcune sue foto sul sito internet http://www.dellimages.com

    Questi due siti appaiono a Dell (che nel 2000 aveva tentato di entrare nel mercato nell’hosting attraverso il sito http://www.dellhost.com, poi ceduto insieme al ramo di business) come tentativi di sfruttare la notorietà del suo marchio in modo parassitario. Avvalendosi dei servizi di un grande studio legale londinese, ha citato Paul Dell presso il tribunale di Parigi, con richieste di danni per centinaia di migliaia di euro.
     
    Il giovane P. Dell, che si occupa di attività diverse da quelle presenti e passate della Dell Inc., si trova di fronte alla scelta di affrontare una causa per lui molto costosa per difendere il suo diritto ad usare il proprio cognome, oppure di chiudere i siti oggetto dell’accusa.
     
    Attualmente esistono due blog in cui Paull ed i suoi sostenitori spiegano le proprie motivazioni (http://pauldell.blogspot.com/ e http://www.help-paul-dell.com/ ) e raccolgono donazioni per il sostegno alle spese legali. La vicenda è stata ripresa anche dai quotidiani britannici “Evening Standard” il 22 febbraio 2006 (http://www.dellimages.com/standard.html) e “The Register” il 26 gennaio 2005 (http://www.theregister.co.uk/2005/01/26/dell_domain_dispute/) ed il 20 febbraio scorso(http://www.theregister.co.uk/2006/02/20/dell_sues_dell_man/). Oltre a questi articoli, la notizia è stata più volte riportata su altri siti internet minori e blog tematici. La Dell Inc., interrogata dai giornalisti britannici riguardo l’opportunità di un atteggiamento simile, non ha ancora fornito risposte ufficiali, né alcun riferimento al caso si trova tra i comunicati stampa di Dell USA o Dell France.
     
    Se vorrà avere altre informazioni, sarò lieto potergliele fornire in qualità di consulente tecnico della difesa.
     
    Cordialmente,
     
    Ing. Ernesto Mottola
     
     
     

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook