• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Una lunga storia di adsl…
    12
    apr.
    2006

    Una lunga storia di adsl…

    Condividi su:   Stampa

    Caro Oliviero e cari internauti, se avete tempo e leggetevi la mia storia, (SE E' LUNGA PIGLIATEVELA CON TELECOM ITALIA!), vi potrete di certo render conto di come, in Telecom Italia s.p.a., si rendano "difficili le cose semplici attraverso l'inutile!". Tutto è iniziato il 16.dicembre.2005, quando all'improvviso e senza alcuna ragione, la linea ADSL ha smesso di funzionare. Chiamato il numero assistenza di Telecom Italia spa, mi viene risposto che a loro risultava una disdetta della linea adsl pervenuta da un negozio Punto-187 di Roma, presso il quale "qualcuno" si sarebbe recato per disdire l'abbonamento a mio nome.

    Chiedo di ripristinare immediatamente il tutto, anche perchè a me l’ADSL serve davvero per lavoro,  ho 8 computer collegati in rete e senza i quali non possiamo più lavorare!
    Ci viene promesso che ripristineranno il tutto in 4 o 5 giorni al massimo, aspettiamo fiduciosi (tanto ormai è anche vicino il Natale no? Checcefrega?). A scanso di equivoci faccio partire un Telefax alla Telecom Italia.
    Dopo una settimana, niente funziona ancora! Richiamo incazzato, e mi viene risposto che ancora serve del tempo perchè siamo sotto le feste di Natale!
    Mi ricontatta la “Capo-Area-Responsabile-con-le-palle-quadrate-che-può-decidere tutto-lei” e mi dà la sua personale PAROLA (pinocchia !!!!!!!!!!) che tutto tornerà alla normalità entro il 5 gennaio 2006.
    Nel frattempo arrivano bollette, con ADSL da pagare ecc. ecc. Superiamo amche il 5 gennaio 2006, senza esiti. Richiamo il 187….
    Invio 8 telefAX a due distinti numeri verdi telecom italia spa. Spedisco due raccomandate a.r. alla telecom italia spa e aspetto.
    Dopo altri 10 g. nessuna risposta da nessuno.!!!!! Ritrasmetto altri telefax, ma stavolta a tutti i numeri telecom che riesco a trovare (ben 26 FAX !) Spedisco altre 4 raccomandate, una alla inesistente casella postale di Asti, e tre a Roma.
    Nessuna risposta.
    Chiamo, chiedo urgentemente intervento tecnico, rispiego tutto allo stupido di turno il quale, dopo che gli era stata raccontata  nei dettagli tutta la vicenda mi dice: ” Scusi… Ma lei è sicuro di mettere bene username e password? ”
    Gli ho risposto che lui nella vita avrebbe dovuto fare il Bersaglio professionista da Poligono e darsi fuoco! (Che avreste fatto voi? Lo stesso se non peggio!).
    Riscrivo altre raccomandate a.r. e altri telefax e altre chiamate a telecom italia con le palle ormai esplose in modo irrecuperabile a forza di sentire la pubblicità e la musichetta di “attesa” !!!!!!!!!!
    Siamo arrivati ormai a Febbraio, riscrivo a telecom minacciando di chiudere l’attività e addebitargli tutti i danni. MACCHE’… Se ne fregano come sempre.
    Richiamo e ritelefono, rifaxo e riscrivo.  Nella prima settimana di Febbraio, la Telecom italia, non sapendo dove parare l’errore dichiaratamente irrisolvibile per la loro supertotale incompetenza in tal senso, propone di trasferire la linea telefonica e quindi anche l’ADSL attestata sul numero, da altra parte, e di fare nuova richiesta di allaccio nuovo numero e nuova ADSL.
    Fatto!
    Mi faccio traslocare la linea telefonica a casa, anche l’adsl a casa. E richiedo nuovo numero per l’attività congiuntamente all’attivazione dell’ADSL!!! CHE E’ SUCCESSO POI? E mò ve lo dico io!
    NIENTE!
    Manco la linea telefonica a voce funzionava più !
    L’hanno riattivata dopo 15 giorni, l’ADSL ancora a tutt’oggi non funziona ancora.
    Il nuovo numero funziona ma non ci faccio nà mazza! MI SERVE L’ADSL !!!
    E ancora ad oggi, l’ADSL non c’è….
    E io continuo a scrivere!
    La telecom nel frattempo, mi ha inviato una Fattura con l’abbonamento ADSL sino a scadenza, da pagare tutto in anticipo, per totali: Euro 286,00 in quanto dicono che io l’ho disdetto, invece sono solo loro che l’hanno fatto per risolversi i problemi
    e poi si rimangiano la parola!
    Dove hanno installato il nuovo numero, è arrivata anche lì una Fattura di Euro 220,00
    CHE NE DITE?
    Io ad oggi, che scrivo il 12 aprile 2006, mi ritrovo con due linee telefoniche che non mi servono a una mazza!
    Ho due ADSL che non esistono e continuo a pagare!
    Ho solo una cosa da dire a Telecom Italia, quello che li rende diversi da un rapinatore è solamente la pistola !
    Adriano Dedominicis
     
     

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook