• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Pc per il terzo mondo in vendita su ebay, ma agli occi...
    26
    set.
    2006

    Pc per il terzo mondo in vendita su ebay, ma agli occidentali costerà il triplo

    Condividi su:   Stampa

    da Repubblica.itNegroponte sviluppa il suo One Laptop per Child: oltre alla manovella anche una batteria a energia solare. Ma i 100 dollari iniziali non basteranno piùPer ogni acquisto online, si incasseranno i soldi per regalarne un altro ai paesi in via di sviluppoROMA - Ha resistito agli attacchi di Bill Gates, alla clonazione da parte del cinese Municator e ora potrà anche separarsi in due pezzi riducendosi ad una sola tavoletta con tanto di schermo per "volare fuori dall'inferno veloce come un pipistrello". Parole del suo creatore Nicholas Negroponte che da anni porta avanti il progetto del One Laptop per Child, il computer da un centinaio di dollari destinato ai paesi in via di sviluppo.

    Anni in cui il computer si è trasformato, imbellito, ha acquisito una manovella per potersi ricaricare anche nei villaggi dove l’energia elettrica non esiste, col progetto di aggiungere l’optional delle batterie a energia solare entro la fine dell’anno. Un gioiellino che ha scatenato invidie e imitazioni ma anche il gusto per il feticismo degli occidentali. Da indiscrezioni trapelate dal convegno organizzato dall’Amd – la società che ha realizzato i processori del computer low cost – sembra che Negroponte abbia deciso di metterlo in vendita anche su eBay. Al prezzo di 450 dollari. Uno stratagemma per solleticare un Occidente annoiato che ha già tutto, e che potrebbe drizzare le orecchie e aprire i portafogli davanti al look vintage di questo pc post moderno. Tolte le tasse, ha spiegato Negroponte, rimarrebbe la cifra necessaria per pagare le spese di un altro esemplare da spedire ai bambini poveri. Compri uno, ma ne acquisti due, facendo anche una buona azione. Che servirà ai piccoli di Nigeria, Brasile, Thailandia, Argentina, India, Egitto e di Cina e Russia che cominciano a mostrare interesse al progetto. E più Laptop per Child verranno comprati, più scenderà il prezzo per le nazioni in difficoltà. Le speranze di Negroponte sono di riuscire a vendere dai 5 ai 10 milioni di computer entro l’anno prossimo, raggiungendo i 50-100 nel 2008. Se così fosse, il prezzo del computerino portatile tornerebbe ai 100 dollari iniziali che hanno subito un lieve rincaro – la tecnologia costa – e sono aumentati fino a 140.
     
     

    Argomenti:
     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook