• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Questo natale regalatevi un sorriso!
    08
    dic.
    2006

    Questo natale regalatevi un sorriso!

    Condividi su:   Stampa

    da AIL.itL'AIL torna in 3.500 piazze con i suoi 15.000 volontari con le sue Stelle di Natale per ricordare a tutti l'importanza del sostegno alla battaglia contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.Con una donazione di 12 euro aiutate anche voi la nostra lotta e tornate a casa con qualcosa di immenso in cui la stella è solo il simbolo: il sorriso di chi vi dice "Grazie, mi hai donato una speranza in più!"

    Alzando gli occhi al cielo i nostri desideri effettuano dei viaggi lunghissimi. Corrono, si appropriano di ogni singola stella e rimangono appesi a questa in attesa che diventino realtà.Noi siamo bravi a sperare.Ma potremmo essere abbastanza bravi anche a far sperare.Ci sono, infatti, delle stelle che a Natale possono far miracoli, e sono le “Stelle” dell’AIL.Questa è sicuramente la manifestazione più importante (insieme alle “Uova” di Pasqua), la potremmo definire “storica” per il tempo che conta e per tutto quello che ha permesso di fare.Grazie alle Stelle, infatti, l’AIL si è costruita il nome e la fama di una delle Associazioni non profit più importanti del Paese. Così anche quest’anno saremo presenti nelle principali piazze a raccogliere i fondi che servono al miglioramento della vita dei pazienti.Sono oramai diciotto anni, dal 1989, che le Stelle sono protagoniste nelle più importanti piazze d’Italia; oltre a diventare una vera e propria icona dell’Associazione, hanno contribuito a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza per il malato.Per la verità tutto cominciò grazie ad un’intuizione della dottoressa Rosalba Di Filippo Scali, presidente dell’AIL di Reggio Calabria che, cercando fondi per dei macchinari, ha cominciato a vendere le prime 500 Stelle.Era il 1985, e il primo vero passo significativo a favore della ricerca contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. L’idea fu riconosciuta e apprezzata, dato che i risultati in crescita costante, e quattro anni più tardi scesero in piazza le altre Sezioni dell’AIL.Anno dopo anno, l’Associazione si è impegnata ad incrementare la presenza sul territorio e con essa la distribuzione delle Stelle, non sembrava vero l’aver messo in moto un meccanismo che potesse agevolare (e non di poco) il lavoro dei ricercatori.La strada percorsa in questi diciotto anni di Stelle è stata tanta anche se quella da fare è ancora moltissima. La manifestazione ha permesso di finanziare i progetti di assistenza e di ricerca di alto valore scientifico e sociale come quello del Centro Dati GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto), di aprire e ristrutturare le Case AIL nei pressi dei maggiori Centri di ematologia, di promuovere, la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.Un “grazie” enorme è dedicato anche ai nostri volontari che, di anno in anno, crescono e rendono possibile che tutte le nostre manifestazioni (nazionali e locali) riescano al meglio.L’8, 9, 10 dicembre scendi in piazza e acquista una Stella dell’AIL, darai vita ad un desiderio, che darà vita…ad un’altra vita! .

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook