• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Revocato lo sciopero del trasporto pubblico
    14
    dic.
    2006

    Revocato lo sciopero del trasporto pubblico

    Condividi su:   Stampa

    da Ansa.itAccordo raggiunto a Palazzo Chigi sul contratto degli autoferrotranvieri che hanno quindi revocato lo sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici, indetto per domani senza servizi di garanzia. Lo hanno annunciato, al termine dell'incontro con il governo, enti locali e rappresentanze datoriali, le organizzazioni di settore di Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti, Ugl trasporti e Faisa Cisal.

    Per il rinnovo del biennio economico del contratto degli autoferrotranvieri, sono stati messi sul tavolo 230 milioni di euro. Lo ha annunciato al termine dell’accordo raggiunto questa sera a Palazzo Chigi, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Enrico Letta. In particolare, ha spiegato Letta, il governo ha stanziato in Finanziaria 190 milioni di euro mentre altri 20 milioni di euro sono venuti da Regioni e enti locali ed altri 20 circa dalle aziende di trasporto pubblico.   Secondo alcune stime sindacali, le cifre stanziate dovrebbero corrispondere di media ad un aumento lordo nella busta paga degli autoferrotranvieri di 102 euro.ALITALIA; SINDACATI CONFERMANO STOP 24 OREI sindacati dei trasporti hanno confermato lo sciopero dei dipendenti Alitalia che scatta stonotte. La protesta di 24 ore è stata decisa da tutte le organizzazioni dei lavoratori della compagnia di bandiera (Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-ta, Sult-ta, Anpav, Avia e Unione piloti) ad eccezione dei piloti dell’Anpac contro la crisi dell’azienda.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook