• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Benzina: italia tra i 6 paesi piu’ cari d’europa
    06
    gen.
    2007

    Benzina: italia tra i 6 paesi piu’ cari d’europa

    Condividi su:   Stampa

    da Codacons.itIL GASOLIO COSTA DI PIU’ SOLO NEL REGNO UNITO. IL CODACONS CHIEDE L’INTERVENTO DELL’ANTITRUST.Mentre calano le quotazioni internazionali del petrolio e il prezzo della benzina alla pompa rimane ancora troppo elevato, il Codacons rende noti i prezzi di benzina e gasolio praticati nel resto d’Europa.Si evince così che sul fronte della benzina l’Italia è tra i sei paesi più cari (ma bisogna considerare che negli altri cinque paesi i redditi pro capite sono più elevati rispetto al nostro paese), mentre per il gasolio ci batte solo il Regno Unito.

    Primati poco invidiabili per l’Italia, dove sul prezzo della benzina i consumatori pagano il conto di una serie di tasse applicate per guerre e catastrofi varie, e non pare trovare soluzione il fenomeno della doppia velocità tra quotazioni del petrolio e prezzi dei carburanti alla pompa. “L’Antitrust deve intervenire con provvedimenti d’urgenza per capire cosa succede nel settore dei prezzi dei carburanti – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – e punire eventuali speculazioni a danno degli automobilisti. Ci si chiede, e lo chiediamo anche all’Autorità, quale sia la reale concorrenza tra compagnie petrolifere – conclude Rienzi – visto che le differenze tra i prezzi consigliati alla pompa dalla varie marche, stando ai dati pubblicati dal Ministero per lo sviluppo economico, non superano 0,003 euro”.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook