• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > In auto travolge furgone e uccide bimbo, arrestato dop...
    22
    gen.
    2007

    In auto travolge furgone e uccide bimbo, arrestato dopo fuga

    Condividi su:   Stampa

    da Ansa.itTragedia all'alba di ieri a Roma. Un peruviano ubriaco alla guida di una Fiat Punto ha urtato violentemente un furgone su cui viaggiava una famiglia bengalese, provocandone il ribaltamento e la morte di un bambino di 9 anni, e si è dato alla fuga. La madre e il padre del bimbo sono ora ricoverati all'ospedale Sandro Pertini per lievi ferite. Grazie alla collaborazione dei testimoni che hanno prestato i primi soccorsi e la collaborazione tra agenti del commissariato Fidene Serpentara e gli agenti della polizia municipale il pirata della strada, C.L. di 37 anni, è stato rintracciato e arrestato nell'arco di poche ore. Dovrà rispondere di omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza.

    L’incidente è accaduto alle 5,30: il furgone Peugeot si cui viaggiava la famiglia di bengalesi proveniva da via Valmelaina quando, all’incrocio di piazzale Ionio, è stato urtato nella parte posteriore sinistra dalla Punto che proveniva a velocità sostenuta da Prati Fiscali e si é ribaltato due volte. Il bambino è stato sbalzato dal mezzo ed è morto sul colpo.”Il suo corpo – racconta il dirigente del commissariato che ha seguito tutta la vicenda fino all’arresto del responsabile, Vincenzo Spinosi – è stato estratto da sotto il furgone dai cittadini che hanno assistito all’incidente, hanno prestato i primi soccorsi e indicato tipo di autovettura e numero di targa del pirata della strada”. Un numero non preciso ma che, grazie ad una battuta immediatamente organizzata da una squadra mista di agenti della polizia di stato e municipale, ha permesso di rintracciare l’automobile, che corrispondeva alla descrizione e riportava danni compatibili con l’urto, in via gran Paradiso 93 alle 8 circa. E, subito dopo scoprire il peruviano che aveva trovato rifugio da alcuni amici.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook