• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Turismo: logo italia ultimo dei problemi del turista
    23
    feb.
    2007

    Turismo: logo italia ultimo dei problemi del turista

    Condividi su:   Stampa

    “Se effettivamente l’Italia vuole ‘lasciare il segno’, si lavori sui ritardi dei treni, sulla poca concorrenza e sulla puntualità degli aerei, sui marcati problemi del trasporto cittadino, sulla trasparenza del conto presentato ai turisti nei ristoranti, sui caffè pagati 3 € l’uno nei bar del centro, sul vino della casa proposto a 15 € la bottiglia, sui taxi che speculano sui turisti stranieri…”. E’ lunga la lista delle esperienze indesiderabili raccontate all’Adoc dai turisti e riportati dal Presidente dell’Associazione Carlo Pileri a seguito della presentazione del nuovo logo dell’Italia ‘it’.

    Fonte: Adoc.org
    “E’ una sigla – spiega Pileri – che non trasmette alcun segnale di cambiamento e che non mette al riparo dal persistere di una cattiva abitudine, quella delle tante professioni e della miriade di categorie interessate a mantenere agevolazioni e scorciatoie in quanto portatrici dell’unico e più prestigioso ‘marchio di qualità italiana’”.
    “Al Ministro Rutelli – conclude Pileri – chiediamo maggiore attenzione per le grida di allarme lanciate puntualmente ogni estate, ma anche in corrispondenza di ponti e festività, dalle Associazioni dei consumatori, le quali ricevono migliaia di segnalazioni di truffa, disagi, prezzi gonfiati”.
    L’ultimo consiglio dell’Adoc è di tipo grafico: mettere un punto davanti al logo presentato (.it) darebbe una maggiore sensazione di un Paese in evoluzione, lanciato verso la modernizzazione e che vuole lasciarsi alle spalle le zavorre di luoghi comuni troppo spesso confermati dai fatti.Clicca qui  per partecipare al sondaggio di Repubblica sul gradimento del nuovo logo

     commenti
    Commenti
    1

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook