• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Vittoria, vittoria e vittoria!
    27
    feb.
    2007

    Vittoria, vittoria e vittoria!

    Condividi su:   Stampa

    Questo è l'esito giudiziario di una vicenda che avevo trattato tanti anni fa in "Radiozorro" insieme ad Alberico Giostra. Gaudeamus igitur tra "mobbizzati".o.b.---------Carissimi Beha & Giostra, colgo l'occasione per informarVi che... i vertici della Camera di Commercio di Roma si sono finalmente arresi (...ricordate l'annosa vicenda circa la causa c/ CCIAA di Roma ... "doppio illegittimo licenziamento"!?). Dopo oltre dieci anni  hanno dovuto riconoscermi i danni morali attraverso la liquidazione di  un congruo risarcimento (nonchè tutte  le retribuzioni arretrate) accordato dal Tribunale Civile - Sez. Lavoro di Roma.

    Una curiosità: le cause di lavoro attualmente in corso nell’ambito della CCIAA di Roma  per i motivi di cui sopra  (MOBBING)  sono circa quaranta… e sono stati  esborsati (al fine di chiudere le varie transazioni) milioni di euro… Un vergognoso sperpero di denaro pubblico!Che ne pensate? Ho in mente di denunciare anche la mia situazione anomala alla c.a. della  CORTE DEI CONTI. Una grandissima vittoria dei miei (nuovi) legali e del sostegno (morale) di

    tanti amici e persone speciali… in via di estinzione come VOI.Un caloroso saluto daGiovanni Maria Tamponi

    Postato da Editor1
     commenti
    Commenti
    35
    Lascia un commento
    luana .
    carissimo amico Giò, già se sono qui, ho dovuto registrarmi etc, ti dimostra il mio affetto per te e forse sai che, io non amo molto le "iscrizioni", anche se poi ho scoperto un blog molto interessante stimando moltissimo Beha, come al mio solito "spazio"...tornando alla tua "grandiosa" e meritata vittoria, è un'ulteriore conferma che la perseveranza, la convinzione e la certezza di essere nel giusto, ed avendo quei "strumenti" di cui spesso abbiamo parlato, ti fà ricredere che ogni tanto, purtroppo, non spesso come dovrebbe, la giustizia "trionfa" ! Io continuo a sognare quel mondo migliore e giusto per tutti..comunque grande Giò, dovremmo combattere tutti fino allo sfinimento per i nostri diritti...Un abbraccio...no...facciamo due!
    Airrep .
    Caro Gianni, la graduatoria mondiale per l'efficienza giudiziaria ci vede occupare il 156 ° posto, preceduti da Angola, Guinea Bissau e Gabon ! Qui da noi, molti amministratori di giustizia brillano per inescusabili negligenze, scarsa attitudine alla professione e pessima qualità del lavoro prodotto,ma non pagano mai ! Ad ogni buon fine, la vicenda si è positivamente conclusa con la tua vittoria e quindi, onore al vincitore ! Guarda avanti con fiducia ! Ho imparato una grande lezione dalla vita: quando si ha il conforto delle proprie ragioni non bisogna arretrare di un solo centimetro ! Con affetto Luigi PERRIA
    Airrep .
    Caro Gianni, la graduatoria mondiale per l'efficienza giudiziaria ci vede occupare il 156 ° posto, preceduti da Angola, Guinea Bissau e Gabon ! Qui da noi, molti amministratori di giustizia brillano per inescusabili negligenze, scarsa attitudine alla professione e pessima qualità del lavoro prodotto,ma non pagano mai ! Ad ogni buon fine, la vicenda si è positivamente conclusa con la tua vittoria e quindi, onore al vincitore ! Guarda avanti con fiducia ! Ho imparato una grande lezione dalla vita: quando si ha il conforto delle proprie ragioni non bisogna arretrare di un solo centimetro ! Con affetto Luigi PERRIA
    florix .
    Giovanni sono contenta della tua vittoria, meritata.Vince solo chi è convinto di poterlo fare e tu sei una persona che non si tira indietro e non si spaventa di nulla,non c'e' risarcimento piu' gradito di quello di aver dimostrato a quei quattro cialtroni di aver avuto ragione! Sei un Grande..................con affetto
    giovanni maria tamponi .
    Pubblico volentieri una gradita mail inviata da Giancarlo Bertollini - Consulente in Organizzazione d'Impresa. CONGRATULAZIONI vivissime e complimenti per aver trovato un Giudice che professa la Giustizia Giusta e non di comodo; ci tengo a sottolineare che, quando le lotte di "Corridoio" sfociano in attacchi alla persona, è l'intera organizzazione che deve essere rivista in quanto emerge con forza la perdita della "Visione", la carente o nulla Analisi delle Risorse Interne, dei Mercati nei quali si opera, degli Attori sulla scena con Strategie incerte ed Obiettivo che non risulta più chiaro come dovrebbe ma si confonde con Questa o Quella Poltrona, con Questo o Quell'Accordo. Ancora Auguri per il futuro ed in particolare per Carlo Di Franco che deve ancora lottare per veder riconosciute le proprie ragioni, ricordando a tutti che, come sempre, "il Pesce puzza sempre dalla Testa". Un saluto cordialissimo. ;-) Giancarlo Bertollini
    n.capaldo .
    caro gianni ci siamo decisi a condividere x iscritto la tua gioia, siamo contenti e appreziamo il tuo coraggio esempio per molti pavidi che subiscono!!!
    angelo notarstefano .
    Caro Gianni, intanto tanti Auguri. Poi, francamente non mi ricordavo tutta i dettagli della tua "Via Crucis". Sono contento che hai ottenuto una doppia soddisfazione, economica e morale. Inoltre quando trionfa la legalità è una vittoria di tutti e, quindi amici o no, dovremmo essere soddisfatti assieme a te. Dopo questa scartavetrata retorica ... ma non tanto, ti saluto e ti faccio ancora tanti auguri. Angelo Notarstefano di CORTINA VERDE
    anto.dc .
    Caro Gianni, anche se ne sono venuto a conoscenza da poco tempo, ritengo che la tua vicenda personale - così lungamente sofferta - meriti una sana indignazione collettiva. Assistito dalla grande tenacia che ti distingue e sorregge anche nei momenti difficili, spero che la tua battaglia possa proseguire con successo nelle sedi che il nostro Stato di diritto (in cui bisogna ancora credere) ci offre. Non ti mancheranno sostegno e solidarietà di tanti amici. Con affetto Anto
    LUCOTTO .
    CARO PAPA', SOLO TRE PAROLE: "TI VOGLIO BENE". HO SAPUTO SOLO OGGI DELLA TUA MERITATA VITTORIA E TI RINGRAZIO PER NON AVERMI COINVOLTO. "SEI GRANDE PAPA' !" UN BACIO DA LUCA ... A PROPOSITO TVTTTB
    Centocolpidispillo .
    Caro Gianni, ho sperimentato sulla mia pelle la dolorosa lentezza della giustizia in questo nostro disgraziato Paese. Ciò che ti è capitato sarebbe stato impossibile in Francia, in Germania, nei Paesi Bassi dove ho trascorso una decina d'anni, giusto il tempo che ci è voluto perchè tu potessi vedere riconosciuti i tuoi sacrosanti diritti. Ah se i giudici italiani si ispirassero a una massima di Mincio, un filosofo cinese vissuto nel trecento a.C. Te la cito: "Se riconosci che qualcosa è ingiusta, cerca al più presto di porre fine allingiustizia: Perchè aspettare l'anno prossimo?" Te ne saresti risparmiate di pene. Comunque sono davvero felice che tutto si sia concluso per il meglio. Goditi questo momento, alla faccia di chi ha cercato inutilmente di spezzare la tua resistenza e la tua capacità di reazione. Un forte abbraccio dal tuo amico Pio MASTROBUONI ... ex portavoce di vari governi, scrittore delle storie buffe dei potenti nel mondo: "Cento Colpi di Spillo". Caro Gianni ... quante ne ho viste di ingiustizie !
    robertino .
    "Caro Gianni, pur non conoscendo i termini della questione, non posso che rallegrarmi con te, ricordando l'odissea che hai passato! Affidarsi ad un Magistrato, anche se bravo come quello che ti ha dato ragione, non sempre vuol dire riuscire ad avere giustizia, e vista la mia professione, nessuno meglio di me può saperlo visto che, come ricordava Henry Louis Mencken: "L'ingiustizia è relativamente facile da sopportare, quella che proprio brucia è la Giustizia"! Ad maiora! Avv. Roberto COLICA
    miry .
    congratulazioni per la Sua, anzi se permette, la tua Vittoria, non conosco la tua storia ma capisco quanto tormento può dare avere problemi con la Giustizia anche perchè proprio in questi giorni ho Vinto anch'io una causa di lavoro e finalmente posso dormire tranquilla, sarà aver conosciuto una persona così solare come te a portare anche a me un po' di fortuna e per questo ti ringrazio. Ancora tanti auguri Miranda
    blobbino .
    Lettera di SOLIDARIETA' inviata a suo tempo dalla D.ssa Luisa Regimenti - Specialista in Medicina Legale da circa 15 anni presso il Tribunale Penale di Roma. Si è occupata di delicate consulenze disposte dalla Procura della Repubblica in IRAQ." Egregio Sig. Giovanni Maria Tamponi, quando ci si accinge ad un compito gravoso come il mio, lettere come la sua rinnovano le energie e le forze, che talvolta mancano, per riaffermare i principi fondamentali di verità e giustizia che perseguo da sempre, e che talvolta sembrano scomparse dal nostro mondo per lasciare il posto a cattiveria, falsità e doppiezza. è anche per questo che ho letto con molto interesse la storia su Mondello, io non lo conosco, ma a pelle devo dirle con estrema franchezza che non mi è affatto simpatico, non mi piacciono i suoi occhi e lui deve saperlo che sono brutti perchè indossa spesso occhiali scuri. comunque sono certa che se veramente ha fatto quel che lei mi scrive la vita gli insegnerà che non si fa … vedrà … glielo insegnerà e anche molto bruscamente …. colpire una persona malata, nel momento in cui è afflitto da un tumore, non si fa, no, non si fa.. La ringrazio per il suo gentile apprezzamento sulla mia persona … non dimenticherò mai le sue parole e spero vorremo restare amici. Le auguro ogni bene, Luisa Regimenti
    blobbino .
    "Lettera di SOLIDARIETA'
    blobbino .
    "Lettera di SOLIDARIETA' inviata a suo tempo da un'ex Dirigente del C.N.R." Caro Gianni, quando, circa un mese fa, nel ringraziarti per i tuoi auguri di Natale, ti avevo scritto che sei una bella persona e che meriteresti di più dalla vita, non mi ero ancora "deliziata" con la tua odissea riportata sul blog "whistleblowers". Nausea è la parola che a mala pena può rendere la sensazione che mi viene quando penso a quello che ti è capitato. Ma la cosa tragica è che chissà quante altre persone hanno subito trattamenti analoghi e noi non lo sappiamo, o, quello che è peggio, non li hanno subiti solo perchè, sapendo a che cosa sarebbero andati incontro, hanno preferito chiudere gli occhi, se il sopruso era diretto ad altri, o sopportare, quando era diretto ad essi stessi. Purtroppo molti sanno di non avere abbastanza forza per portare avanti battaglie logoranti e disperate: nella mia vita di pubblico funzionario sono stata anch'io vittima di soprusi, invidie, ingiustizie, e non sapendo se avrei retto alle vendette, inevitabili alle denunce, non sempre ho fatto tutto quello che avrei potuto fare. Per questo ora ti ringrazio perchè con il tuo "fischio" hai aiutato tutti quelli che non hanno avuto il coraggio di fischiare. Ti auguro con tutto il cuore che presto il tuo caso si risolverà e che i delinquenti paghino; ci deve essere un pò di giustizia anche in questo mondo, altrimenti cosa si può insegnare alle nuove generazioni? Un abbraccio forte ... Daniela Forte
    blobbino .
    Pubblico volentieri la ettera inviata dall' ex Vice-Presidente del Consiglio Regionale del Lazio: Avv. Erder Mazzocchi Consiglio Regionale del Lazio - Collegio dei Revisori dei Conti Caro Gianni, Ti sono vicino in questo particolare momento con la consapevolezza della scorrettezza e della scarsa sensibilità dimostrata da parte dei Tuoi precedenti datori di lavoro. Ho più volte accennato la Tua situazione ai vertici della Camera di Commercio di Roma ma non ho mai ricevuto alcuna risposta in merito. Resto, comunque a Tua disposizione, invitandoTi a non mollare affinchè i torti fatti non possono ripetersi in futuro a danno di persone oneste e di valore come Te. Un abbraccio Erder Mazzocchi
    blobbino .
    Stefano SALETTI di Specchio Economico mi aveva inviato la seguente lettera che pubblico volentieri : Caro Giovanni Maria Tamponi, scusa se ti scrivo in ritardo ma ho letto la tua mail solo adesso perché sono stato fuori per concerti (e sono in partenza per altri). E' davvero incredibile quello che ti è successo in questi anni e sono io che devo scusarmi con te di nuovo. Molto spesso le persone appaiono diverse da quello che sono in realtà (mi riferisco a Mondello). Non sapevo nulla di questa tua allucinante esperienza e mi auguro tu possa trovare... un giudice a Berlino (come disse Federico II) che possa renderti giustizia. Da parte mia mi riprometto di far circolare nella Rete questo materiale che mi hai mandato e di parlarne a giornalisti e amici. Immagino che tu abbia cercato un aiuto e abbia trovato molte porte chiuse. Lo so, giornalisti con la schiena dritta ce ne sono sempre meno e devo confessarti che ogni giorno che passa sono sempre meno innamorato di un mestiere che una volta era sinonimo di coraggio, correttezza, impegno civile e oggi è ridotto a guerra per bande (pro o contro Berlusca) e a giochini di potere. Tu spezzi il gioco - o di qua o di là - e quindi della tua vicenda è meglio che non se ne parli. E infatti uno dei pochi ancora coraggiosi e indipendenti che ti ha dato voce - Oliviero Beha - non a caso è fuori da ogni palinsesto Rai. Ma, poiché sono un inguaribile ottimista, spero e credo davvero che alla fine la giustizia ti darà ragione. Abbastanza schifato del giornalismo ormai faccio il musicista a tempo pieno, tranne qualche collaborazione (come appunto quella che mi ha portato a intervistare Mondello per Specchio Economico). Ma, come vedi, c'è sempre da imparare... Stefano Saletti
    blobbino .
    Caro Dario ... mi ha telefonato il mio caro amico Genovesi ... sarò felice di poterti aiutare, di poterti dare una mano ... considera l'esperienza dei miei dieci anni passati girovagando nei Tribunali delle nebbie di Roma ! Chiamami e ricordati che "L'UNIONE FA LA FORZA !" Combattiamo insieme soprattutto per onorare la memoria del coraggioso "WHISTLEBLOWER Giampaolo POGGI". Con profonda stima Gianni
    gianni genovesi .
    Caro Dario, complimenti per il tuo audace intervento ... Ora che ti sei coraggiosamente esposto unisciti ai tuoi colleghi mobbizzati ... e coinvolgi il "TAMPONI". Dopo queste belle parole mi aspetto delle azioni conseguenti. Sono sicurissimo che GIANNI sarà felice di darVi una mano. Ricordati che con più di 750.000 copie vendute, il best seller dell’estate è stato il libro di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella: “La Casta”, una pungente esposizione di avidità, sprechi e corruzione. Cominciamo a combatterli questi funzionari corrotti della Camera di Commercio di Roma !!! Ti fornisco il numero del suo cellulare: 3471009835. Caro Dario ricordati che "L'UNIONE FA LA FORZA !!! " Con profonda stima ... G. Genovesi
    dario53 .
    Caro Giovanni sono molto felice per te , sapevo della tua storia e ne gioisco. Io sto facendo la tua stessa lotta, so le umiliazioni che si debbono subire, le difficoltà sia in famiglia che fuori ( servono tanti soldi per periti avvocati etc, etc.). Nessuno ha il coraggio di portare in TV le nostre storie, si dovrebbe parlare di troppe cose " strane", dei Sindacati che organizzano convegni e poi nelle aziende tacciono, di eminenti giudici del lavoro che arrivano in aula senza aver letto il fascicolo e già annoiati prima di cominciare ti trattano come un pezzente che cerca di rubacchiare qualcosa, si dovrebbe parlare del perchè le AZIENDE coprano i Mobber....colui che mobbizza un sola individuo lo fa per motivi personali e di solito abietti , perchè l'azienda lo copre? perchè le aziende gli pagano fior di avvocati ? ci sono donne che hanno subito e l'azienda si è schierata col mobber, come se la filosia di impresia non sia il lavoro ed il profitto ma sia che il capo abusa della segretaria quando vuole.... Io controllavo appalti, dalla sera alla mattina mi hanno messo al Call Center, l'azienda non ha mai voluto fare una inchesta interna per sapere............ dario53
    marco .
    Caro Gianni, leggo dal post di Beha che il tuo contenzioso si è risolto (ad horas!) con un successo. "I SUCCESSI DEI NOSTRI AMICI SONO ANCHE UN PO' I NOSTRI ..." Ti abbraccio con amicizia sincera. Marco
    carlo .
    Nunc est bibendum, nunc pede libero pulsanda tellus est! Ma .... dici davvero?! Allora c'é ancora speranza!? Ormai mi ero rassegnato a vedere il mio Paese - e con lui il mio presente e futuro - come fragile vascello in balia di una stirpe di briganti poveri di qualsiasi virtù ma soprattutto di scrupoli ... come quelli con cui tu ed io abbiamo avuto e che fare. Carlo
    Ludovico Todini .
    Caro Gianni, non avevo dubbi! Complimenti ed auguri... Certo, però, dopo 10 anni è dura! La riflessione potrebbe proseguire ore circa i tempi della giustizia, ma fermiamoci qui: BRAVO!!! Un abbraccio Ludovico Todini
    salvamag .
    caro gianni, con questo commento che mi sorge spontaneo, voglio essere partecipe della tua vittoria che dimostra, ancora una volta, come alla fine la perseveranza, la ragione e la solidarietà degli amici sono le migliori armi contro i cosiddetti poteri forti, un abbraccio salvatore
    vignaclarablog.it .
    caro Gianni, tutti i nostri complimenti ed auguri. Una figura limpida e trasparente come te non meritava il trattamento subito. Speriamo che questa vittoria non sazi la tua grinta e che dal tuo blog tu possa continuare a fustigare il malcostume imperante. dacci sotto !
    gianni genovesi .
    Caro Tamponi, ho letto il tuo blog, la penso come te e sinceramente mi stai pure simpatico per il modo in cui rompi giustamente i coglioni a quei pseudo-corrotti. Ciononostante se la parola "democrazia" ha ancora un valore ritengo che sia un obbligo morale soprattutto da parte dei tuoi colleghi mobbizzati (40 sono tantissimi) sostenerti in questa vicenda. Io che non sono nè di destra, nè di sinistra ... tantomeno di centro come spettatore delle scemenze per non dire cazzate "mondelliane" (quante ne ha fatte !!!), ti assicuro il mio contributo nel limite delle mie posssibilità con tutto il cuore e spero che la vicenda si risolva com'è giusto che sia anche per i tuoi colleghi (poco coraggiosi). Anzi ti dico che se hai bisogno di un sostegno giornalistico attraverso quei pochi rimasti con la schiena dritta (come Beha) tienimi presente. Ti mando pure qualche in bocca al lupo e che stavolta VERAMENTE CREPI !!! Cordialmente Gianni Genovesi
    eva .
    Ciao Gianni, è parecchio che non ci si vede... Mi complimento per il tuo successo in tribunale, che dopo dieci anni, è decisamente meritato! Un abbraccio Eva
    luciana .
    Carissimo Gianni, questa volta mi hai fatto un regalo stupendo! Non osavo più chiederti che fine avesse fatto la tua annosa vertenza, non sono felice per te; di più !!! Vedrai che ora ne guadagnerà anche la tua salute oltre che il conto in banca. Ci aspettiamo un festeggiamento per tutte le tue novità. Un fortissimo abbraccio l'amica Lucianona
    forte .
    Caro Gianni, ho capito bene? Hai vinto la causa? Se è così sono felicissima per te. Ti chiamo al telefono così mi spieghi. Dani
    luisa .
    Evviva! Giustizia trionfa! Si goda il frutto dei suoi sacrifici nella pace e nella serenità. Cordiali auguri. Luisa Regimenti
    lorenzo .
    Caro Gianni, grosse felicitazioni!!!!! A questo punto dico: facciamoci la villetta vicini, per rifondare una comunità, che potrà chiamarsi che so ... cinopoli... ho in mente qualche amena località... Quando si brinda??? Un abbraccio Cris e Tanya
    valeria .
    La vita dell'uomo è composta da un susseguirsi di eventi, momenti ed istanti che possono segnarla per sempre. Tanti anni fa tu hai vissuto tutto questo nel suo aspetto peggiore. Hai visto la disonestà, la cattiveria, la tracotanza e poi l'ingiustizia, la corruzione e quanto di peggio l'essere umano sa esprimere. In tutto questo hai affrontato da solo anni ed anni di frustrazione con il conforto soltanto di alcuni amici...... Oggi dopo aver visto il peggio, uno spiraglio si è aperto nel cielo, un timido raggio di sole ha cominciato a gomitate a farsi avanti. Prima lieve, poi man mano sempre più forte, ed alla fine è esploso in tutto il suo splendore ed ha perforato la cortina di tenebra che ti avvolgeva. Giustizia trionfa. Il lato oscuro ha cominciato ad arretrare, la luce ha cominciato a permeare tutto. Sono felice per te, ma non nel modo banale che le parole danno, ma profondamente perchè con la tua vittoria hai anche riscattato quanto di brutto e malvagio altri hanno sofferto nel tempo..... E' inutile dire che meritavi solo un finale di questo tipo.... è la realtà dei fatti che lo dice. Assapora questa tua vittoria, fatti permeare dalla soddisfazione di quello che sei riuscito a fare ed ad ottenere, fermati un attimo, guardati dentro e fai entrare questo mare di dolcezza che non è vendetta soddisfatta ma beatitudine allo stato puro. Spazza via tutto il nero e lo sporco dalle pareti del tuo cuore e fai riemergere quella splendida persona che sei, tutto il sentimento, la bontà, la pulizia e l'onestà che fanno parte del tuo essere. Cosa posso aggiungere a tutto questo? soltanto poche cose: Ti voglio bene per la felicità ed incredulità che ho visto sul tuo viso nel momento della vittoria. Con affetto Antonella Valeria
    franca .
    Carissimo Gianni, non sai quanto mi ha fatto felice sapere della tua vittoria, mi ha emozionata tantissimo, è proprio vero l' onestà viene sempre ripagata basta saper aspettare e credere in quello che si fa. Martedì prossimo parto per l' India, promesso che al mio rientro organizzerò una cena a casa mia, così festeggeremo la tua vittoria. Un forte abbraccio dalla tua amica Franca
    GIADA .
    Caro Gianni, sono felice di festeggiare con te questo momento, tanto atteso quanto meritato. La mia stima ed il mio affetto nei tuoi confronti sono talmente grandi che non ho dubitato - neanche per un momento - che alla fine sarebbe arrivato il giusto riconoscimento per tutti gli anni che hai vissuto nell'amarezza e nella delusione. Questo momento è il frutto della dignità e dell'intelligenza che ti ha sempre contraddistinto. Alle congratulazioni aggiungo un fortissino, sincero,affettuoso abbraccio. Giada
    whistleblower .
    Complimenti al fischiettista ! Ora che ha vinto continui a scrivere sul Suo BLOG e soprattutto a denunciare i vertici della Camera di Commercio di Roma: " Una vera apoteosi dell’ingiustizia!". Quello che ha subito è stato a mio modesto parere un deliberato atto di violenza gratuita. Mi creda! Mi vergogno di vivere in questo Paese. Mi vergogno perchè tutti si lamentano. E' il nostro sport preferito. Contestiamo quello, quell'altro. Poi cosa facciamo. NULLA. E' esattamente quello che è accaduto e che attualmente accade ancora in quell'Ente mal gestito da Andrea Mondello. Un vero fardello ! Cordialità e un in bocca al lupo da Michelangelo Bonfiglioli

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook