• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Emergency: due settimane e chiudiamo in afghanistan
    20
    apr.
    2007

    Emergency: due settimane e chiudiamo in afghanistan

    Condividi su:   Stampa

    da Ansa.itPoche settimane e chiuderemo gli ospedali in Afghanistan: lo ha annunciato Teresa Strada, presidente di Emergency alla manifestazione in corso a Roma per liberare Rahmatullah Hanefi. "Se il governo di Karzai - ha detto il presidente - non smentisce le infamie su di noi venute dal responsabile dei servizi segreti e non libera Hanefi, chiuderemo gli ospedali. In questo caso l'Afghanistan perde molto". La smobilitazione dovrebbe avvenire nel giro di due o tre settimane.

    “Per ora – ha proseguito Teresa Strada – ancora stiamo accettando malati ma nei prossimi giorni saremo costretti a rifiutarli e a dismettere i pazienti. Fra l’altro, gli afgani non sono in grado di dare assistenza di alto livello. Nelle prossime settimane prenderemo una decisione”. Alla manifestazione, in corso in piazza Farnese a Roma, stanno prendendo parte circa 200 persone. Al centro della piazza é stata collocata una teca in plexiglas che accoglierà da oggi in poi, finché ce ne sarà bisogno, le chiavi delle persone che vorranno in questo modo chiedere la liberazione di Rahmatullah  Hanefi. Tra i partecipanti, Vauro, Michele Santoro, Amanda Sandrelli, Massimiliano Fuksas

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook