• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Doping: il codacons chiede di ritirare i premi vinti d...
    11
    mag.
    2007

    Doping: il codacons chiede di ritirare i premi vinti da ivan basso e michele scarponi

    Condividi su:   Stampa

    da Codacons.itE GLI SCOMMETTITORI CHE HANNO PUNTATO SUI CICLISTI NON VINCITORI POSSONO FARE CAUSA.Dopo la piena confessione di Ivan Basso e Michele Scarponi sull’utilizzo di sostanze dopanti nel ciclismo, il Codacons interviene chiedendo alle autorità sportive di ritirare tutti i premi vinti dai due ciclisti nel periodo in cui hanno fatto uso di sostante vietate.

    “Chi sbaglia, e in modo così grave, deve essere punito – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – non basta la sospensione dalle gare, ma è indispensabile ritirare i premi vinti dai due ciclisti negli anni in cui hanno fatto uso di doping, in quanto gare vinte grazie ad artifizi che hanno travisato i risultati delle gare a danno non solo degli altri atleti, ma anche del pubblico e dei tifosi di tale sport”.Proprio in merito agli appassionati di ciclismo Rienzi spiega: “Chi ha scommesso sui ciclisti risultati perdenti nelle gare in cui, grazie a sostanze dopanti, hanno vinto Basso e Scarponi, possono fare causa ai ciclisti scorretti e alle agenzie che hanno accettato le scommesse, per chiedere la restituzione delle somme pagate”.

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook