• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Il partito italiano
    05
    giu.
    2007

    Il partito italiano

    Condividi su:   Stampa

    Egr. Dott. Beha, mi permetto di disturbarla con questa mia  mail per informarla di un evento (per me un sogno che spero possa dare frutti per i nostri figli) che in questi giorni sta prendendo corpo.

    La nascita di un nuovo gruppo politico (partito, movimento, etc.. non é importante la forma costitutiva) che parte da un gruppo di cittadini stanchi e sfiduciati della politica lontana dai bisogno della gente e anzichè impugnare forconi e bastoni ha deciso di provarci ”democraticamente”. Ho letto attentamente e mi ha appassionato il suo libro “Italiopoli” che rispecchia quanto il nostro gruppo pensa e vuole e quanto tutta la gente per bene pensa e vuole per la propria nazione. Sono sindaco di un piccolo paese in provincia di Varese, Morazzone, e delle volte mi vergogno per quello che la stampa e le televisioni dicono  e informano sulla politica… Ma la politica vera non é quella, la politica é stare a contatto tutti i giorni con famiglie che non riescono più ad arrivare a fine mese… con ragazzi che non trocvano lavoro e per questo sono costretti a rimandare magari il loro sogno d’amore… cioé costituire una famiglia.. la politica Dott. Beha é stare con la gente non stare a PALAZZO, non sono i DICO o il ponte sullo stretto !!!Mi permetto di allegare una mia breve interpretazione della nuova politica ed i contenuti ideologici e lo statuto del nuovo gruppo. Abbiamo bisogno di un aiuto per poter essere visibili, poiché come Lei meglio di me sa.. la visibilità costa e nessuno di noi purtroppo o forse per fortuna si chiama “Silvio”.La ringrazio anticipatamente e le lascio i miei recapiti telefonici nel caso sia riuscito un poco ad emozionarla.Grazie,Giancarlo Cremonasindaco di Morazzone -VA————————–Egr Dott. Oliviero Beha,sono stato eletto sindaco nel comune di Morazzone (VA) nel giugno 2004 facendo parte di una lista civica, composta da persone che operano per il bene della collettività senza che nessuno facesse pesare l’appartenenza ad un ben preciso movimento o partito politico, sebbene all’interno del mio gruppo sia presente il gruppo “Lega Nord”.All’inizio del mio mandato non avevo assolutamente nessuna esperienza amministrativa pubblica ed ancora oggi mi é difficile, da piccolo imprenditore privato, comprendere le logiche e la burocrazia del “pubblico”, ma l’entusiasmo che mi ha permesso di superare anche momenti di sconforto fa si che oggi possa dire che il “lavoro” del sindaco é insostituibile, specialmente nei piccoli comuni, per cercare di alleviare problematiche sociali che oggi più di ieri sono sempre più numerose. Il mio carattere un po’ contestatore ha fatto si che incominciassi a “sognare” un cambiamento radicale del sistema politico, un sistema politico nazionale che ormai ha perso i contatti con il popolo. Ho citato volutamente “popolo” anziché il più utilizzato gente perché noto tutti i giorni un atteggiamento ostile delle persone nei confronti di TUTTA la classe politica, e popolo é più vicino all’idea di “rivoluzione”, rivoluzione politica, senza armi si intenda, che tutti si aspettano e attendono. Sono convinto, vivendo quotidianamente i problemi dei miei concittadini, che il clima politico richieda volti nuovi che si impegnino per raggiungere il soddisfacimento dei bisogni “minimi” che un paese civile deve garantire ai suoi abitanti.I problemi da risolvere sono sotto gli occhi di tutti e sono ancora gli stessi di tanti anni fa…il gruppo che qui rappresento in questo mio scritto, partendo dal cittadino e attraverso i sindaci che quotidianamente fanno la “vera” politica, si prefiggerebbe come scopo principale di riallacciare quel legame di fiducia ormai tranciato tra il “potere” ed il cittadino anche e soprattutto con piccoli ma efficaci interventi volti a migliorare la qualità della vita o la condizione economica dei soggetti.Per meglio farLe comprendere a che genere di intervento penso quando dico “migliorare la condizione economica” mi permetto di esporre molto brevemente un problema e la sua immediata risoluzione.Il comune che amministro consta di 4300 abitanti, siamo “piccoli” come la maggior parte dei comuni italiani.Sul territorio comunale di Morazzone, ma anche su tutto il territorio nazionale, il commercio al dettaglio e il piccolo artigiano stanno scomparendo “grazie” all’ormai diffusa presenza della grande distribuzione organizzata (GDO). L’avvento poi della GDO in paese ha reso ancora più critica la situazione. Se vogliamo salvare i centri storici dei piccoli comuni e renderli ancora abitabili é necessario un intervento a sostegno di queste attività. L’altra iniziativa che come sindaci ci coinvolge direttamente nel controllo del territorio, riguarderebbe la proposta di legge che ho elaborato e che dovrebbe obbligatoriamente prevedere l’ esibizione del permesso di soggiorno da parte di cittadini stranieri all’ufficiale di stato civile, in occasione delle pubblicazioni di matrimonio. Questo passaggio permetterebbe di evitare la regolarizzazione di tanti clandestini extracomunitari che con il matrimonio acquisiscono cittadinanza italiana e che finiscono quasi sempre fagocitati da interessi malavitosi. Queste sono solamente alcune delle iniziative che per esperienza di amministratore locale mi hanno fatto riflettere sull’efficienza e sulla conoscenza dei problemi dei cittadini da parte dello stato centrale. Come da accordi presi le trasmetto in allegato anche lo statuto del nuovo partito costituitosi il 17 Maggio 2007. Se riterrà opportuno le posso dare sin da ora disponibilità a poterle far visita c/o i suoi uffici a Roma per meglio esporre quando qui brevemente accennato.Le riformulo ancora i ringraziamenti ed i complimenti per la sua disponibilità nell’avermi letto, disponibilità mai riscontrata nel mondo politico attuale, purtroppo !!.Giancarlo CremonaSTATUTO DEL PARTITO ITALIANO

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook