• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > L’italia? buona per le ferie
    18
    giu.
    2007

    L’italia? buona per le ferie

    Condividi su:   Stampa

    Carissimo Dottor BehaSono Mario B., L'architetto che è partito mesi fa dall'Italia per l'inghilterra.Ormai sono più di 3 mesi che vivo qua e le sembrerà strano sono riuscito in poco tempo ad avere una vita normale un lavoro sicuro e ben remunerato e la possiblità di progettare un futuro con mia moglie e per mio figlio.Bene non sono un giornalista e non sono nemmeno un cronista ne un detective eppure non mi ci è voluto molto a capire pechè le cose qui funzionano.In Inghilterra la legalità è diffusa. Banalità! Forse, ma vera ed evidente. Dopo aver aperto un conto qua in inghilterra ho scoperto che le banche m pagano gli interessi. Sono stupefatto!

    Ho scoperto che grazie anche a Margaret Tatcher il sistema inglese è improntato alla produzione di ricchezza e quindi tutti hanno il diritto di progettare dei piani economci che le bache valutano e giudicano e, caso incredibile, si associano nel caso ritengano questi piani validi. Ma attenzione in Italia la banca vuole la garanzia!!! in Inghilterra la garanzia è quello che acquisti, se non paghi quello che hai comprato se lo riprende.In italia per comprare una casa devi dare in garazia un’altra casa se hai i soldi allora hai diritto al prestito! insomma se c’è il sole la banca mi da l’ombrelloe se piove la banca italiana me lo toglie! Ovviamente la banca inglese  pretende il 6% d’interesse, ma ragazzi ci danno la possibilità di provarci. Qui si dice che la banca “ti da abbastanza corda per impiccarti” comunque siano le cose capisco bene perchè l’economia qui galoppa!L’architetto in Inghilterra è una figura molto rispettata. Per rispetto intendo che viene pagato il giusto! Qui lo sfruttamento sicuramente c’è ma non è ai livelli dell’Italia!Ricordo quando negli anni ’80 venni per laprima volta in Inghilterra e l’italia della Milano da Bere si vantava di aver superato l’economia britannica; Illusioni di illusionisti he hanno fatto sparire il denaro pubblico indebitandoci sno al collo e poi hanno riversato  debiti sulla mia generazione e quelle sucessive.Un’altra cosa incredibile ma lo sa he quasi tutti i dirigenti o professori universitari (ed io abito a Cambridge, per la cronaca) qui hanno tra i 30 e i 45 anni? In Italia è una chimera! La gerontocrazia Italiana va di pari passo con la sua stagnazione economico politico e sociale!Scusi lo sfogo ma vedermi dopo tanti anni di sacrifici all’università e nel mondo del lavoro, vessato, malpagato, umiliato e poi ritrovarmi all’improvviso rispettato, remunerato in modo rispettabile (altrove e non nel mio paese)  mi fa adirare ancora di più.E mi dispiace per Prodi (L’ho Votato) ma più che manovre,  manovrine,  pezze e ciance dovrebbe pensare alla legalità. Senza legalità non ci sono regole senza regole sarà sempre una commedia di plauto dove l’uomo è lupo per l’altro uomo e dove il comico mette a nudo  la tragedia. Amo l’Italia amo il mio paese profondamente ma senza legalità e giustizia sociale non sarà mai  un paese buono da essere abitato, forse rimane un buon paese per trascorrerci  le ferie e di questo me ne dispiaccio.Mario Bordicchia

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook