• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Incendio al policlinico umberto i di roma: nessun feri...
    21
    giu.
    2007

    Incendio al policlinico umberto i di roma: nessun ferito, qualche polemica…

    Condividi su:   Stampa

    Io c’ero! Questa mattina, alcuni minuti prima delle 8,00, al Policlinico Umberto I di Roma, vicino la clinica chirurgica, ha preso fuoco una centralina dell’ACEA.

    L’area interessata in particolare è quella dei reparti di Terapia Intensiva, Anestesia e Rianimazione e Oculistica. Intorno alle 11,00 sono intervenuti in conferenza stampa il Direttore Generale del Policlinico Dott. Ubaldo Montaguti, il Direttore Sanitario Dott. Maurizio Dal Maso e il Responsabile del DEA Claudio Rodini. Le parole del Dir. Gen. Ubaldo Montaguti:”Non sappiamo ancora le cause, non penso che l’incendio sia di origine dolosa, me lo auguro. Abbiamo corso un bel rischio perché la centralina che è andata a fuoco è vicino ai tubi di ossigeno che alimentano i reparti. Per questo motivo è stata chiusa l’erogazione e per i pazienti che necessitano di ossigeno sono state utilizzate le bombole. Nell’arco di 24-48 ore dovrebbe tornare tutto alla normalità. Non ci sono stati feriti e voglio sottolineare la grande qualità del DEA che ha gestito l’emergenza e l’intervento decisivo dei Vigili del Fuoco. Purtroppo i maggiori problemi sono stat causati dalla automobili parcheggiate in aree dove non dovevano e non potevano essere. La Direzione Generale ha deciso a tal proposito di liberare l’ospedale dal traffico automobilistico e sarà inoltrata e discussa questa richiesta con le autorità e le istituzioni competenti. I pazienti nella zona a rischio sono stati evacuati”.Durante la conferenza stampa si è tornati a parlare dell’inchiesta dell’Espresso di alcuni mesi fa (era inevitabile? ) e i dirigenti del Policlinico sono apparsi molto risentiti per il comportamento di alcuni giornalisti che secondo loro non danno informazioni precise. Sembra ci sia quasi un accanimento contro l’Ospedale.Il Direttore Generale nel video che pubblichiamo invita i pazienti a non preoccuparsi e sottolinea l’importante lavoro degli operatori (anche se “non sono tutti stinchi di santo”). Il termine “Policlinico degli Orrori” non è adeguato secondo i Dirigenti. Pochi minuti prima della conferenza stampa anche il Dott. Luigi Frati (Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia) è apparso piuttosto risentito con i giornalisti, perché l’attenzione verso il Policlinico a volte è esagerata.L’inchiesta dell’Espresso che ha sollevato il polverone in un certo modo ha anche aiutato il Policlinico portando nelle casse dell’Umberto I (dalla Regione) 28 milioni di euro, che saranno utilizzati per gli investimenti più urgenti, e riguarderanno interventi sull’impianti elettrico e sull’impianto idrico.

    Purtroppo chiudo segnalando 2 episodi che mi fanno riflettere e che vorrei sottolineare (mi farebbe piacere avere un’opinione):- i primi giornalisti accorsi sul posto, compreso il sottoscritto, non sono stati fatti avvicinare al luogo dell’incidente per motivi di sicurezza….Come si vede nel video che pubblichiamo purtroppo questi motivi di sicurezza riguardavano solamente i giornalisti perché oltre al personale autorizzato e ai Vigili del Fuoco sul luogo c’erano anche molti medici e infermieri curiosi che però non sono stati fatti allontanare

    - il secondo episodio poco “trasparente” è accaduto dopo la conferenza stampa, quando ci hanno fatto avvicinare al luogo dell’incidente. Una dottoressa della clinica chirurgica ha rilasciato una dichiarazione sullo stato dei pazienti evacuati e sistemati nei piani superiori della struttura (“quelli già operati”) e sullo stato dei pazienti in condizioni di salute stabili (24 in totale) che erano ancora in attesa di sistemazione (“non c’è posto”), sottolineando il fatto che erano molto spaventati. Niente di “clamoroso” insomma. Purtroppo la dottoressa pochi minuti dopo ha chiesto alla stampa di non fare il suo nome perché è stata invitata a non parlare….In caso di “crisi” le uniche “voci” ufficiali dovrebbero essere quelle dell’ufficio stampa e dei Dirigenti, ma a quel punto la situazione sembrava tranquilla…Perchè è stato chiesto alla Dottoressa di non rilasciare dichiarazioni? ,

    Alberico MoroBehablogger

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook