• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Malelingue / concorso morale
    03
    ago.
    2007

    Malelingue / concorso morale

    Condividi su:   Stampa

    da l'Unità del 3 agosto 2007E’ un vero peccato che quasi tutti i giornali abbiano dedicato poca evidenza e poca energia agli ultimi aspetti del caso “Toghe lucane”,l’inchiesta della Procura di Catanzaro (leggi il pm Luigi De Magistris) sulla Procura di Matera. Parlo dell’ipotesi di reato formulata dal pm di Matera, Annunziata Cazzetta, nei confronti di cinque giornalisti tra cui l’inviato del Corriere della Sera, Carlo Vulpio, e un capitano dei carabinieri, con perquisizioni nelle loro case e sequestri di computer e materiale. Naturalmente non mi preoccupo per gli indagati, di cui a quanto pare non frega quasi niente a quasi nessuno. Piuttosto è l’ipotesi della Cazzetta che è formidabile: associazione a delinquere finalizzata alla diffamazione a mezzo stampa (avrebbero cercato di informare i materani sul neo sindaco di Matera, l’alleato nazionale Buccico, indagato appunto da De Magistris per “Toghe lucane” ma candidato ed eletto lo stesso) per gli altri e addirittura di “concorso morale” per Vulpio. Reato fenomenale quanto inedito, un unicum in materia, tutto da decifrare per la Nuova Giurisprudenza. Per ora l’unica certezza è che in questo Paese finalmente qualcuno, il pm Cazzetta dico, rispolvera sia pure a suo modo la “questione morale” di berlingueriana memoria. E vai così che vai bene…O.B.

     commenti
    Commenti
    3
    Lascia un commento
    gmaruca .
    amche io ho avuto a che fare con il sostituto Annunziata Cazzetta. un'eaperienza giuridica durata per quasi dieci anni. La prima atività della Cazzetta è l'archiviazione di una mia denuncia,. Presento opposizione contro la proposyta di archiviazione. Il GIP accoglie l'opposizione all'archioviaziojne e rinvia il fascicolo alla Procura. La cazzetta procede all'imputazione coatta... Da innocente la stessa PERSONA DINENTA IMPUTATO... altra imputazione nei miei riguardi. Denunzio un rifiuto di atti. Il TAR di Reggio Calabria condanna l'autore del rifiuto di atti alla consegna di atti e al pagamneto delle spese processuali. Per la cazzetta invece io sono un calunniatore e mi accusa di calunnia. La Giustizia è un optional!!!!!!! in Italia e al Sud su cui nessuno controlla!!!
    lucianopetrullo .
    Toghe lucane offre uno squarcio significativo dello stato della magistratura in Italia. Evidentemente, per indagare così tanto al suo interno, la magistratura ha trovato il filone dei filoni. Forse non troverà poi tanto tempo per indagare all'esterno, ma ce ne faremo una ragione. Indiscutibilmente, e bisogna ammetterlo, la magistratura sta offrendo uno spettacolo degno del biglietto più caro. Sempre e comunque a nostre spese, sia chiaro.
    Luigi Iovino .
    Caro Oliviero, ANCHE LA MORALE è AD LIBITUM - Sono ANNI che sto diffamanzo con Parole, scritti ed azioni, anche ECLATANTI, alcuni GIUDICI che, a mio dire, hanno determinato dei GRAVI REATI, ancora in corso, contro la mia famiglia..., mi dispiace che nessuno di loro mi abbia denunciato..., anzi ho denunciato io LORO alla Procura della Repubblica..., SPERAVO CHE SI OFFENDESSERO..., MA MI SBAGLIAVO... - - WWW.LUIGIIOVINO.IT - -

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook