• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Malelingue / pubblicita’ regresso
    05
    set.
    2007

    Malelingue / pubblicita’ regresso

    Condividi su:   Stampa

    da l'Unità del 3 settembre - di Oliviero BehaPagine intiere di pubblicità si domandano dappertutto “come risparmiare il 20% di energia e l’80% di acqua?”. Ehilà, pensi, questi fanno sul serio e vanno al cuore del problema. Energia e acqua, il massimo. Fammi leggere la risposta. Che è “usando sempre la lavastoviglie”, naturalmente la marca che paga la pubblicità. Oltre la legittima suspicione comunicativa, la questione rimane comunque decisiva per le sorti dell’umanità, quindi seguitiamo a leggere. “Sfatiamo un luogo comune: lavare i piatti in lavastoviglie conviene molto di più che lavarli a mano”. E giù dati energetici e idrici per dimostrare l’assunto. Ma guarda, chi l’avrebbe detto… Perversamente andiamo fino in fondo, scendendo dai caratteri cubitali all’ultimo corpo infinitesimale dell’ultima nota a piè di pagina a prova di ottico, forse in corpo 5 o 6: “Dati forniti da uno studio dell’Università di Bonn calcolati sul lavaggio di 12 coperti”. Hai capito, 12 coperti. Obiezione: “PECCATO CHE LA FAMIGLIA ITALIANA SIA MEDIAMENTE DI 2,5 COMPONENTI. DATI ISTAT”. Da impaginare in corpo 20, per favore…

     commenti
    Commenti
    0

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook