• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Oltre grillo
    21
    set.
    2007

    Oltre grillo

    Condividi su:   Stampa

    Le ultime parole di Beppe sono una smentita ufficiale e senza appello dell'articoletto apparso oggi su Repubblica, dedicato alla Lista Civica Nazionale, dove Alagna invita il popolo del V-day a partecipare alla manifestazione del 6 ottobre; ecco le parole di Alagna: "Beppe Grillo a maggio è stato firmatario del nostro manifesto, ma non vuole scendere in politica. Per questo cerchiamo di dare noi uno sbocco elettorale a chi era in piazza con lui". Ecco la "risposta" del comico genovese: "Io non parteciperò a nessuna manifestazione nei prossimi mesi. Non sto promuovendo la presentazione di nessuna lista civica, né locale, né nazionale. La loro voce i partecipanti del V-day non la prestano a nessuno. Sono i megafoni di sé stessi" Da notare le parole messe in neretto proprio da Grillo: è un messaggio alla Lista Civica Nazionale, e la cosa mi riempie di sconforto; perchè Beppe ha preso una posizione così decisa? Forse ha avuto paura di una "strumentalizzazione" del suo movimento da parte di Alagna-Beha-Veltri-Pardi???Ettore Marini-------------------Caro Marini, Grillo evidentemente vuol fare per conto suo. Rimaniamo ai punti. La prefazione di Grillo al mio "Italiopoli" dove sono contenute la più parte delle cose che si son dette in piazza, è di marzo. Il libro è uscito in maggio. Il 31 maggio è stata annunciata la nostra "Repubblica dei cittadini" per una Lista Civica Nazionale, con un manifesto per la Riforma della Politica firmato anche da Grillo e l'annuncio per il 6 ottobre alle 15 in Piazza Farnese a Roma della prima uscita pubblica di questo movimento d'opinione.E tu guarda, per meravigliose congiunzioni astrali Grillo successivamente organizza il V-Day per l'8 settembre, V-Day cui anch'io, Veltri, Pardi, Alagna abbiamo partecipato. Adesso vuol fare da sé autenticando le liste.Benissimo.Come si dice, nessuno costringe nessuno, l'importanza è far rinascere un minimo di democrazia, non mi sento concorrente di chicchessia ma solo intenzionato a seminare un po' di libertà di pensiero.o.b.

    ———————-Dott. Beha le riporto per “dovere di cronaca” il secondo post scriptum  del post odierno del blog di Beppe Grillo: “Mi segnalano un’iniziativa del 6 ottobre a Roma dal titolo “Dal V-Day alla Lista Civica Nazionale” di Roberto Alagna, Oliviero Beha, Pancho Pardi, Elio Veltri. Voglio informarvi che non io ho NULLA A CHE FARE con la Lista Civica Nazionale che viene proposta.” Dopo Prodi-Alzheimer, il grilletto (Mauro Mazza insegna) smemorello. Il bollino di qualità del Beppe nazionale credo non l’otterrete ma penso che neanche abbiate mai avuto l’intenzione di ottenerlo e io dico per fortuna! Siamo finendo dalla padella nella brace? Perchè io dottor Beha il rischio lo percepisco, un timore fondato e ben diverso da quello subodorato dalla nostra casta politica. A presto o meglio al 6 ottobre. Spero che sarà un occasione per poter meglio comprendere il progetto suo e degli altri firmatari.Andrea Barsotti———————-Ciao Oliviero, ci siamo incrociati ad EcoTv a fine luglio io ero li per promuovere il mio libro ed ho ascoltato la tua intervista dalla regia.Spesso mi trovo d’accordo con quello che dici, ed è assolutamente ora che la politica torni ad essere fatta dalle persone oneste, ma c’è una cosa che proprio non mi è piaciuta ed è il fatto che tu ti sia arrogato il diritto di sventolare la bandiera del v-day!Faccio parte del gruppo meetup di Roma da circa due anni e con molte altre persone cerchiamo di lavorare per diffondere notizie e scegliere insieme la strada migliore per fare politica: INSIEME e finalmente DAL BASSO cioè da noi semplici CITTADINI SCONOSCIUTI che però si scambiano informazioni e decidono azioni,sostengono le battaglie ambientaliste e la class action, sostengono il movimento nokoke di Tarquinia, si battono per le primarie aperte e tante altre cose che tu Oliviero, forse conosci e forse ignori, ma di cui non sei mai venuto a parlare con noi.Bè il v-day l’abbiamo organizzato noi da soli, Grillo non ci ha dato assolutamente nessun supporto ne tecnico ne tanto meno economico. A Roma hanno firmato più di 18.000 persone che sono venute davanti alla Basilica di S.Paolo perchè noi li abbiamo avvertiti! Non c’era solo il “popolo di Internet” non credere anche tu alle semplificazioni-schematizzazioni dei giornalisti disinformati e disinformanti!Sono venuti in tanti perchè abbiamo diffuso volantini, sms, abbiamo parlato con la gente, ognuno di noi!Possiamo parlare anche con voi, forse la vostra lista potrebbe essere la nostra lista, non lo so, non prendo decisioni e non posso espormi in nome del meetup, ma il meetup è una ROBA DEMOCRATICA in cui le decisioni PRIMA DI ESSERE PRESE vengono DISCUSSE INSIEME. Possiamo parlarci se volete, ma non vi arrogate il diritto di utilizzare il v-day non è corretto!Silvia Amato———————-

     commenti
    Commenti
    9
    Lascia un commento
    angela b. .
    carissimi, anch'io nn trovo alcuna contraddizione fra il movimento di grillo e altre iniziative di rinnovamento civile e democratico. grillo mi piace molto anche se ho pianto ad ascoltarlo, ma era inevitabile. per quanto mi riguarda, infatti, sarò a roma in p.zza farnese direttamente da firenze con altri amici alquanto provati, come me, dalla stato di putrefazione in cui versano le ns amministrazioni pubbliche di dx e di sin (nn soltanto la casta centrale, ma le loro inevitabili variazioni sul tema!), ormai incapaci di sintonizzarsi con la realtà che ha da trasformarsi. sarò a roma per affinità con la linea di beha-lasagna-pardi-veltri, ma soprattutto per saggiare l'atmosfera che ci sarà in p.zza per l'occasione e per avere più info dirette circa la praticabilità di questo progetto di riforma politica. ci si, angela b.
    filippo .
    Grillo faccia la sua strada. La legalità non l'ha inventata Di Pietro e l'impegno al di fuori dei partiti, di questi partiti non l'ha inventato Grillo. Per fortuna nessuno dei questi temi può e deve avere un proprietario o un depositario. Quindi al diavolo i bollini e chi ce li mette. Quanto a Di Pietro, dimendicando tutto ciò che ha fatto nell'ultimo anno e qual'è la sua rappresentanza anche in sede locale, strizza l'occhio a Grillo la mattina ed il pomerigggio va in consiglio dei ministri. Secondo me è pronto a fare un qualcosa che migliori (e di molto) la sua rendita di posizione. Può darsi che Grillo stesso sia d'accordo con Di pietro in questo senso ? Nulla di male, ma nell'azione di pulizia Di Pietro cominci da casa sua e faccia un'analisi dei comportamenti che Oliviero in modo molto chiaro evidenzia nel suo ultimo libro. Perchè tra i vari vaffa di Grillo non c'era quello per Di Pietro ?
    varenne .
    Sono d'accordo con Elena Rosselli; UNIAMICI per favore!!!!!
    varenne .
    Scusi Beha, le chiedo per favore di contattare Enrico Vaime e coinvolgerlo nelle sue iniziative. E' una persona veramente valida e con sale in zucca, oltre che apertura mentale; la sua ironia è spesso tagliente e divertente. Ne ha notizie? Dopo La7 che fine ha fatto? Ci provi...
    varenne .
    Ciao a tutti, frequento il sito di Grillo e da poco anche quello di Beha, che seguo anche in tv quelle rare volte che gli danno la possibilità di esprimersi. In questo periodo, io direi che si possono fare tante cose, ma attenzione, l'unica che non si deve fare è dividersi su questo è mio e questo e tuo; piuttosto uniamoci su questo è nostro. Mi sembra di capire che ci sia un unico obiettivo: mandare a casa questi cialtroni politicanti, ma nel frattempo costringerli a prendere decisioni a loro stessi sgradite. Bene, Beha era a Palermo il giorno del V-Day ed ha parlato bene di Grillo; la premessa dei 2 sembra essere che perseguano un comune obiettivo. Allora, per favore uniamo gli sforzi, nella speranza di smuovere le acque. Io vi dico che l'indifferenza è la pala che ci sta scavando la fossa, ed il pensare a misura di orticello è la pietra che chiderà il sepolcro. Stiamo uniti e compatti contro il comune nemico. Forza Beha, continua, e forza Grillo; gli obiettivi sono comuni!!
    margherirosa .
    Oh Beppe, grande [e soprattutto grosso] ed autentico monello, ma che ci combini ? Ma come, prima firmi il “Manifesto per la Riforma della Politica”, e già, di per connesso, anche l’accoglimento delle istanze e obiettivi sostanziali della stessa “Repubblica dei Cittadini” e dopodiché spiazzi tutti con la iniziativa del “V-Day” giusto un mese prima dell’adunata fissata in ottobre in Piazza Farnese, senza contare che nessuno ti ha snobbato e anzi hai ottenuto l’appoggio di gente prestigiosa, oltre che dei tanti / tantissimi cittadini delusi dalla cosidetta “politichecchia”, allo stesso tempo desiderosi di dare un apporto diretto e concreto alla Politica, per evitare sì una diaspora, e un sempre più diffuso senso di sfiducia, qualunquismo vero, e per e nel poter fare-partecipare alle cose semplici ed agli obiettivi prefissati; dopodiché ti sei calato da solo nelle vesti / poteri di “Autenticatore”, e ovvero quasi come fossi un esperto di Dop, di Doc, o di marchi Igp e quant’altri di similare, come se questo movimento di opinione fosse già un prodotto da salvaguardare, nell’etichetta, presunta, più che nella sostanza; e non è che fai le prove generali d’un eventuale futuro ruolo Europeo in tal senso ?; infine ti permetti il lusso, abbastanza atroce, e dal mio punto di vista, di disconoscere Coloro che erano sul palco, ad esempio di Bologna, o altrove, e comunque dichiaratamente con te e col movimento… Sàppi che, di mio ero pronto a promuoverti, da Beppe-semplice quale eri, a Peppino, secondo quella denominazione tipicamente meridionale; quasi come un certo ed immenso Peppino DeFilippo [e poi come Peppino Di Capri; perché no] e via discorrendo e anzi addirittura come quel Peppiniello sì già il Peppiniello Di Capua, esperto e validissimo navigatore e timoniere della forza sostanziale dei noti fratelloni Abbagnale, per scegliere la rotta migliore e scivolare meravigliosamente sull’acqua e non certo per arrivare in questo caso prima di Altri…; eppure, e ferma restante la tua monelleria, con la tua stazza imponente e sopratutto con gli atteggiamenti di questi ultimi giorni e quelle dichiarazioni stai cercando di rompere o hai in parte rotto quella sorta di incantesimo, che stava prendendo forma, pure sostanza; stai cercando in parte non di governare la “barca”, ma quasi di farla affondare oppure di prendere e imbarcarne acqua alla grande, prima del tempo, e manco a “inizio-gara”, per così dire; quando invece c’è sì da remare, e remare ancora tantissimo, e capirsi, e verifiche, e tant’altro. No, caro il mio genovese monello, non puoi arrogarti il diritto di diventare un “peppiniello” a modo tuo; rimani piuttosto, e di tua sponte forse rimarrai, il Beppe, il bravissimo comico che conosciamo, anche tendenzialmente iper-smargiasso, super-provocatore, mattatore / grandissimo affabulatore; sì, però ciò che proprio non sopporto e non sopporterei mai è che tu possa, voglia, a tutti i costi rivestir a questo punto della “storia”, i panni / ruolo di uno o di quel “Francischiello” di cui sempre si parla, e già sempre temuto, qui al Sud-do [quello doloroso] in particolare [tanto per restare nella simpatica metafora e pseudo-raccontazione dei fatti o delle cronache di stampo risorgimental-meridionale...]. E sono quasi certo che di quanto sopra non te ne fregherà di meno; ma pazienza, sentivo di dirtelo. Mannaggia la mannaggia, Beppe; che delusione ! Cerchi di fare il già neo-politico-preziosetto-schizzinoso ? Il problema non è se il Mazza debba sparacchiarsi certe zone del corpo altrimenti innominabili; non consiste nel capire se e Chi è l’eventuale seminatore di zizzania, se vale la pena offendersi per tanto; l’importante è non sfasciar il famoso, e in questo caso giovane, giocattolo, sin prima del tempo. Eh vabbè. Saluto te e così tutti i neonati “cricket-boys” o fancy-boys, o semplici-fan che possano essere [quelli di Grillo], che già non meritano di esser delusi, sopratutto i cittadini talquali, se alla base di tutto c’è un semplice “caprice”…, che poco ha a che fare e dire con la Politica [cifr: vocabolario di inglese se si vuol capire e per chi vuol capire; e senza per questo voler fare il professor di lingue, e che proprio non mi si addice…; penso comunque che l’allusione è chiarissima e abbastanza comprensibile…]. Saluti a Oliviero, & Co., & cittadini. Antonio Pace - Avigliano [Potenza]
    elenarosselli .
    Cara Silvia, i promotori dela lista civica nazionale non si sono arrogati alcun diritto partciolare nè hanno abusato del logo del V-Day: semplicemente, come ricorda Oliviero, Beppe Grillo stesso ha firmato il manifesto per la riforma della politica come puoi verificare tu stessa andando sul sito della Repubblica dei cittadini. Che ora Beppe ci abbia ripensato, che ora si tiri indietro per chissà quale motivo, è un problema suo. Anzi, nostro, perchè purtropo in questa repubblica videocratica, il suo aiuto ci avrebbe fatto comodo. Ma si va avanti lo stesso. si spera anche con voi del Meetup di Roma. Ciao elena rosselli
    marcellolupo .
    leggo e vedo da giorni "di tutto di piu'"( mi scappa da ridere) su Grillo e la cosa che mi fa imbestialire di più è questa forma di snobbismo da parte di certi politici rispetto al fenomeno stesso. Capisco che i toni ma sopratutto le parolacce da casa del popolo e non certo da circolo rotary a qualcuno non piacciano e capisco pure che l'adunanza del tarantolato Grillo a qualcuno possa sembrare proiettata ( ma sbagliano ) verso una sorta di contropolica superficiale e anarcoide.......e allora? Forse costoro dimenticano che la maggior parte dei partiti politici di destra e di sinistra, e non solo italiani ma MONDIALI, sono sorti da movimenti di protesta capeggiati da più o meno stravaganti ( ironizzo ovviamente) uomini che ad un certo punto hanno raccolto sentimenti di malumore, più o meno profondo. Ovvio! non sempre le folle oceaniche nelle piazze sono il germoglio di movimenti sani, la storia è piena di fenomeni di follia collettiva ma non credo che questo sia il caso nostro ( io c'ero ). Francamente non mi importa molto che Grillo formi un partito o liste o chissà cosa, mi importa che chi governa questo paese, chiunque sia, non ci guardi come se fossimo degli isterici zuzzerelloni. L'altra sera ho visto mia madre 75enne, che non ha avuto una vita propriamente in discesa, ridere di gusto di fronte alle sparate di Grillo trasmesse in tv ; non era a Bologna ma un bel vaffanculo la pronunciato pure lei con gusto e non senza una vena di amarezza. un saluto cordiale a oliviero beha e un abbraccio a tutti Marcello Firenze
    sandrone .
    Messaggio per Silvia Amato: guarda che così non si va da nessuna parte! Il V-day è mio... tu me lo vuoi portare via... nessuno ci ha aiutati... la lista è mia... no è mia.... Ma che ragionamenti sono??? Una cosa sola è certa: tutti noi vogliamo riprenderci la Repubblica che nel tempo ci siamo lasciati RUBARE perché troppo coglioni per difenderla. Sai cosa temo? Che ragionamenti come il tuo siano più diffusi di quanto non si pensi, e che come al solito finche si tratta di andare a fare il dito in piazza tutti si aggregano, ma poi, quando arriva il momento di AGIRE tutti si danno, o peggio, si danno da fare per ottenere qualcosa di PROPRIO, E NON DI TUTTI. Come invece dovrebbe essere: DI TUTTI.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook