• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > A proposito della forleo e di d’alema. e di latorre....
    05
    dic.
    2007

    A proposito della forleo e di d’alema. e di latorre. e del csm.

    Condividi su:   Stampa

    di Oliviero BehaAffido alla rete quello che la rete della informazione stampata e audiovisiva evidentemente non vuole sapere. Se no, dopo che oggi alcuni giornali riportano le parole del Gip Clementina Forleo, appena “scaricata” dal CSM per una sfilza di incompatibilità, la quale interrogata in Procura a Brescia mi cita con nome e (quasi) cognome come destinatario insieme ad Elio Veltri delle confidenze su lei medesima dell’ex giudice ed ex senatore Pci, Ferdinando Imposimato, forse qualcuno mi avrebbe chiesto o permesso di scriverne. Oppure almeno avrebbero provato a sentire la mia minima “campana”. Che suona così. Più volte, prima e dopo l’estate, Imposimato mi ha detto esplicitamente di pesanti influenze sul CSM da parte dei coinvolti dei Ds, il solito trio (adesso del Partito Democratico), e perfino del Quirinale, affinché la Forleo venisse delegittimata. Con la delegittimazione della Forleo, sempre secondo Imposimato evidentemente uomo dotato di perfette capacità divinatori secondo quel che sta accadendo, ne  sarebbe uscita “depotenziata” o  addirittura “nebulizzata” l’ ipotesi di reato sulle scalate bancarie concernente sia non parlamentari che appunto parlamentari, i tre Orazi e i tre Curiazi di destra e sinistra. E mai Imposimato me ne ha parlato come fossero sue supposizioni, ma sempre come informazioni ricevute. Questo per quel che mi riguarda, tanto che di ciò in forma chiarissima ho anche scritto una nota per le agenzie di stampa in nome della Lista Civica Nazionale.

    Per il resto, rilevo con preoccupazione e dolore che mentre la Forleo è fuori gioco l’inchiesta su quel maleodorante intreccio intercettato è ferma (o “sotto controllo”) per tutti i parlamentari, e sfido l’opinione pubblica nella sua stragrande maggioranza a farsi un’idea diversa da quella che ci vogliono comunicare. E cioè:  la Forleo sarà pure per bene, ma è una psicolabile e una pasticciona. Questo dunque tinge di inverosimiglianza tutta la faccenda dalemiana e consortiana. E così sembra quasi logico che di come siano e che cosa combinino invece quelli che ci governano e trafficano in banche in odore di reati neppure troppo trascurabili nessuno parli. Il caso D’Alema è diventato insomma il caso Forleo, come volevasi dimostrare e come si tenta di fare con successo per il caso De Magistris in luogo di un’inchiesta da far tremare il Palazzo.Tutto ciò ha un nome: golpe bianco, ovvero furto di democrazia. Se poi qualcuno in questo Paese dovesse svegliarsi, preparatevi e prepariamoci al peggio. Ma se lo saranno, ce lo saremo andati a cercare. o.b.

     commenti
    Commenti
    14
    Lascia un commento
    Marzia .
    Gentile dottor Beha, io credo che l’opinione pubblica si sia fatta un'idea chiara dei fatti, nonostante i tentativi di comunicare ( o dovrei dire convincere, nel senso antico del termine)... Sono i discorsi che sento fare agli amici, per lo più muniti di capacità analitica. Ma è anche l'applauso che hano ricevuto la Litizzetto da Fazio e lo stesso Benigni in prima serata. Salve.
    La_sandrina .
    Ecco puntuale la smentita... http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/politica/caso-forleo1/quirinale-forleo/quirinale-forleo.html Basta dire che non è vero e tutto sembra scomparire... Mi auguro voglia replicare con forza a questo articolo. Cordialmente, Sandra
    angela b. .
    carissimi, condivido con voi tutta la tristezza che questi provvedimenti infami si portano dietro in nome di una falsa giustizia. ancor più mi rattrista prendere atto che la cosa passa nella quasi indifferenza generale. siamo pochi, troppo pochi. sono pochi quelli che lavorano per la consapevolezza e a quale prezzo poi. ogni giorno vengo travolta dall'ignoranza, una marea montante. nn ci restano che pochi atti di resistenza per sentirci vivi. quale mondo per i nostri figli se la confusione è fatta sovrana? quali mostri stiamo partorendo se figliamo senza educare? se continuo a sopravvivere è perchè mi rifugio spesso nei capolavori che sono linfa vitale e motivano la mia lotta costante. "I Principi di Scienza Nuova" l'immortale Vico scriveva: "L'uomo, per l'indiffinita natura della mente umana, ove questa si rovesci nell'ignoranza, egli fa sé regola dell'universo."
    trarco mavaglio .
    ciao Oliviero e complimenti per la tua battaglia civica. Ci siamo conosciuti in Sardegna ed e' stato un piacere ascoltare gli interventi sia tuoi che quelli di Elio Veltri. Quando ieri ho letto il nome di Veltri ed il tuo nell'articolo sul caso Forleo mi e' venuto un colpo! 1) spero che anche grazie alle vostre testimonianze venga fuori la verita' 2) se la verita' e' quella che sospettiamo noi "giustizialisti" (per dirla alla Calderola) siamo davanti al BUIO politico totale nel quale solo con la LISTA CIVICA NAZIONALE possiamo vedere un po' di luce e sperare per il bene del Paese! Io faro' di tutto, tramite mail e youtube, per sponsorizzare il vostro operato e non escludo l'attivita' in prima persona.. un abbraccio e coraggio!
    stefano.claps .
    Caro Oliviero, ancora una volta dobbiamo constatare che i principi costituzionali e la legge valgono solo se favorevoli ai Potenti di destra o di sinistra. L'articolo 3 della costituzione dice che la “tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge”. In concreto, però, non viene applicato per i politici (D'Alema, Fassino, La Torre, Mastella e Prodi): se un normale magistrato fa il suo dovere (Forleo e De Magistris), inquisendo il politico noto, deve subire attacchi, rimozioni e tacere. Ma per quanto tempo dovremo sopportare tutto questo? Che fare? Noi del blog di Grillo, esercitiamo semplicemente i diritti politici riconosciuti dalla Costituzione italiana (artt. 48 e seguenti). Ma, per la Casta e l'informazione di regime, siamo anti-politica, qualunquisti, populisti; secondo questi individui, la protesta che proviene dal Popolo si chiama populismo. Anche i sovrani e i dittatori si rivolgevano al Popolo (Berlusconi al Popolo della Libertà), inteso come entità fatta di Sudditi. Per la Casta non siamo Cittadini. Che fare? Mi chiedo quanto tempo dovrà passare perchè arrivi, anche in Italia, la Rivoluzione Francese, in cui il Popolo oppresso, prendendo coscienza dei propri diritti politici, civili, economici e sociali, diventava Cittadino, autentico autore dello Stato e protagonista delle scelte politiche di una nazione libera e democratica. Alla luce di tutto questo, come possiamo liberarci dal cancro dei partiti e dal mostro che ha generato? Stefano Claps
    stefano.claps .
    Caro Oliviero, ancora una volta dobbiamo constatare che i principi costituzionali e la legge valgono solo se favorevoli ai Potenti di destra o di sinistra. L'articolo 3 della costituzione dice che la “tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge”. In concreto, però, non viene applicato per i politici (D'Alema, Fassino, La Torre, Mastella e Prodi): se un normale magistrato fa il suo dovere (Forleo e De Magistris), inquisendo il politico noto, deve subire attacchi, rimozioni e tacere. Ma per quanto tempo dovremo sopportare tutto questo? Che fare? Noi del blog di Grillo, esercitiamo semplicemente i diritti politici riconosciuti dalla Costituzione italiana (artt. 48 e seguenti). Ma, per la Casta e l'informazione di regime, siamo anti-politica, qualunquisti, populisti; secondo questi individui, la protesta che proviene dal Popolo si chiama populismo. Anche i sovrani e i dittatori si rivolgevano al Popolo (Berlusconi al Popolo della Libertà), inteso come entità fatta di Sudditi. Per la Casta non siamo Cittadini. Che fare? Mi chiedo quanto tempo dovrà passare perchè arrivi, anche in Italia, la Rivoluzione Francese, in cui il Popolo oppresso, prendendo coscienza dei propri diritti politici, civili, economici e sociali, diventava Cittadino, autentico autore dello Stato e protagonista delle scelte politiche di una nazione libera e democratica. Alla luce di tutto questo, come possiamo liberarci dal cancro dei partiti e dal mostro che ha generato? Stefano Claps
    stefano.claps .
    Caro Beppe, ancora una volta dobbiamo constatare che i principi costituzionali e la legge valgono solo se favorevoli ai Potenti di destra o di sinistra. L'articolo 3 della costituzione dice che la “tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge”. In concreto, però, non viene applicato per i politici (D'Alema, Fassino, La Torre, Mastella e Prodi): se un normale magistrato fa il suo dovere (Forleo e De Magistris), inquisendo il politico noto, deve subire attacchi, rimozioni e tacere. Ma per quanto tempo dovremo sopportare tutto questo? Che fare? Noi del blog di Grillo, esercitiamo semplicemente i diritti politici riconosciuti dalla Costituzione italiana (artt. 48 e seguenti). Ma, per la Casta e l'informazione di regime, siamo anti-politica, qualunquisti, populisti; secondo questi individui, la protesta che proviene dal Popolo si chiama populismo. Anche i sovrani e i dittatori si rivolgevano al Popolo (Berlusconi al Popolo della Libertà), inteso come entità fatta di Sudditi. Per la Casta non siamo Cittadini. Che fare? Mi chiedo quanto tempo dovrà passare perchè arrivi, anche in Italia, la Rivoluzione Francese, in cui il Popolo oppresso, prendendo coscienza dei propri diritti politici, civili, economici e sociali, diventava Cittadino, autentico autore dello Stato e protagonista delle scelte politiche di una nazione libera e democratica. Alla luce di tutto questo, come possiamo liberarci dal cancro dei partiti e dal mostro che ha generato? Stefano Claps
    veleno1970 .
    Dopo aver montato il "caso" a puntino i compagnucci del PCI-PDS-DS han scaricato la patata bollente da Imposimato alla Forleo(vatti a FIDARE dei giudici KOMUNISTI). Risultato: il KULO di D'Alema e Fassino come quello dei SFORZAITALIOTI coinvolti nell'inchiesta è stato SALVATO(per l'ennesima volta dopo Tangentopoli). E chi ne paga le conseguenze NON è tanto la Forleo(se lascia la magistartura un posto in POLITICA come a Di Pietro glielo offrono sempre)ma NOI CITTADINI che abbiamo visto l'ENNESIMA banca NAZIONALE(di NOSTRA PROPRIETA')finire prima in mani FRANCESI(il che era ANCHE un BENE se ce l'avessero PAGATA il GIUSTO PREZZO)eppoi a quel Monte dei Paschi di Siena(MBPS)che guarda CASO ha in CDA più del 50% di ex PCI-PDS-DS .. oggi P(2)D .. l'AFFARE(pardon l'INCIUCIO)è CONCLUSO! Salvato CAPRA e CAVOLI .. come SEMPRE nella Repubblica delle Banane! Marco B.
    ippodrillo .
    Per Shiloh. Lungi da me il pensiero di credere che il dott. Imposimato si sia messo dalla parte di certi personaggi. Egli probabilmente (sto ipotizzando alla luce anche delle informazioni del dott. Beha)ha detto certe cose in via confidenziale ben sapendo di non poterle dimostrare in quanto ove avesse chiamato in causa la sua fonte questa avrebbe negato.
    Shiloh .
    Orca pupazza, ma non ci va a capo sto blog??? Guarda che guazzabuglio mi è venuto fuori! Comunque riposto il messaggio : Ma veramente sul suo blog http://ferdinandoimposimato.blogspot.com/ Imposimato dice cose molto diverse e anche parecchio pesanti, pesanti nei confronti di prodi, mastella & c. Nel suo post intitolato "L'avocazione dell'indagine di De Magistris", ho letto cose da far drizzare i capelli. Non credo che, dopo aver ricevuto lo stesso trattamento della Forleo (altri tempi, più o meno stessi politici) possa mettersi dalla parte di certi personaggi. O_O
    Shiloh .
    X ippodrillo Egregio dott. Beha mi spiace dirlo ma non solo il CSM ha scaricato la Forleo. Ho letto su Repubblica on-line le dichiarazioni di Imposimato che afferma che le sue erano solo deduzioni nate dalla lettura di articoli di stampa. A che gioco giochiamo? Qui l'unico in cui ripongo fiducia è lei dott. Bhea. ippodrillo ---------------- Ma veramente sul suo blog http://ferdinandoimposimato.blogspot.com/ Imposimato dice cose molto diverse e anche parecchio pesanti, pesanti nei confronti di prodi, mastella & c. Nel suo post intitolato "L'avocazione dell'indagine di De Magistris", ho letto cose da far drizzare i capelli. Non credo che, dopo aver ricevuto lo stesso trattamento della Forleo (altri tempi, più o meno stessi politici) possa mettersi dalla parte di certi personaggi. O_O Luciana Ciolfi
    Chip En Sai .
    Ho appena scritto a Napolitano!... Lei non mi rappresenta più!... quindi... La invito a riconoscere di non esssere riuscito a rappresentare tutti gli italiani!... e... conseguentemente... La invito anche a dimettersi!... Non ascolterò il Suo messaggio di fine anno!
    ippodrillo .
    Egregio dott. Beha mi spiace dirlo ma non solo il CSM ha scaricato la Forleo. Ho letto su Repubblica on-line le dichiarazioni di Imposimato che afferma che le sue erano solo deduzioni nate dalla lettura di articoli di stampa. A che gioco giochiamo? Qui l'unico in cui ripongo fiducia è lei dott. Bhea.
    lucy73 .
    ma certo! E' evidente quanto e come si siano sporcate le mani! Ora si distrugge la Forleo per insabbiare il tutto. Ciò che più preoccupa è che la notizia venga così palesemente boicottata.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook