• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > ”earth day”, la giornata della terra
    22
    apr.
    2008

    ”earth day”, la giornata della terra

    Condividi su:   Stampa

    Nel 1970 erano 20 milioni in piazzaL'appuntamento istituito in favore dell'ambiente. Centinaia di manifestazioni nel mondo. "Sempre più urgenti iniziative che sensibilizzino sui rischi che corre il nostro pianeta". Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata della Terra, appuntamento che torna ogni anno dal lontano 1970 quando Gaylord Nelson, senatore del Wisconsin, mobilitò 20 milioni di americani per una gigantesca dimostrazione in favore dell'ambiente.

    Da quella mitica manifestazione nacque, nel 2000 e su iniziativa dello stesso Nelson, l’Earth Day Network e oggi centinaia di manifestazioni nel mondo la celebrano.
    ”Deforestazione, inquinamento di mari e fiumi, smog, clima impazzito. La Terra – scrive National Geographic Channel – è sempre più minacciata dai cambiamenti ambientali, determinati dalla crescita vertiginosa dell’economia globale. Diventano quindi urgenti iniziative che sensibilizzino le persone sui rischi che il nostro pianeta corre e sui rimedi che vanno presi partendo dalla vita di tutti i giorni”.
    Nel 2006 il WWF aveva presentato il suo bilancio periodico sullo stato del pianeta. Dopo due anni di studi, lo scenario che si profilava indicava che la popolazione umana entro il 2050 avrebbe raggiunto un ritmo di consumo insostenibile pari a due volte la capacità del pianeta Terra. I segnali di stress ci sono tutti e ci colpiscono direttamente, non fanno sconti: povertà e cibo, crisi energetica e cambiamenti climatici, scarsità di acqua che dalle aree più povere del pianeta si estendono ad aree storicamente fertili, a culle della civiltà quali il nostro mediterraneo. Fonte: Repubblica.it

     commenti
    Commenti
    5
    Lascia un commento
    margherirosa .
    Sempre a proposito di informazione e di “Earth day”, càpita che mi incuriosisca il notiziario di Tele Norbavideo, emittente principale del nostro Sud, tra Puglia & regioni più vicine; quel “Curiosità dal Mondo”, propone notiziole simpatiche; peccato che l’indice sia abbondantemente incompleto, e per cui solo la pazienza fa sì che un cittadino attento attenda sì il riproporsi delle pagine e delle relative sottopagine letteralmente nascoste, quasi criptate per motivi incomprensibili, e dove già ad esempio spuntano due notiziole: la Walt Disney, che per l’ambiente proporrà ben sette film-documentari, per l’anno prossimo, sul tèma appunto della salvaguardia della Natura, e perciò nell’àmbito di “Natura Disney” questa nuova produzione ad hoc dedicata a sensibilizzare i più giovani; e l’Australia, dopo anni, ha “finalmente” ottenuto dall’Onu il permesso / licenza internazionale di controllare [e porre mano forse pesante] su ben 2,5 milioni di km quadrati di piattaforma continentale e per poterne già sfruttare le probabili e ricchissime risorse sottomarine…[ne faranno buon uso ? e soprattutto Chi li controllerà in tutto questo futuro ambaradan…?; quante domande ingenue / addirittura sciocche !]; e poi altre notiziole, anche di tipo decisamente più strambo, provenenti da ogni parte del mondo. Spulciando, spulciando qui e là, vien sempre fuori qualcosa; bisogna solo aver pazienza nel cercare. Il fatto è che sono sicurissimo che, a suo tempo, ad esempio nella vicenda del sunnominato “reuccio del piffero” & fatti correlati, c’era una abbondante rassegna di articoli che descrivevano le peripezie degli eroi del caso & vari affiliati; chissà quante persone / cittadini / teleutenti, non se ne sono perse manco una riga, ogni giorno, oltre a berne avidamente quanto riportato nei tanti e puntuali notiziari; perché si sa che gli / certi scandali, del mondo dei cosidetti vippe [o pippe, che dir si voglia] alla fin fine attraggono più del miglior miele e sopratutto si vendono benissimo sul mercato delle news. E comunque siamo davvero dei pirla; e sì, mi ci metto pure io, perché non posso poi ritenermi tanto speciale rispetto al contesto generale del Sud, che è Sud, di cui sono un cittadino; ma ciò che è più “provinciale” e talvolta così tanto sciatto e incomprensibile che non si potrebbe, ad esempio, cerco almeno di ripudiarlo, rigettarlo, e lo rifiuto volentieri. Saluti. antonio
    margherirosa .
    Siamo alle comiche pre-finali: infatti, veniamo a sapere che H.J.Woodcock ha deciso di rinviare un certo gruppo di indagati; tranne il Mora che per stavolta se la scappotta alla grande; buon per lui; sì piuttosto è il contrario per il cosidetto “re” dei paparazzi [e gli altri paparazzi, pseudo-sudditi, già lo ripudiano da tempo come tale] che poi si fa paparazzare [e si fà per dire] non dalle macchine di altri colleghi, fotografiche, ma dalle volanti di P.s. che lo acchiappano a più riprese, di volta in volta per spaccio di banconote false, guida senza patente e problemucci vari [è proprio vero che chi l’ha fatta poi se la deve pure aspettare e con i contro-cxxxi!] Di questo parlano ad esempio Tele, Media-video e testate varie, ci aggiornano puntualmente sulle marachelle, presunte, di tizio, caio & sempronio; e più sono galantuomini, esempio di vita, e più evidentemente meritano la grande scena e ribalta. Ancòra echeggiano poi le smargiassate, del presunto “reuccio”, in quel di Venosa, altrimenti ridente cittadina della Basilicata [quella di Toghe lucane, per l’appunto e guardacaso] e del Sud-doloroso, e che più doloroso / issimo già non si potrebbe. E questo è solo un esempio. Ma è così che va, nella vita, e nell’informazione, oggigiorno. E perché, tutto il resto è forse noia…? Saluti. antonio
    sandrone .
    Le uniche trasmissioni dedicate, ieri sera le ho trovate sui vari canali del national Geog. su Sky. Ma la RAI non era un servizio pubblico? mi sono perso qualcosa? Non sarebbe stato giusto sensibilizzare e informare i più giovani? Ma quanto vorrei che la Rai crollasse per bancarotta. So che non è bello fare certe dichiarazioni, ma finché c'è libertà di espressione (?)...
    lucy73 .
    Sono d'accordo con te, le cose interessanti in Italia non interessano mai a nessuno!
    valtermilano .
    e' proprio uno schifo che questa sera i programmi televisivi non diano spazio alla giornata mondiale dedicata alla Terra.Solo Sky si sta occupando dell'argomento.Neanche la "TV pubblica" ha modificato i propri palinsesti per non rinunciare a pacchi,fiction e cazzate varie.Ormai rincorre l'altro "modello"fatto di reality e falsita' varie.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook