• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Vilenza sessuale: nordafricano salva ragazza italiana ...
    20
    mag.
    2008

    Vilenza sessuale: nordafricano salva ragazza italiana da aggressione

    Condividi su:   Stampa

    da Articolo21MILANO, 20 MAG - Uno straniero, un nordafricano, di cui non si conoscono le generalità perché dopo essere intervenuto se ne è andato, ieri pomeriggio ha impedito che venisse violentata una giovane italiana, probabilmente tossicodipendente e già nota alle forze dell'ordine.L'aggressore è stato poi arrestato.E' accaduto nei pressi di via Padova dove un milanese di 40 anni, con un precedente per violenza sessuale, dopo aver agganciato la ragazza in mezzo ad alcuni conoscenti, in un kebab, minacciandola con una siringa l'ha costretta a entrare nell'androne di un palazzo. Lì ha cercato di violentarla ma è stato fermato, secondo quanto raccontato dalla giovane, dall'intervento di un nordafricano che l'ha fatta uscire dal palazzo e poi se n'è andato.

    L’uomo, però, non si è dato per vinto ed è uscito a piedi a cercare la giovane fino a quando, in via Padova, l’ha ritrovata. Le ha preso il telefonino e 200 euro dalla borsa e l’ha nuovamente aggredita cercando di stuprarla. In quel momento una Volante di passaggio ha notato la scena, con l’uomo a terra sul marciapiede sopra la donna e lo ha arrestato.Nello zainetto di lui c’erano 4 grammi di cocaina e delle siringhe. Il sospetto degli investigatori è che entrambi facessero parte di uno stesso giro di tossicodipendenti. ALTRI ARTICOLI SUL TEMA:Italiano aggredisce e violenta rumena. Aspettiamo tg, gr e giornali…

     commenti
    Commenti
    1
    Lascia un commento
    margherirosa .
    e, per la serie, “anche notizia vecchia [purché succosa] fà buon brodo”, questa è una davvero grossa, e quasi una bomba; Televideo rilancia stamattina una news, apparsa su “La Repubblica” di Firenze: la vicenda, tristissima, è avvenuta in provincia di Lucca, nel 2004, e venuta a galla in particolare nel periodo di Pasqua, quando i Carabinieri sorpresero una 13enne, seminuda, in una macchina con altri quattro adolescenti; l’episodio è stata la cosidetta goccia che ha fatto traboccare un vaso colmo e poi portato già la stessa ragazzina a scrivere una lettera alla madre in cui le confessa e ne emergono una serie di fatti incredibili, ovvero dieci mesi di abusi, e di violenze sessuali, e ciò con almeno quindici episodi di stupro di gruppo; la Procura Minorile si è trovata così a sospettare di ben ottanta giovani, per poi indagare in realtà su ventitré di loro, tra cui alcuni maggiorenni, in un anno tutti responsabili di atti sessuali e abusi sulla ragazzina; i giovani avrebbero anche realizzato un filmato degli episodi, con cui ricattavano la 13enne; è evidente che, al giorno d’oggi, la vicenda ha, e avrà, una risonanza importante; forse ne sentiremo parlare a Porta a porta…? E la ragazzina nel frattempo è ormai quasi maggiorenne, e così pure, o di più, la gran parte dei giovani in qualche modo implicati nei fatti….; nessun cenno alla notizia invece da parte di Mediavideo, ad esempio, o almeno fino a adesso…. Saluti. antonio

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook