• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > La funivia delle cinque terre
    23
    lug.
    2008

    La funivia delle cinque terre

    Condividi su:   Stampa

    Da amico del Parco e delle sue persone, credo che se ne possa  e se ne debba parlare. Senza pregiudiziali e con raziocinio.o.b------------Ambiente: Prestigiacomo, funivia 'Cinque Terre' per valorizzare area(ASCA) - Roma, 22 lug - ''Il progetto della funivia, proposto nell'area del Parco delle Cinque Terre, rappresenta un'opera che si muove nella direzione giusta: quella di accrescere il valore dell'area, quella di consentire ad un numero sempre maggiore di persone di apprezzare le suggestioni delle Cinque Terre anche al di fuori dei celeberrimi sentieri sul mare''. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo.

    ”E’ questa la logica – ha proseguito – che dovrebbe guidare la gestione dei Parchi, una logica che le Cinque Terre, grazie ad una guida lungimirante ed illuminata, hanno seguito riuscendo a far diventare il vincolo paesaggistico motore della rinascita economica di un’area di incomparabile bellezza. Il problema dei parchi italiani – conclude il ministro – e che l’esempio di gestione delle Cinque Terre sia, purtroppo, quasi isolato”.————–Ambiente: Prestigiacomo, funivia Cinque Terre progetto giusto(ANSA) – ROMA, 22 LUG – “Il progetto della funivia, proposto nell’area del Parco delle Cinque Terre, rappresenta un’opera che si muove nella direzione giusta”. E’ quanto afferma Stefania Prestigiacomo, ministro dell’Ambiente, in una nota, in merito al progetto della funivia che collega l’area costiera del parco con l’entroterra. Secondo Prestigiacomo il progetto serve ad “accrescere il valore dell’area”, in modo da “consentire ad un numero sempre maggiore di persone di apprezzare le suggestioni delle Cinque Terre anche al di fuori dei celeberrimi sentieri sul mare”. Quindi “é questa la logica che dovrebbe guidare la gestione dei Parchi – prosegue il ministro dell’Ambiente – una logica che le Cinque Terre, grazie ad una guida lungimirante ed illuminata, anno seguito riuscendo a far diventare il vincolo paesaggistico motore della rinascita economica di un’area di incomparabile bellezza. Il problema dei parchi italiani e che l’esempio di gestione delle Cinque Terre sia, purtroppo, quasi isolato”.

     commenti
    Commenti
    18
    Lascia un commento
    margherirosa .
    è molto semplice e lo ribadisco per l’ennesima volta: quando il cursore scorre lungo lo scritto della tua e-mail, [ove sul banner riporta ovviamente: Italiano], ecco che una volta arrivato al nick-name, sul banner segnala / appare la scritta Francese, per poi riapparire Italiano quando lascia il tuo nick, appunto…; è o non è una stranezza / “anomalia” ? lo ammetterai pure tu. Tout sa [come direbbero- pure gli esquimesi; anche perché c’è la esse al posto della cediglia…, ma fa lo stesso…, sì, almeno spero…]. Saluti. antonio
    chip en sai .
    Antonio... ti avrei risposto... ma non ho ancora capito di che anomalia parli... circa il mio nick!
    margherirosa .
    molto presuntuosamente, [forse / probabilmente], mi sento di dar un consiglio 'a tutto il mondo' (sì come direbbero pure a Bari & d’intorni) ovvero se potete andatevi a ripescare, rivedere, e se potete godetevelo, quel film straordinario del passato: “I Basilischi”, con un bravo-giovane Satta Flores & compagnia bella... [questa e-mail è delle 12.00 circa; e le nuvole in cielo corrono... eccome se corrono; chissà dove andranno così di fretta...]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    per quanto mi riguarda, poi, non mi sono letto da nessuna parte; di per converso mi sono da sempre firmato con il mio nome e cognome, su questo blog, [mancando solo il mio numero di telefono e la radiografia aggiornata delle mie carie & quant’altro oltre alla sigla della tessera sanitaria etc...]; mi sono iscritto pure alla LCN, e tutto quanto, dall’anno scorso, con tanto di contributo in money. Non dico ciò per polemica, ma giusto come precisazione; in particolare, se vai ai testi di qualche tempo addietro, trovi, e troverai, sempre il mio nome e cognome e località per esteso, precisi, da sempre… Infine, se vado fuori tema, e se apparentemente svicolo, in realtà è per dare “informazioni” che, per altri versi e altrimenti, la gente, sopratutto voi che leggete questo blog, non avreste modo di sapere, e per sfruttare appieno il potenziale intrinseco di questo sistema-tecnologico-di-aggiornamento, per mettere insieme quelle “tessere, giustapposte, del mosaico” che Oliviero ha da sempre citato e fatto suo come obiettivo professionale, principale, come coerenza, serietà, dell’informazione continuata. Tutto qua; e niente di più di ciò, e pure niente di meno… [Questo blog mi basta e mi avanza pure]. Come vedi, dopo la mia mail mattiniera, ho risposto solo adesso alla tua mail altrettanto e per così dire mattiniera appunto. Saluti. antonio
    margherirosa .
    e poi, Renfio, non devi scusarti di un bel niente; ormai è tutto un “ucci-ucci, ucci-ucci”, sento odor di grossi-grossi problemucci….; e che se poi “questi” ucci-ucci sono o sìano ad esempio soltanto prettamente democristianuccia, o pure neo / post-democristianuccia, ciò è pure tutto da discutere, e meglio indagare, confrontare e via discorrendo…; l’importante già sarebbe tenere la guardia sempre molto alta, e il più possibile, contro certa gentaglia allo stato puro; per la serie: “non si sa mai, come va a finire”… Quanto poi al mio fiume in piena, tanto da andare fuori-tema, bisognerebbe riparlarne.... Ma vedo che pure tu sei mattniero, per così dire, e la cosa un pochino mi conforta..., tutto sommato.... Saluti. antonio
    renfio .
    Scusa Antonio ma sei proprio un fiume in piena. Non ti fermi davanti a niente piuttosto vai fuori tema ma non ti fermi.........................Ovviamente la mia non è una critica ma una constatazione. Invece con Chip en sai ci siamo già letti su Listacivicanazionale lì il mio nome è per esteso. Un abbraccio
    margherirosa .
    p.s.: se prima ho specificato l'ora, è perchè se avessi inviato la e-mail un pochino prima delle sette del mattino, appunto, la stessa mail probabilmente avrebbe poi riportato in calce la data del 24 luglio, ovvero come fosse stata inviata entro la mezzanotte del 24 appunto.... Probabilemente tutta una questione di server &t similia; cose in cui non ci capisco un granché.... Saluti. antonio
    margherirosa .
    a proposito poi di: “laRadioacolori”, del fare memoria storica, e di Comunità montane, Osservatori astronomici e astronomia pure amatoriale [e oggi di laradioneparla, di nuovo Comunità montane; e infine Federico II di Svevia...]; vale qui la pena informare Oliviero del fatto che in quel del castello di Lagopesole di Avigliano, c’è stato un recente Convegno di alta storia-e-scienza a tèma: passione e competenza, di Federico, appunto, per l’Astronomia; intervento in tele-conferenza della prof.ssa M.Hack [ineccepibile], poi presenti tale prof. Capaccioli [pressoché ineludibile / inevitabile…?], sì altro prof. tal-dei-tali, una dott.ssa del Cnr [niente male, tutto sommato], & altri, e infine e manco a dirlo alla presenza del gotha / peggio della politichecchia locale-e-regionale, se ne sono sentite già tante di campane, qualcuna pure abbastanza stonata o fuori sintonìa con la realtà e sopratutto con la scienza…; comunque è sì il caso proprio di dire che il buon Federico di cui prima, pure stavolta ha avuto modo di rivoltarsi nel suo modesto “giaciglio”…., forse anche di smoccolare [non sappiamo però in che lingua]; già, chi glielo doveva dire che, ogni volta…, pure sempre la stessa sòlfa, eh sì, sempre-sempre…, [come direbbe pure lo stesso A.Cassano]…. È così che purtroppo va la vita, da queste parti [e non solo credo] e non c’è rispetto più manco per i morti più illustri; che pèna !, che passione / sofferenza indicibile, e a tratti quasi-interminabile…!! Saluti. antonio [e-mail, delle 7.00 circa, del 25 luglio]
    margherirosa .
    già dalla mia, e sempre bizantina, Lucania vi posso assicurare che di progetti stravaganti ce ne sono e ce ne sono; forse o anzi probabilmente, Oliviero, sempre attento e informato, ne avrà pure notizia; mi riferisco alla sorta di transvolata intermontuosa tra quei picchi delle cosidette “Dolomiti lucane” appunto, in particolare in territorio di Pietrapertosa & d’intorni (sempre e rigorosamente scritto con l’apostrofo) ove è stato portato, e realizzato, [a tempi-record] un progetto già presente in zone delle Ande, per far sì che si realizzi un volo d’angelo: così che un turista desideroso di emozioni straforti può volare appeso ad una fune e con tanto di caschetto ed altro, per ritrovarsi poi, in un battibaleno, e con l’adrenalina a mille e più, dall’altra parte di una vallata…, su un altro picco montuoso. Come si dice talora: a chi piace…!! [in dialetto dicesi, talvolta: “mbacc’ a lu ndinnacchi’, e cùme l’ piace, nun s’ mètten’…”]. [Ma il problema vero è un altro..., come poi sottolineo pure io, e rigorosamente criptato: Mx cxx cxxxx xx xx xx xxxx, xx xxxxx xxxxx xxxx x xxx xx xxx xxxxx x xxxx xxxx xxx xxxxx xxxxx ? xxx xxxxx xx xx xx xxxx xx xxxxxxx xxxxx x xxxxxx xxxxxxxx x xxxxxxxx xxxx xxxxxxxxxxxxx xxx xxx xxxxxxxxxxxxxx xxxxx xxx xxxxx xxx xxxxxxxxxxxxx ?]. Saluti,…quasi sempre senza troppa / eccessiva adrenalina, o giusta-giusta, quanto basta…. antonio
    margherirosa .
    ancora una volta sìa benedetta la lucidità della annotazione di Sandrone; e ho l’impressione che nel caso della suddetta ministra, manco il “Carciofon” [in questo caso più o meno metaforico…, di cui peraltro sento proprio adesso la pubblicità in radio, e mi ci suggerisce la assonanza...] la potrebbe sì resuscitare da quella sorta di addormentamento atavico-e-cronico [e pure quasi-contagioso ?] che la contraddistingue, al che mi verrebbe da pensar che è buona norma in genere starle alla larga; ma la cosa che aggiungo da parte mia è il ricordo ancora vivo di un inverecondo atteggiamento da vera e propria maleducata, da parte sempre della suddetta [e chi l’avrebbe mai detto ?] in occasione d’una puntata di “Annozero”, storica, nella quale si permise il lusso di fare addirittura il verso più volte e ridacchiando pure, all’on. Colombo; peccato che lo stesso conduttore nell’occasione non avesse sì sottolineato e stigmatizzato a dovere quell’atteggiamento; ma evidentemente lui avrà forse pensato che in fondo le / certe “ragazzine”, viziate e tanto maleducate, è pure altrettanto inutile sgridarle… , in quanto irrecuperabili.... Saluti. antonio
    sandrone .
    Per me la Sig.ra Prestigiacomo più che frignare se Berlusconi la contraddice... non sa fare.
    margherirosa .
    Chip, lo sò e mi rendo conto che non te ne può / possa fregare di meno, eppure te lo dico lo stesso e infatti sàppi che anche al nick di Samwer, [di cui sopra], il computer o meglio il banner non segnala un qualcosa di “anomalo”; niente di niente; e detto questo, grazie, infine, per non aver risposto pure stavolta. Il mistero resta [e sembra quasi uno scioglilingua… o una rima imperfetta per certi versi, e così detta…]. Invece, le considerazioni eventuali sulla mail di Oliviero, se e nel caso le farò sì in un altro momento, sempre se mi garba, come direbbero giustappunto forse proprio-proprio a Firenze, e d’intorni..., ovvero ad ampio raggio…. Saluti. antonio
    facocer .
    Io mi chiedo: ma la signora Prestigiacomo, si è mai infilata un paio di scarpe adatte a camminare, e ha mai percorso quei terrazzamenti appesi tra cielo e mare, tra verde e blu, tra e acqua e aria? Dove gli alberi di ulivo e i filari di uva bianca sono magistralmente curati da popolazioni che con un lavoro difficilissimo dovuto alle condizioni ambientali (le ha viste lei quelle rive?), riescono a ricavare dalla terra prodotti di una bontà straordinaria? Si è mai sbucciata le ginocchia scivolando sulle rocce granitiche degli scogli bagnati dalle onde salate quando il mare è un pò incazzato? Ha mai girato per le vie dei paeselli osservando il lento lavoro dei pescatori intenti a rigovernare le loro reti? Queste sono le suggestioni delle 5 Terre, e queste sono le cose di cui dovrebbe interessarsi un Ministro dell'Ambiente, altro che funivia! Se qualche suo collega della Casta ha intravisto un possibile business, che lo chiamino con il loro nome: l'unica cosa di cui vogliono accrescere la consistenza è il loro conto in banca, e non il valore dell'area. Prevedo tempi bui per l'ambiente. Sandro Iotti (Un camminatore incallito e impaurito)
    renfio .
    Ucci! Ucci! sento puzza di guaiucci. Scusate per il parafrasare ma non vorrei che da una funivia nascessero poi alberghi e locande di ogni tipo con quei tristi negozi di souvenir. Non vorrei che la maleducazione di molti dei nostri connazionali cominciassero ad insudiciare tutta l'area protetta. Mi auguro che il ministro metta dei paletti invallicabili a tutela del territorio. Un abbraccio
    samwer .
    il progetto sarà a concorso o, come al solito.... e la valutazione di impatto ambientale? bha!
    Chip En Sai .
    E' vero... Sandrone!... sono agenzie diverse!... Grazie!... Ciao!
    sandrone .
    No guarda, non credo si tratti di un errore. E' una breve rassegna stampa, se leggi si tratta di un'Ansa e di un'Asca (agenzie differenti). Le rassegne stampa si impaginano così!
    Chip En Sai .
    Ci deve essere qualche errore di impaginazione... il post è composto da un testo con un contenuto doppio (c'è solo qualche differenza formale tra le due parti!)!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook