• Biografia
  • articoli
  • scrivimi
  • Oliviero Beha
     
    Home > articoli > Esposto di art.21 alla corte dei conti. opposizioni: u...
    24
    lug.
    2008

    Esposto di art.21 alla corte dei conti. opposizioni: una sola posizione su orlando

    Condividi su:   Stampa

    da Articolo21La conferenza stampa di oggi alla Camera dei Deputati su Caso Saccà e Rai è stata la prima piazza dell'Unità per le opposizioni. Giuseppe Giulietti, Fabio Evangelisti (Idv), Vincenzo Vita e Giorgio Merlo (Pd), Bruno Tabacci (Udc - Rosa bianca): Non c'era Marco Beltrandi (Radicali) perchè stava occupando l'aula della Commissione di Vigilanza della Rai. E dalla conferenza stampa è stata lanciata l'unità di tutte le opposizioni sulla nomina di Leoluca Orlando a presidente della Vigilanza e l'allarme per la situazione in cui versa la Rai. Insieme a loro anche l'Avvocato Giovanni d'Amati che ha illustrato le possibilità di un esposto alla Corte dei Conti sul Caso Saccà.

    Un esposto alla Corte dei Conti per il voto del Cda Rai sulla vicenda Sacca’,
    con cui fu bloccato li licenziamento del direttore di Rai Fiction, e’ stato
    predisposto dallo studio legale D’Amati per conto dell’associazione Articolo21.
    “Sul caso Sacca’ – ha spiegato l’avvocato Giovanni D’Amati nel corso della
    conferenza stampa – l’azienda non ha dato un segnale di efficienza e riteniamo
    che il ricorso sia tecnicamente fondato”. Il no deliberato a maggioranza al
    licenziamento del direttore di Rai Fiction “non ha motivazioni, nonostante le le
    accuse ben precise mosse da Cappon con la sua relazione al Cda.C’era invece
    materia per licenziare chicchessia, ma non e’ stato fatto. Riteniamo che ci sia
    un danno all’immagine della Rai”.
    E’ stato inoltre sottolineato da Giuseppe Giulietti, portavoce
    dlel’associazione Articolo21, che l’azienda nel caso di Sacca’ ha agito in modo
    diverso rispetto ad altre vicende.Infatti la sentenza del giudice del lavoro
    che ordinava il reintegro del direttore di Rai Fiction nel suo ruolo di
    responsabilita’ e’ stata subito applicata, “mentre in altre vicende, come quella
    di Beha, cosi’ non e’ stato. Non ci piace quello che sta accadendo, si e’
    verificato che il diritto non e’ uguale per tutti. Il ricorso alla Corte dei
    Conti non e’ politico ma tecnico. La norma deve valere per tutti. Se invece si
    straccia il Codice etico, non puoi poi chiederne il rispetto all’ultimo dei
    disperati. Questa e’ una ferita grave”. A proposito sempre della vicenda
    intercettazioni che coinvolge Sacca’, Giulietti ha sostenuto che “emerge che un
    gruppo di soliti noti voleva fare i comodi propri. Vogliono una repubblica
    presidenziale a reti unificate per il controllo di tutto il sistema
    radiotelevisivo. Qui e’ in atto uno scontro tra un gruppo di soliti noti e la
    stragrande maggioranza dei dipendenti Rai, tra i quali molti di centrodestra,
    che si e’ stufata di un mondo non trasparente. Il travolgimento della Rai e’ il
    travolgimento della coscienza nazionale. Non intendiamo assistere al tracollo
    dell’azienda.Un servizio pubblico incatenato e’ un pezzo di sistema
    industriale che si ferma”.
    Quanto poi alla mancata nomina anche oggi del nuovo presidente della
    Vigilanza, Giulietti ha rilevato che la maggioranza “vuole stracciare un’intesa
    istituzionale, quella stessa a cui loro si appellarono quando a governare era
    Prodi, e loro da minoranza ebbero il presidente della commissione bicamerale di
    Vigilanza, che e’ una commissione di garanzia”. Giulietti ha quindi auspicato
    che tutti i capigruppo si riuniscano e chiedano ai presidenti dei due rami del
    Parlamento di intervenire sulla questione, per sbloccarla.
    Alla conferenza stampa ha preso preso anche Vincenzo Vita e Giorgio Merlo,
    del Pd, secondo cui “la destra non ha una tradizione istituzionale” e la fine
    della Rai significa che “sta morendo qualcosa che attiene alla storia italiana”.
    E’ intervenuto anche Bruno Tabacci, dell’Udc, che nel dirsi sempre “aperto
    sostenitore delle tesi di apertura del mercato” ha rilevato come “il caso Sacca’
    e’ l’effetto di un duopolio ossificato. E’ evidente che c’erano intese sui
    palinsesti…”.
    Per Fabio Evangelisti (Idv) “Oggi Orlando per l’ennesima volta non e’ stato
    votato e la mancata votazione di oggi e’ la piu’ grave di tutte”. E Giulietti
    aggiunge: “perche’ e’ caduta persino la risibile motivazione che non si vuole
    Orlando per via dei toni, ritenuti troppo forti, usati dall’Italia dei Valori.
    Come si fa a dirlo quando Bossi alza il dito medio sull’Inno Nazionale, Gasparri
    definisce la Magistratura cloaca e Rotondi afferma, suempre sui Magistrati, che
    occorrerebbe “punirne uno per educarne cento. “La maggioranza  – afferma
    Evangelisti – vuole cancellare l’intesa istituzionale secondo cui i presidenti
    delle commissioni di garanzia vengono indicati dall’opposizione. Vorrei che i
    gruppi dell’opposizione manifestassero ai presidenti delle Camere la gravita’ di
    quanto sta accadendo e cioe’ che la maggioranza sta stracciando un accordo
    istituzionale”.
    Approfondisci: www.articolo21.info

     commenti
    Commenti
    7
    Lascia un commento
    margherirosa .
    jéppoi,…jé sempre a propòsito di cavalli golòsi, di delfini curiòsi,…siamo già proprio sicuri che, in effetti, il siciliano-tipo, come dire “in-quanto-tale”, intrinseco ed estrinseco al tempo stesso, non sìa da considerare [per certi versi e/o quasi sempre] in ogni circostanza [jé pure senza il circo ma quasi sempre e se in “stanze” sopratutto certe davvero importanti…], un individuo un tantino mafiòso…? Ah! se si scatenasse una di quelle bagarre, invereconde, da fare impallidire quelle del “Processo del lunedì” di quel simpatico guiscardiano della Tv, che pare tornato in sella, più forte che prìa, e senza manco sapere, forse manco lui stesso lo sa, se è più “giornalista” o un semplice “apprendista”….!? [mi raccomando di lèggere la presente e-mail, con quella tipica, jé già indispensàbble, intonaziòne siciliàna…, aah...!! me raccomànno! jé baciamo le mani, già che ci siamo, che si può sempre fare, e non si può mai sapere come va a finire…] [questa è delle 11.00 passate….]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    e comunque mannaggia a zetazeta; e non gli perdonerò mai d’avermi bruciato / tolto tutto lo sfizio legato a quella mia prima e-mail pensata, faticosamente, per il gusto di scrivere “quel” qualcosa di ipoteticamente “ricercato”, per così dire; sì, m’ha rovinato quasi-tutto; “potevi prima avvisarmi del fatto che stavi mandando una mail?”; e credo che le stesse cose le direbbe finanche quel fantastico “giornalista”, in parte-nopeo [e per l’altra-parte-non-lo-so, ad esser sincero], ovvero quel famoso e simpaticone di Felice Càccamo, te ne direbbe pure di cotte e di crude sopratutto… Eh bravo quindi carissimo zz! con la tua mail hai messo varie dita in varie piaghe fresche e sanguinanti: se ben vedi le tante mail di risposta in realtà sono di altro tipo, sopratutto le mie, con divagazioni, e quant’altro, per cui se fossi in te c’andrei cauto a parlar d’un ritorno di interesse all’ambiente & correlata…; la coscienza ecologica è, più o meno, sempre quella, di prima e come di sempre, del tutto inascoltata, quando possibile addirittura ben-ben calpestata, per cui…, c’è poco da fare del sarcasmo; e quanto poi al perché i Verdi del sole che ride sìano praticamente pressoché spariti dalla scena politica, da ecologista convinto, ne avrei da raccontare, del perché degli ultimi avvenimenti, e tutto quanto, ma preferisco per così dire leccarmi le ferite in tutta tranquillità-dignità perché tanto pure parlarne non servirebbe a nulla…[e comunque non esiste “mistero” / arcano da chiarire, da indagare e né chissà cos’altro]; quanto invece al gossip, alle tette al vento, agli strapponi [che già non sò che sono], agli yacht con tanto di cis-&-trans in ammucchiate epiche [saranno pure cxxxxxx loro che fanno o non fanno li sopra…?], alle bonazze più o meno naturali & ai coglionazzi, allo stato puro, con tanto di lati-spigoli & pedigrèe, quindi del livello complessivo e al tempo stesso specifico del tipo e qualità di Informazione richiesta dall’italiano-tipo, ebbene mi pare che siamo tutti d’accordo…; viceversa mi sento di dirti carissimo zz, che nel caso ti capitasse di fare un giro in quel di Potenza, anche solo per cambiare aria e T° media, ebbene fammelo sapere, così magari ti faccio una bella accoglienza... e non devi interpretarla come una velata / sottintesa / pericolosissima minaccia, tutt’altro [se usi la macchina, ad esempio, sàppi sì che a causa di un cavalcavia in totale dissesto, ci sono problemi di viabilità, soprattutto al ritorno… per cui al limite ti consiglierei d’usare il treno… tanto per capirci come stanno le cose in certi casi e da queste parti…] [tutto questo ormai alle 7.30 passate ….]. Saluti. antonio
    margherirosa .
    carissimo Renfio, sarebbe fin troppo facile dire / chiedersi che se nessuno denuncia un bel niente è perché in fondo, ma anche in piena superficie, “in fondo”, vale proprio quella legge dell’omertà, o altro di similare, che tanto paga, e a quanto pare pure appaga, evidentemente….; poi, viceversa mi chiedo ma se Bossi ha le serpi-comuniste in seno è perché forse è talmente strategico da essersi già “vaccinato” preventivamente, e non solo politicamente parlando o per quale altro motivo…? Già è la versione della nuova politica cosidetta “preveggente” e allo stesso tempo premunitiva?? Chissà. Viceversa, mi rifiuto di credere che i comunisti, sì, e proprio “quelli” che secondo quella leggenda metropolitana “mangiavano” i bambini, [quelli degli Altri?], sìano oggi diventati tanto-tanto fiàppi e scarichi, sotto quasi ogni punto di vista, che manco il veleno di serpente e pure quello di qualche comunista in seno, può ormai far paura ad un leghista verace che oltre ad avercelo sempre duro.… […e che resti fra noi: secondo me sono tutte delle gran balle…, quelle che ci contano i leghisti…] [sì, ma che avrò voluto dire ? eh, in effetti non ce lo sò manco io...]. Saluti. antonio
    renfio .
    Riflettendo meglio: Visto che la Rai è piena di "Comunisti" vuoi vedere che Berlusconi per proteggere Saccà và dicendo che fà politica di sinistra? Può essere che la faccia da quando i flussi elettorali hanno stabilito che quelli di Rifondazione hanno votato Lega nord? Comunque vada il peggio che potesse capitare a Bossi è quello di avere i Comunisti in seno. un abbraccio
    renfio .
    Una cosa simile ( Saccà - Berlusconi ) è accaduta in formula 1 Meclaren e Ferrari sono finite in tribunale per spionaggio industriale. In RAI, invece, pare sia normale fare inciuci di ogni genere anzi, se non li fai, non ti promuovono. Quindi qualcuno si è comportato di conseguenza. Ci si sarebbe dovuti meravigliare se Saccà avesse denunciato Berlusconi; una cosa giusta fatta da uno della RAI sarebbe stato da incorniciare. un saluto
    margherirosa .
    [mannaggia Zetazeta, mannaggia !; ma ormai il commento era pronto e lo invìo e come và, và…]. visto e considerato che, pure a distanza di ben tre giorni…, nessuno di voi ha intèso lasciare un suo preciso commento, allora vi dico la mia: di L.L.Orlando non me ne frega niente e neppure di questa vicenda parlamentare; che si arrangino, combàttano, si insultino pure, visto che i parlamentari sono strapagati profumatamente per questo loro ‘lavoro’; piuttosto faccio una delle mie famose e oramai cosidette “liasòn” vale a dire sì lancio questa provocazione-traslocata, per così dire, da quel famoso spot delle caramelle: se è ormai già stabilito che un cavallo può esser “golòso”, e un delfino [non di meno] “curiòso”, iè allòra [con quella tipica / inevitabble pronuncia siciliana] ecco che un siciliano-tipo secondo voi come potrebbe esser definito….? mafiòso forse….? Quanto vorrei che la presente scatenasse un putiferio di interventi-polemiche a jòsa, con tanto di interrogazioni parlamentari fatte con la crema antiscottature, in mano….di chi stava per partire per le vacanze ma si trova costretto a ribattere magari colpo-su-colpo a questa emerita strxxxxxx…! Ma in Italia in fondo, le cose, e certe “cose”, poi, non vanno proprio così…? Saluti [stavolta freschi, visto un certo calo di T°]. antonio
    zetazeta .
    Noto con piacere che il problema della funivia nelle 5 terre ha riscosso un indubbio successo....... più di 15 commenti. Evidentemente la coscienza ecologica fa passi da gigante,ma allora non capisco come i Verdi siano estinti..mah misteri italiani. Quanto all'informazione lasciamo il monopolio ai giornali di gossip,che con scoop tarocchi,tette al vento,lati a b c,fanno capire di cosa abbiamo bisogno noi italiani,e sopratutto di cosa e come vogliamo essere informati. Per la cronaca: i giornalisti continuano ad avere il loro contratto di categoria ancora scaduto.Passano i mesi.........

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

     
    Newsletter
    Resta sempre aggiornato sulle novità del sito di Oliviero Beha
    * Questo campo è obbligatorio
    Facebook